Stando a quanto riferito, Nintendo non considera il Joy-Con Drifting un vero problema.

Per tutto il ciclo di vita di Nintendo Switch una cosa che ha rotto le scatole a milioni di giocatori è stato il Joy-Con Drifting.

Infatti la progettazione scadente della levetta dei controller di Switch è stata la causa di tante accuse.

Ma a Nintendo, in tutto questo, cosa gli passa davvero per la testa sul problema?

Ebbene sembra che, stando a quanto ribadito, la grande N non consideri in realtà il Drifting come un vero problema e che sia dell’ idea che non abbia causato a nessuno degli inconvenienti!

A ribadirlo è stato lo studio legale statunitense Chimicles Schwartz Kriner & Donaldson-Smith.

Lo studio è stato contattato da molti consumatori che hanno avuto a che fare con il drifting e ai quali i rappresentanti hanno chiesto un favore fondamentale.

Infatti, entro il 16 ottobre, devono mandargli dei video sul problema e che verranno riuniti in un montaggio.

Il tutto perché poi tali video serviranno da prove e verranno mandati al colosso giapponese di Kyoto.

Seguono le dichiarazioni dello studio legale inviate ai clienti:

 

Grazie per aver contattato il nostro studio legale in merito al problema del Joy-Con Drift di Nintendo Switch. 

Stiamo provando a realizzare un montaggio di videoclip dei possessori di Nintendo Switch come voi per dare voce a tutti i vostri problemi.

 Questo ci sarà utile per rispondere alle argomentazioni avute da Nintendo su come questo non sia per lei un vero problema o che non abbia causato a nessuno alcun inconveniente.

Se vogliamo provare a umanizzare e dimostrare questi problemi e il loro impatto sui consumatori, ci basterebbe per il perseguimento del caso che ci inviaste un breve video (di 90 secondi o meno) che descrive la vostra esperienza con il Joy-Con Drifting che affligge i vostri controller.

 

Cosa ne pensate?

Fonte

 

Lollo

Videogiocatore sin dal 2007, a partire dal Nintendo DS, curioso, ingenuo, ma simpatico. Oltre all'hobby per i videogiochi, che ho sempre considerato un' arte,m' intendo di archeologia, sono stato boy scout per 8 anni e aiuto nel tempo libero gli amici. Una vita faticosa la mia, ma assai meritata.