PS5RecensioneSwitchXbox Series X/S

Sand Land – Affascinante, vibrante e spesso sorprendente – Recensione

Sand Land – Affascinante, vibrante e spesso sorprendente – Recensione

Sviluppatore: ILCA
Piattaforme: PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X/S, Microsoft Windows
Generi: Videogioco di ruolo, Videogioco d’avventura, Sparatutto
Editore: BANDAI NAMCO Entertainment America Inc.

Sand Land è un gioco d’azione open world con  elementi RPG, un manga del creatore di Dragon Ball, Akira Toriyama morto inaspettatamente da poco. Sand Land è una serie manga di 14 capitoli pubblicata nel 2000  dopo tanti anni e un lungometraggio è arrivato un videogioco e un nuovo anime. Lo Stile artistico semplice ci porta a vivere una nuova esperienza in questo mondo con personaggi, veicoli e archietettura stile Dragon Ball.

E’ un gioco che ha le sue idee e i suoi modi di fare le cose, noi siamo pronti a vedere se è un gioco memorabile e voi?

Akira Toriyama

Akira Toriyama è stato ed è ancora oggi, anche dopo la sua scomparsa, una voce prolifica nel mondo dei manga e degli anime. Molto conosciuto per titoli come Dragon Ball, Dragon Quest e tanti altri. Sand Land fa parte delle sue opere meno conosciute ed era una seria manga di 14 capitoli del 2000, ora rivive in un lungometraggio, un videogames e un nuovo anime Sand Land: The Series. Scritta da Hayashi Mori e diretta da Toshihisa Yokoshima cattura perfettamente l’energia esplosiva di Sand Land. Sono sicuro che questa serie avrà una forte risonanza con grandi e piccoli.

Sand Land

La terra è diventata desolata e sabbiosa a causa delle guerre e dello sfruttamento ambientale, la gente combatte per il controllo delle risorse e molti muoiono. Di certo non è un bel posto in cui vivere. Sand Land è popolata da demoni, folletti, animalli parlantI, vecchi, fantasmi e vermi melmosi. Questo è un mondo in cui demoni si affiancano a cyborg robotici, uomini-insetto, carri armati ad alta tecnologia, veterani di guerra e mostri carnivori che vagano per la terra.

Il re dei demoni è Lucifero e Belzebub è il principe ed è anche il nostro eroe. I demoni dell’isola vivono secondo un rigido codice, prendono quello di cui hanno bisogno e non uccidono mai. Nel gioco viene messa in chiaro la differenza tra umani e i demoni e viene messa sempre in chiaro che qualunque sia la narrativa gli umani potrebbero aver inventato tutto e i demoni non hanno avuto nessun ruolo nel portare il mondo sul precipizio.

Il gioco mostra come l’essere umano con l’avidità e le guerre ha distrutto tutto il buono.

Oramai in questo nuovo mondo i prezzi delle risorse sono alle stelle perchè diventano sempre più scarse. I cattivi sono ben messi in evidenza e i buoni cercano di fare di tutto per rendere il mondo un posto migliore. La narrazione è semplice e affascinante e il cast di personaggi è ben scritto e anchesso pieno di fascino.

Trama

La storia parla di uno sceriffo di nome Rao, in una zona afflitta da siccità, i fiumi si stanno prosciugando e il nostro Rao fa fatica a mantenere l’ordine in città. Il Re della città è molto avaro e sta prendendo per se l’ultima fonte d’acqua rimasta e costringe i cittadini a pagare cifre assurde per delle bottiglie di acqua. Non sono solo gli umani a soffrire della siccità ma anche i demoni che ha deciso di rubare le scorte d’acqua del re per sopravvivere.

Rao resta scioccato nel sentire storie su di un demone che distribuisce acqua gratuitamente a dei bambini assetati e incuriosito va a verificare coi suoi occhi. Lo sceriffo arriva alla loro comunità e stringe um’alleanza con Belzebub il principe e il suo compagno ladro Thief. Si accordano tra loro per cercare insieme la “Fonte Leggendaria“, un lago d’acqua dolce che secondo la leggenda si trova nascosto nel deserto profondo e regala a Balzebub l’ultima console rimasta e alcuni giochi. Balcebub ottiene il permesso da Lucifero per partire in missione con lo sceriffo e con Thief  e gli dice che potrù giocare con la console un ora al giorno in una camera  ben luminosa.

Dopo che riusciamo a scappare dal primo mostro… un millepiedi gigante,  incontriamo anche dei banditi con cui dobbiamo combattere per poter proseguire…

Ej già, anche i demoni danno gli orari e le regole ai propri figlioletti.

Balzebub

Belzzebub ha un aspetto carino, un ragazzino apparentement indifferente, un piccolo demone indebolito dal voler fare del bene, un principe degli inferi che adora i videogames e fare marachelle. Questo aspetto rispecchia il pubblico a cui è rivolto il gioco e umanizza il personaggio. La grafica del gioco ha di certo il fascino inconfondibile dell’abilità di Toriyama.

Alcuni personaggi, come Rao, hanno retroscena sorprendentemente malinconici, si distingue come un benefattore intelligente e impegnato che accetta rapidamente tutti nonostante le loro differenze.Sand Land – Affascinante, vibrante e spesso sorprendente – Recensione

In viaggio

Siamo alla ricerca della Sorgente Leggendaria e dobbiamo affrontare l’esercito umano nelle varie regioni di Sand Land, tutte ineressanti. Ci imbarchiamo a bordo di un dune buggy e affrontiamo banditi, mostri e militari. Saltiamo da un veicolo all’altro per attraversare le varie zone cercando di correggere dei torti, riparando dei villaggi morenti e molto altro. La storia non è di sicuro una cosa nuovissima ma ci sono molti colpi di scena divertenti. Inoltre durante il nostro viaggio incontriamo anche Ann, una talentuosa meccanica.

La struttura del gioco è come un manga o una serie di anime, ci sono varie missioni principali e durante le varie attivirà ci sono missioni secondarie.

Durante il nostro percorso insieme al nostro equipaggio di demoni e umani requisiamo vari veicoli tra cui carri armati, robot e carretti per perlistrare l’isola in cerca di tesori, oggetti e missioni secondarie. Dobbiamo girovagare tra grotte e punti di interessi, cercare i componenti dei veicoli, salvare gli NPC, esplorare città abbandoate e scoprire come era la vita prima delle guerre. Tra le varie missioni faremo anche delle escursioni furive e troveremo dei piccoli enigmi in cui dobbiamo utilizzare dei veicoli specifici nel modo giusto. Nulla di difficilissimo, tutto piacevole.

Missioni secondarie

Molte missioni secondarie hanno delle piccole storie e dei personaggi interessanti. Ad esempio in una salviamo un pittore nel deserto, si apre un negozio dove possiamo dipingere e applicare delle decalcomanie sui veicoli. Possiamo anche decorare la città, mettere mobili e altro. Possiamo stipulare dei contratti per ricompense, salvare locali, partecipare a dei combattimenti contro i boss, avere una casa o sfrecciare in giro per raccogliere materiali sia sbattendo contro gli alberi che sparando ai dinosauri.Sand Land – Affascinante, vibrante e spesso sorprendente – Recensione

Mezzi di trasporto

Prima di tutto otteniamo un carro armato, poi un robot da salto e una moto, ma puoi prenderne altri come una tramoggia e un’auto volante, possiamo potenziarli e personalizzarli con nuove armi e abilità extra: un propulsore fiammeggiante, missili a ricerca o semplicemente un’armatura migliore.

Combattimento

Ci sono delle sezioni di combattimento con Belzebub che ha un attacco semplice, uno forte e uno speciale e qualche schivata. Possiamo sbloccare delle nuove abilità e dei potenziamenti passivi man mano che andiamo avanti e saliamo di livello. Quando abbiamo accumulato una manciata di abilità possiamo insegnarle a Thief e agli altri compagni di Rao. I nemici fino a metà sfida sono abbastanza semplici da combattere, hanno dei movimenti lenti e fluttuanti facili da schivare.Sand Land – Affascinante, vibrante e spesso sorprendente – Recensione

Il combattimento con i veicoli è più forte ma mai difficile. Ci sono varie opzioni di personalizzazione che possiamo utilizzare, possiamo modificare i carri armati e gli altri mezzi con armi nuove e migliori e statistiche min-max per creare il nostro mezzo mostruoso. Ci sono più parti mobili da gestire e bisogna riuscire a gestire per bene il campo di battaglia. E’ piacevole vedere il nostro Balzebub demolire intere flotte nemiche con il nostro carro armato che è il mezzo con cui iniziamo per poi sbloccare e usare tantissimi altri veicoli diversi personalizzabili.

Possiamo passare da un veicolo all’altro a nostro piacimento, anche durante i combattimenti. Questa meccamica è molto comoda perchè se ci rendiamo conto che mentre combattiamo con un grosso scorpione gigante molto agile possiamo passaare sullo Jumper ed essere più agili anche noi.

Il combattimento corpo a corpo è semplice, anche contro i boss non è difficile, anche a difficoltà alta.

Conclusione

Sand Land è un gioco affascinante e vibrante, spesso sorprendente e icisivo e allo stesso tempo audace. Il gioco ci offre una divertente miscela fantasy, fantascienza, commedia e azione, molto coinvolgente. L’attrazione principale del gioco resta la storia, la trama infatti riesce a spingere il giocatore ad andare avanti coi suoi misteri da scoprire coi nostri affascinanti personaggi.

Il ritmo del gioco è soddisfacente per tutto il gioco tranne per un paio di missioni leggermente più lente. L’atmosfera è intensa e piena di speranza e riesce ad avvolgere e travolgere il giocatore anche grazie al lavoro svolto per il vocale e la grafica contornata con una colonna sonora eccellente. L’animazione e la direzione dei filmati sono favolose. E’ un gioco che merita ed è molto divertente e piacevole da giocare.

Il giocoè uscito il 25 aprile per PC, PS5 e Xbox Series X|S. Abbiamo giocato su Xbox Series  X.

Preparati a vivere una sgangherata avventura scritta e disegnata dal creatore di Dragon Ball, Akira Toriyama.


Francesco

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.