RecensioneSwitch

Snakebird Complete, un gradevole puzzle game con elementi da Snake – Recensione

Snakebird Complete, un gradevole puzzle game con elementi da Snake – Recensione

Chi ha vissuto l’epoca dei Nokia ricorda di sicuro il videogioco rompicapo Snake. Concepito come una versione per i cellulari dei suoi antenati Blockhade ed Hustle, resta ancora oggi un classico dalle basi solide e con una forte impronta collettiva, a cui prestare la dovuta riverenza. Nel corso degli anni, altri videogiochi hanno cercato di ripercorrere le sue tracce.

Tali giochi hanno introdotto delle aggiunte alla formula originaria o sperimentato con altri generi. Uno tra i giochi più recenti legati a quest’ ultima categoria è Snakebird, titolo del 2015 che ha ricevuto anche un seguito nel 2019, Snakebird Primer, fuso insieme al suo predecessore in un gioco solo, Snakebird Complete.

Sviluppato dallo studio Noumenon Games, Snakebird Complete, oltre ad essere arrivato sull’ Epic Game Store, è disponibile dal 24 novembre 2023 su Switch grazie ad una versione pubblicata da Astra Logic. Pur presentando le caratteristiche di Snake, il gioco è un puzzle game.

Peraltro è un gioco qualitativamente molto eccelso. Con questa recensione intendiamo raccontare la nostra esperienza con questa raccolta, ma prima ringraziamo con affetto gli studi coinvolti nella sua pubblicazione e produzione per averci fornito una copia della versione Switch.

Claim This Epic Games Store Free Mystery Game For December 29

 

GAMEPLAY

Il gioco accoglie direttamente il giocatore con una mappa inedita rispetto alle versioni originali di Snakebird e di Snakebird Primer. Parliamo di una mappa molto vasta con alcuni livelli già disponibili. Con il tempo, i giocatori ne sbloccheranno molti altri, accedendo a nuove aree in precedenza chiuse. Ogni livello si compone di un enigma da risolvere.

Durante queste sessioni di gioco, il giocatore usa gli Snakebird. Queste creature sono un miscuglio tra un serpente ed un volatile e si differenziano sia in base al colore che in base alla loro lunghezza.

Il loro sistema di movimento si basa su uno schema lineare, ma, a differenza di quello del serpente di Snake, non è automatico. L’ utente finale del prodotto ha maggiori possibilità di controllo per i personaggi utilizzati, seppur collegate alla presenza delle piattaforme e degli ostacoli presenti nei livelli.

Generalmente l’obiettivo del gameplay resta lo stesso: gli Snakebird devono allungarsi saziandosi di frutta e raggiungere il traguardo dei livelli. Tuttavia il ritmo dell’ esperienza di gioco è lungi dall’ essere ripetitivo.

Alcuni livelli danno focus, oltre che sugli elementi ambientali, sulla cooperazione non presentando, talvolta, il cibo e avendo il traguardo già sbloccato. Passando da uno Snakebird ad un altro, tramite la pressione di un semplice pulsante, è possibile muovere due di questi mostriciattoli ad ogni turno in modo da farli arrivare alla fine del livello.

La difficoltà dei livelli dipende dal gioco da cui sono stati presi. Se il primo Snakebird si è dimostrato poco restio nell’ accogliere i giocatori più occasionali, Snakebird Primer è stato più clemente nei loro confronti. Alcuni puzzle sono più semplici rispetto ad altri. Inoltre, adesso, con Snakebird Complete è possibile avere al massimo un suggerimento per la soluzione dei puzzle.

Snakebird Complete Sneaks Into Your Library as Epic's 10th Free Game - Steam Deck HQ

Tuttavia resta richiesto almeno un po’ di sforzo da parte dei giocatori. Infatti molti livelli sono così complicati, al punto che, senza una guida, è più semplice restarci bloccati che finirli. Di conseguenza, le meccaniche restano quotate alla pura sperimentazione.

I controlli funzionano abbastanza bene. In particolare, sono da segnalare un controllo che fa ritornare gli Snakebird alle mosse impartite in precedenza ed un altro per il riavvio completo del livello provato. Pertanto, sarà possibile ricominciare da capo senza aprire ogni volta il menù di pausa.

In generale, tutti i livelli di Snakebird Complete sono 120, considerando anche quelli speciali. Ne consegue un livello di rigiocabilità di massimo 4 ore, che, pur non essendo molte, sono superiori rispetto a quelle dei singoli giochi raccolti. Ciò vale fermo restando che il tempo con il pad alla mano potrebbe variare in base alle vostre abilità.

 

COMPARTO TECNICO

Dal momento che Snakebird Complete include sia il primo Snakebird che Snakebird Primer, la sua direzione grafica resta invariata rispetto alla sua offerta. Il design è molto semplice, ma per nulla brutto. La sua immediatezza visiva è il segno distintivo della visione degli autori verso la propria opera.

Si tratta di un tocco artistico che non è per tutti, ma che, in passato, dopo l’uscita del primo Snakebird, ha rappresentato un punto d’ispirazione per altri autori, tra cui Hempuli Oy, il creatore di Baba is You.

Le ambientazioni (tutte minimaliste) sono composte da texture piatte, di facile realizzazione e con un effetto prospettico ridotto all’ osso. I colori brillanti, per quanto siano pochi, conferiscono al gioco un aspetto simpatico.

Gli Snakebird , inoltre, sono caratterizzati da uno stile cartoon. Sono gradevoli per la vista e sono molto fluidi nelle animazioni. Ciononostante l’interfaccia utente presenta qualche problema, se si considerano le dimensioni ridotte dei testi riportati a schermo.

È vero che non sono esageratamente minuscoli e che cercano di adattarsi alle dimensioni dello schermo di Switch, ma qualcosa in più avrebbe reso la loro lettura più agevole. Le musiche non sono eclatanti, ma la loro spensieratezza sdolcinata si adatta con le sensazioni trasmesse dal gioco.

Ogni livello ce ne ha sempre una pronta in base al tema utilizzato. Il gioco non ha un vero e proprio doppiaggio ed è disponibile in 10 lingue diverse per i testi, tra cui anche un italiano non perfetto, ma senza errori di degna rilevanza.

CONCLUSIONE

Snakebird Complete resta in definitiva un puzzle game di ottima fattura. Lo stile grafico, seppur molto semplice, fa il suo lavoro, i livelli sono difficili, pur essendo aperti anche ai casual gamer, e la rigiocabilità è molto buona.

Difficilmente abbiamo trovato aspetti negativi, fatta eccezione per qualche storpiatura di minore rilevanza. Quindi possiamo consigliarvi l’acquisto del gioco sull’ eShop di Switch, dove lo trovate al prezzo di 14, 99 euro.

 

Lorenzo Barbaro

Un giocatore avellinese incallito di classe '99. Amo giocare tutti i tipi di videogiochi (specialmente quelli hardcore). Ho iniziato a giocare tra il 2005 e il 2006. Sia i videogiochi che l'archeologia sono le mie passioni. 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.