Crea sito

Pokémon Spada e scudo: intervista al producer Junichi Masuda

Di seguito ad una Intervista tutta all’italiana, il producer di Pokémon Spada e scudo svela alcuni interessanti retroscena. A quanto pare l’esclusiva per Nintendo Switch è stata oggetto di dibattito interno tra GameFreak e Nintendo stessa: “siamo arrivati ​​alla decisione di ridurre il numero di Pokemon in Sword and Shield a solo il dex regionale di Galar solo dopo numerose discussioni interne, con Nintendo e The Pokemon Company. È un argomento di cui abbiamo discusso per molto tempo. Quando pensiamo alla direzione futura in cui vogliamo coinvolgere i giocatori, miriamo sempre a metterci alla prova per creare contenuti entusiasmanti che i fan possano apprezzare. Con questo obiettivo ci è sembrato che fosse il momento giusto per ridurre il numero di pokemon presenti in questi giochi a dex regionali.”

Durante l’intervista, vengono alla luce anche informazioni su Pokémon Home, da quello che si è intuito potrebbe essere una sorta di gioco in cui interagire con i Pokémon e non solo uno strumento per importarli dalle precedenti generazioni.

Fonte

VOTO FINALE :

Gabriel85

Classe 85, vecchio quanto basta per definirmi come il prototipo di quel ch'è oggi il Nerd moderno, il mio amore per i videogiochi cammina a pari passo con la passione che provo per l'aviazione militare. Sono un videogiocatore multipiattaforma in quanto, a partire dalla terza generazione di console, le ho possedute praticamente tutte. Ps: sono abbastanza allergico al casual gaming, dunque se la vostra intenzione è quella di invitarmi a fare una sessione di ballo a Just dance... Beh, evitate pure!