RecensioneSwitch

Hidden Through Time 2, un simpatico casual game enigmatico – Recensione

Hidden Through Time 2, un simpatico casual game enigmatico – Recensione

Da sempre gli enigmi ambientali e i videogiochi rappresentano una coppia perfetta. Sono come il miele e il pane e a dimostrarlo c’è un gioco particolare, capace di stimolare l’ ingegno mentale del fruitore e permettendogli anche di sperimentare la propria creatività.

Il gioco in questione è Hidden Through Time 2 Myths and Magic, il successore di un videogioco rompicapo distribuito e pubblicato da Rogueside nel 2020. Il nuovo titolo, distribuito e pubblicato anch’esso dalla stessa software house, è uscito originariamente su PC nell’ ottobre del 2023, ma solo ora si prepara ad uscire su console. Hidden Through Time 2 sarà disponibile dal 25 gennaio 2024 su Nintendo Switch, Xbox Series X/S e PlayStation 5.

Prima della sua uscita, abbiamo avuto modo di provarlo in anticipo grazie ad una copia per Switch gentilmente offerta dal team di sviluppo. Perciò condivideremo con voi le nostre impressioni al riguardo per informarvi se merita.

Hidden Through Time 2: Myths & Magic su Steam

 

Gameplay

In questa sede, la creazione di un paragrafo sul lato narrativo è inconcludente. Il gioco non ha una vera e propria storia. Non ci sono personaggi sdolcinati e seri e non ci sono vicende complesse o semplici storielle. Solo il lato ludico la fa da padroni. La premessa del gameplay è semplice.

Se avete presente il gioco Dov’è Wally, lo ritroverete trasposto e adattato in chiave videoludica. Come nel primo capitolo, i giocatori devono trovare degli oggetti, degli animali o delle persone all’ interno di alcune schermate umoristiche ambientate in 4 epoche storiche.

La modalità principale è la campagna, che vi permette di scegliere un’ epoca sin dall’ inizio e che consiste in una serie di enigmi organizzati per mappe. Se riuscirete a trovare tutti gli oggetti elencati dal gioco in una mappa, passerete a quella successiva.

Hidden Through Time 2: Myths and Magic - IGN

Non aspettatevi il semplice giochetto che avete visto in mille salse. Dato che ci troviamo di fronte ad un videogioco, in cui tutto è vivo, possiamo giocare sia di giorno che di notte. Basta premere un pulsante apposito per switchare le due fasi della giornata.

Lo stesso vale per i fenomeni climatici o per le stagioni. Alcuni elementi possono essere trovati solo in certe fasce di una giornata, ma non pensate che sia così semplice. Alcuni elementi sono nascosti così bene, al punto che dovete stare attenti a tutto; anche alle azioni dei personaggi e all’interno delle strutture.

E, inoltre, ci sono anche degli oggetti nascosti, che sono evidenziati nel margine destro dello schermo. Inizialmente il livello di sfida può sembrare basso, ma con il tempo capirete che non scherza. I livelli della campagna sono in tutto 32 con 8 mappe per ogni epoca storica.

Hidden Through Time 2 - Mais où est ma massue ? - Game-Guide

L’unico elemento divisivo di questa modalità è l’ opzione che consente di by-passare i livelli. Non è tanto un male per chi vuole giocare solo per la trama, ma in un gioco come questo, in cui la storia non c’è, potrebbe trasmettere sensazioni diverse in base al tipo di giocatore. Ma riallacciamoci ora al discorso iniziale di questa recensione.

L’utente che utilizza Hidden Through Time 2 può sfruttare la propria creatività e così avviene nella modalità Architetto 2.0. Si tratta di un’ editor in cui i giocatori possono creare le loro mappe con i loro enigmi. Un’ opzione simile era presente anche nel primo Hidden Through Time, ma qui ci sono delle novità.

Adesso i giocatori hanno più opzioni di personalizzazione inerenti ai personaggi e alle strutture. Al di là di un lunghissimo tutorial, il sistema di creazione è molto ampio e ben organizzato. Permette di modellare liberamente il terreno e di usare tutti gli elementi indifferentemente dal contesto, dalla stagione e dalla fase della giornata.

Hidden Through Time 2: Myths & Magic Review (PC) - Hey Poor Player

Tutte le mappe create con la modalità Architect 2.0 sono condivisibili tramite la modalità Mappe Online. Qui i giocatori possono provare i livelli dei giocatori di tutto il mondo. Non basta avere l’abbonamento al Nintendo Switch Online. Piuttosto bisogna solo collegare la console ad Internet.

L’ ampliamento dei livelli online contribuisce ad ampliare un’ avventura che sarebbe durata troppo poco solo con la campagna. Tuttavia il livello di rigiocabilità non raggiunge vette particolarmente alte. Tutto il gioco è in single player.

Inoltre i controlli, per quanto siano pochi, rispondono bene agli input. Con lo stick analogico sinistro si muove il cursore sugli elementi, selezionabili premendo A, mentre con quello destro si muove la telecamera. È anche possibile zoomare sulle ambientazioni premendo uno dei tasti dorsali del controller.

Review - Hidden Through Time 2: Myths and Magic - WayTooManyGames
Comparto tecnico

Graficamente non bisogna aggiungere nulla in merito alle novità di Hidden Through Time 2 – Myths and Magic. Lo stile di disegno è lo stesso del primo capitolo e, per quanto sia semplice, fa la sua figura. Le ambientazioni cambiano in base alle 4 epoche disponibili e a tutti i livelli associati ad ognuna di esse.

Oltre alle classiche location medievali, ci sono anche quelle dell’ Antica Grecia, quelle degli anni ’80 e l’universo delle Mille e una Notte.  Ogni elemento non viene mai inserito a casaccio, ma in base ad un ordine ricco e ben pensato. Le texture sono cartoonesche, ma, grazie ai colori, contribuiscono a rendere vivo il mondo di gioco.

I personaggi, per quanto siano dei semplici pupazzetti in stile Scribblenauts, sono colorati bene e sono abbastanza fluidi nei movimenti. Nel complesso le animazioni non presentano pop-in o rallentamenti, anche se, in rari casi, questi problemi possono capitare nelle schermate del menù.

Hidden Through Time 2: Myths & Magic on Steam

Un altro difetto riguarda la legenda del gioco. I testi sono troppo piccoli sia in modalità dock che in modalità portatile su Switch. Le musiche e gli effetti sonori sono gradevoli e spensierati. Peccato solo che alcune tracce vengano ripetute fino a diventare troppo martellanti.

È presente anche un buon doppiaggio in lingua inglese, ma i dialoghi sono pochi e sono tutti del narratore. D’altronde, in un gioco incentrato sullo sforzo della vista il parlato non sarebbe d’aiuto. Tuttavia non s’intende sminuire il lato educativo che alcuni discorsi, seppur brevissimi, utilizzano per presentare le location.

Infine, ricordiamo che il gioco è tradotto in giapponese, inglese, spagnolo, tedesco, italiano, olandese, portoghese, russo, coreano e cinese.

Hidden Through Time 2: Myths & Magic Download - GameFabrique

Conclusione

In generale, Hidden Through Time 2 presenta qualche novità rispetto al primo Hidden Through Time. La possibilità di switchare tra una fase e l’altra è fantastica, così come le personalizzazioni della modalità Architetto 2.0.  Eppure, dopo aver giocato, si ha anche la sensazione che gli sviluppatori avrebbero potuto fare di più.

Magari qualcosina che, senza stravolgerne le basi, avrebbe innovato di più il gameplay rispetto al primo gioco sarebbe stata ben accetta. Ciò, però, non significa che questo seguito non valga nulla. Invece, se siete degli amanti dei giochi in stile Dov’è Wally?, può rivelarsi un gioco discreto e molto carino.

Gli enigmi sono difficili e ci sono tante mappe da provare online in aggiunta a quelle della campagna. Gli unici difetti che stonano sono solo le dimensioni dei testi e la ripetitività delle musiche. Su Switch il gioco sarà venduto a soli 12, 49 euro.

 

Lorenzo Barbaro

Un giocatore avellinese incallito di classe '99. Amo giocare tutti i tipi di videogiochi (specialmente quelli hardcore). Ho iniziato a giocare tra il 2005 e il 2006. Sia i videogiochi che l'archeologia sono le mie passioni. 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.