RecensioneSwitch

Rising Lords, un gioco strategico con le caratteristiche di un gioco da tavolo – Recensione

Rising Lords, un gioco strategico con le caratteristiche di un gioco da tavolo – Recensione

Rising Lords è un gioco strategico e gestionale sviluppato da Argonwood e pubblicato da Deck13 . Dopo essere stato in sviluppo sin da prima della pandemia del Covid 19, il gioco è uscito su PC, via Steam, il 18 gennaio 2024, approdando nello stesso giorno anche su Xbox Series X/S, su Nintendo Switch e su Xbox One. 

Sia per gli artwork che per la passione per i giochi dal fascino medievale, ci siamo sentiti interessati a provarlo. Lo abbiamo giocato su Switch e, nonostante non sia un gioco così malvagio, dobbiamo, purtroppo, ammettere che ci sono varie cose da sistemare. Vi spiegheremo il motivo in questa recensione.

Buy Rising Lords - Microsoft Store en-MS

 

TRAMA

La storia si svolge nel regno fantastico di Aubelin, situato nel Mar di Mezzo. Dopo la morte di un re corrotto, fu destituita la monarchia e venne fondato il Consiglio dei Conti in modo da garantire l’egualità tra i cittadini. Eppure, dopo un po’, i nobili divennero egoisti e s’inemicarono.

In questo contesto, ha inizio la storia del feudatario Tankred di Tannheim, che si farà strada verso il potere delle terre del regno. La trama viene raccontata con la struttura di un codice miniato. Sostanzialmente non è particolarmente complessa e i personaggi sono delle macchiette dal punto di vista caratteriale, ma la narrazione resta abbastanza godibile seppur lenta nel ritmo.

Mini Review: Rising Lords (Switch) - Medieval Strategy That Fails To Rise To The Occasion

GAMEPLAY

Principalmente, il gameplay si rifà nella struttura dei giochi di ruolo da tavolo. I combattimenti sono a turni, ci sono delle carte evento per le azioni e i personaggi sono delle pedine all’interno di una mappa esagonale.

Tuttavia Rising  Lords non si limita solo a questo. C’è dietro un sistema di gioco fondato anche sulla gestione delle risorse e della vita all’interno del regno. In particolare, il giocatore si ritroverà a conquistare territori, a costruirvi città, a organizzare il lavoro nei campi e a reclutare civili nelle proprie unità.

Rising Lords | Focus Entertainment Store

Tuttavia, per assicurarsi ciò, deve giocare bene le sue carte e gestire bene tutto. Infatti c’è anche la possibilità che i cittadini si ribellino e che si svincolino dai suoi rapporti feudali. Ciò va assolutamente evitato. Infatti la sorte dei combattimenti del titolo non dipende solo dalla bravura e dalle classi dei personaggi (cavaliere, arciere…).

Principalmente hanno sempre la meglio le unità con più combattenti. Basta solo pianificare bene le proprie mosse. Per esempio, se i cavalieri vengono messi in un’ area boschiva, hanno meno possibilità di essere colpiti dagli arcieri. Inoltre, bisogna anche pensare a forgiare le armi e a finanziare il proprio esercito.

Save 15% on Rising Lords on Steam

Ogni combattimento ci porterà alla conquista di una nuova terra. Il problema riguarda, giusto, alcune situazioni legate al bilanciamento nella modalità Campagna, la modalità storia del gioco. Infatti le carte in battaglia non fanno molta differenza nel combat system.

Basta solo avere più unità e ciò può rappresentare un male se ci pensate bene. Infatti c’è il rischio che i combattimenti possano risultare ripetitivi a lungo andare senza possibilità di cambiare di molto la propria strategia. Per il resto, la difficoltà della modalità è molto proibitiva, ma, purtroppo, non nel senso giusto.

Rising Lords, A Medieval Turn-Based Strategy, Has Been | GameWatcher

Finanziare l’esercito, gestire il regno, evitare di sprecare troppo le risorse utili ai cittadini per i soldati e ragionare bene in battaglia sono delle operazioni che, messe insieme, provocano parecchia frustrazione. Sicuramente gli sviluppatori hanno avuto parecchie idee da sfruttare. Il problema è tanto il loro equilibrio.

E, se consideriamo la presenza di alcune missioni da svolgere in un tempo relativamente breve, è logico che ci troviamo di fronte ad un’ esperienza titanica. Ecco perché ci auguriamo che la difficoltà del gioco sia sistemata. Sia chiaro: con ciò non intendiamo specificare  forzatamente che l’esperienza di gioco dev’essere facilitata.

Se la casa madre ha scelto di farlo difficile, ben venga. Almeno, però, speriamo che con dei futuri aggiornamenti venga ridotto lo stress, garantendo, al contempo, l’apprendimento dei giocatori. Giusto qualche vantaggio, però, è possibile ottenerlo grazie ad un albero delle abilità, che permette di ottenere nuove skill e potenziamenti.

Rising Lords offre tante modalità. Oltre al tutorial e alla campagna, c’è anche una modalità multiplayer. Qui fino a 4 giocatori possono scontrarsi tra loro in simultanea senza aspettare necessariamente la fine di un turno. Inoltre ci sono anche delle modalità per il giocatore singolo.

Ci sono la modalità Scenari, che presenta delle missioni con diversi gradi di difficoltà, la Modalità Sfida, pensata solo per i giocatori esperti, e la modalità Battaglia Personalizzata, in cui si possono creare le proprie battaglie. Inoltre c’è anche un editor per la creazione delle proprie mappe. Tutto ciò comporta la presenza di un livello di rigiocabilità elevato variabile in base alle vostre capacità.

3rd-strike.com | Rising Lords – Review

 

COMPARTO TECNICO

Sul comparto tecnico va risparmiata qualche parola in più. Senza dubbio, la direzione artistica del titolo è stata svolta egregiamente. I personaggi e le unità militari sono la parte più riuscita del gioco grazie ad un livello di dettagli molto buono. Lo stile fumettistico della grafica fa un buon lavoro nel catturare l’atmosfera delle miniature medievali.

Le mappe, che sono tutte riprese dall’ alto, possono un po’ storcere il naso per la presenza dello stesso tema e per il fatto che, all’inizio, sembrano un po’ vuote. Almeno, però, è possibile chiuderci un occhio sopra. D’altronde, con il tempo, il numero degli elementi cresce esponenzialmente e diversifica un po’ l’assetto di base.

Rising Lords | Focus Entertainment StoreDiversamente, però, dobbiamo comportarci nei confronti di alcuni problemi tecnici. Non sappiamo se tali difetti riguardano anche le versioni PC e Xbox, ma su Switch abbiamo riscontrato cali di frame rate e crash.

È vero che si tratta di una console che non regge tantissimo, ma almeno speriamo che una patch possa scemare la frequenza con cui queste magagne si verificano. Inoltre, consigliamo anche una correzione per l’interfaccia. Sia in portatile che in modalità dock i testi sono troppo piccoli, al punto da risultare, a volte, anche illeggibili.

Rising Lords | Focus Entertainment Store

Per il resto, le musiche sono azzeccate. Non sono particolarmente memorabili, ma fanno il loro lavoro. Come la grafica, trasmettono bene la sensazione che ci troviamo da qualche parte nel Medio Evo. Il gioco è disponibile in 12 lingue diverse.

È vero che la pagina del gioco del sito di Nintendo riporta come lingue solo l’inglese e il tedesco (al momento in cui scriviamo questa recensione). Eppure abbiamo giocato il titolo e possiamo confermarvi che è tutto tradotto in italiano. Quindi non avrete problemi nella lettura, se non fosse per la legenda fastidiosa.

Rising Lords | Focus Entertainment Store

 

CONCLUSIONE

In definitiva, Rising Lords è un gioco che prova a coinvolgere tante idee, non riuscendo, però, ad equilibrarle perfettamente. La Campagna è difficile, ma ingiusta, i combattimenti sono ripetitivi e non invogliano a sperimentare troppo e c’è qualche problema tecnico da risolvere.

Tuttavia la storia, per quanto sia semplice, è efficace. I personaggi sono molto dettagliati, le musiche fanno un buon lavoro e ci sono tante modalità di gioco da provare. Si consiglia la giocabilità, anche se i difetti finora descritti potrebbero incidere sui vostri gusti.

 


Lorenzo Barbaro

Un giocatore avellinese incallito di classe '99. Amo giocare tutti i tipi di videogiochi (specialmente quelli hardcore). Ho iniziato a giocare tra il 2005 e il 2006. Sia i videogiochi che l'archeologia sono le mie passioni. 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.