Phil Spencer dice la sua riguardo il “Game Pass” di Sony non ancora annunciato

Phil Spencer dice la sua riguardo il “Game Pass” di Sony non ancora annunciato

Phil Spencer, capo di Microsoft, ha detto che si aspetta che PlayStation segua le orme di Xbox per quanto riguarda questo fantomatico “Game Pass” il quale però non è ancora stato annunciato.

Stando a quanto detto da Bloomberg, il nuovo servizio ha il nome in codice ‘Spartacus’ e combinerà gli attuali servizi PlayStation Plus e PlayStation Now, eliminando gradualmente il branding di quest’ultimo. Dovrebbe essere lanciato per PS4 e PS5 questa primavera e sarà strutturato su tre livelli di pagamento.
Il primo includerà i vantaggi PlayStation Plus esistenti come il gioco online e i titoli mensili gratuiti.
Il secondo offrirà un ampio catalogo di giochi come Xbox Game Pass (sebbene non titoli first party al lancio).
Il terzo aggiungerà demo estese, streaming di giochi e una libreria di giochi PlayStation classici.

Phil Spencer ha quindi affermato di ritenere inevitabile che Sony metta a disposizione un servizio simile al Game Pass di Xbox.

“Non voglio dire che sembri che abbiamo capito tutto, ma penso che la risposta giusta sia consentire ai tuoi utenti di giocare ai titoli a cui vogliono giocare, dove vogliono giocarli e dare loro la possibilità di scegliere come costruire la propria libreria. Inoltre bisogna essere trasparenti con loro su quali sono i nostri piani in termini di iniziative per PC, iniziative cross-gen e altre cose.
Quindi, quando sento gli altri che vogliono fare cose come Game Pass o approdare su PC  per me ha senso, perché penso sia la risposta giusta.”

Spencer ha continuato dicendo che non vede l’apparente volontà di Sony di voler emulare l’approccio di Xbox:

“Non lo considero davvero una conferma.
In realtà, quando parlo con i nostri team, ne parlo come di una cosa inevitabile.
Per noi questo significa dover continuare a innovare e competere, perché le cose che stiamo facendo, potrebbero essere dei vantaggi che abbiamo oggi sul mercato.
Tutto ciò però si basa solo sul fatto che siamo noi i primi ad averlo ideato e non che abbiamo creato qualcosa che nessun altro può andare a ricreare.”

Conclude: “Questo mi piace perché alimenta la nostra energia su quali possano essere le prossime mosse su cui lavorare mentre continuiamo a portare avanti ciò che abbiamo fatto in passato. Penso che la risposta giusta sia distribuire giochi su PC, console, cloud e renderli disponibili nell’abbonamento al Day One. Per cui mi aspetto che anche la nostra controparte faccia lo stesso.”

Fonte

Giusy

Ciao! Sono Giusy e ho intrapreso la strada dei videogame da bambina con il Gameboy e Super Mario Bros, che però abbandonai crescendo. Con l'arrivo di Nintendo Wii mi sono innamorata della saga di The Legend of Zelda, iniziando proprio con Twilight Princess! ❤️ E da qui la passione videoludica non si è più fermata 💜