In My Shadow – Recensione

In My Shadow – Recensione

In My Shadow è un puzzle platform in cui si gioca con le ombre per risolvere puzzle logici platform.
Sviluppato da Playbae Games e pubblicato da OverGamez, è arrivato prima su PC in aprile 2021, poi su Nintendo Switch il 25 settembre 2021 e l’11 novembre 2021 su iOS.
Ora è disponibile anche su Xbox One e Xbox Series X/S.

“In My Shadow ci accompagna attraverso un sogno pieno di rimorsi nel quale giochi con le ombre in modi particolari e unici per risolvere rompicapo tortuosi.”

STORIA

In My Shadow racconta la storia di Bella, una giovane donna che aveva litigato con la famiglia anni prima e ora si ritrova a faticare a rispondere al messaggio di suo padre. I suoi ricordi d’infanzia tornano in vita come ombre sulla parete di casa sua, e noi dobbiamo usare quelle ombre per risolvere enigmi unici e aiutare Bella a cercare di lasciarsi il passato alle spalle.

GAMEPLAY

Il gioco è composto da oltre 50 livelli suddivisi in quattro stanze, ciascuna con delle proprie meccaniche differenti.
In ogni stanza Bella ricorda gli eventi accaduti in passato.
L’obiettivo di ogni livello è controllare l’ombra di Bella, guidarla verso l’ombra di un’altro personaggio raccogliendo le pagine del suo diario che troveremo lungo il percorso, per poter completare il livello che stiamo facendo.
I puzzle sono basati sull’uso delle ombre degli oggetti che troviamo nelle stanze, per dare a Bella la possibilità di arrampicarsi e saltare su varie piattaforme. Il trucco è capire come fare. Mentre in altri giochi abbiamo di solito il controllo di uno o due personaggi, qui abbiamo accesso a una fonte di luce che dovremo manipolare per capire come utilizzare le ombre.


Le uniche abilità di Bella sono camminare e saltare, per questo motivo avremo pieno controllo degli oggetti sparsi per le stanze, il quale possiamo spostarli come più ci pare.
Infatti possiamo anche ruotarli per far sì che le sorgenti luminose creino ombre in base alla posizione, alla dimensione e alla forma di ogni oggetto. Ciò implica quindi anche in che modo viene ruotato.

La difficoltà aumenta man mano che si prosegue con il gioco. I primi livelli infatti sono piuttosto semplici ma andando avanti diventano più difficili e vengono introdotte delle nuove meccaniche che metteranno a dura prova il nostro ingegno e l’ombra di Bella.
Avremo a che fare con lame rotanti o delle punte che possono danneggiare Bella portandoci a dover resettare il livello e ricominciare.
Inoltre avanzando di livello si aggiungeranno altre fonti di luce che ci proietteranno più ombre da dover manipolare.
Qui sarà necessario stare attenti a come posizione le varie ombre, se si metteranno troppo in alto o troppo distanti sarà impossibile per Bella proseguire.

Le cose si fanno ancora più complicate in In My Shadow quando incontreremo oggetti che si rompono come i tavoli di vetro, che ad esempio si proiettano solo le gambe, perché sono parti opache.
Alcuni livelli hanno oggetti che non si possono spostare e dovremmo pianificare il dà farsi intorno a loro.
Altri invece hanno oggetti che possono essere spostati solo in una direzione e dovremmo ruotare le cose con molta attenzione in modo che Bella possa usarle.

STRUTTURA

In “In My Shadow” la cosa impressionante è che le ombre proiettate da questi oggetti sono davvero dettagliate e dobbiamo considerare ogni aspetto della loro forma per sfruttarle al meglio.
Ad esempio le sedie spesso devono essere ruotate nel modo giusto affinché Bella possa salirci sopra.
I livelli di per sé sono abbastanza vari rendendo il gioco attivo e non per nulla noioso e nella parte finale avremo la possibilità di controllare due personaggi contemporaneamente.

La longevità di questo titolo si aggira intorno alle cinque ore, ma comunque può variare da persona a persona.
Un’altra cosa interessante è che nonostante la poca durata del gioco, c’è la possibilità di saltare i puzzle che non riusciamo a completare perché magari troppo difficile, come anche i filmati. Difatti si possono saltare anche quelli e passare direttamente al gameplay.
Io però sconsiglio entrambe le cose altrimenti si perde tutto il fascino di questo indie.
Graficamente è molto bello da vedere e la colonna sonora accompagna tutta l’avventura piacevolmente  riuscendo a coinvolgerti emotivamente nella storia di Bella.

CONCLUSIONE

In My Shadow è un titolo indie che non ti aspetteresti mai.
Gli enigmi sono stati realizzati bene e il tutto riesce a tenerti lì senza stancarti mai. Andando avanti ci sono sicuramente delle difficoltà ma lo variare delle meccaniche rende il gioco divertente e non monotono.
Se vi piacciono i puzzle game di questo tipo fa sicuramente al caso vostro.
Io personalmente lo avrei magari fatto durare un po’ di più, perché davvero ti tiene incollato allo schermo. Anche la storia in sé ti coinvolge parecchio emotivamente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.