RecensioneSwitch

Hitman: Blood Money – Reprisal, il ritorno di un classico degli stealth – Recensione

Hitman: Blood Money – Reprisal, il ritorno di un classico degli stealth – Recensione

Sono passati 18 anni dall’ uscita di Hitman: Blood Money. Sin dalla sua release iniziale, il gioco è stato un successone. Spesso è considerato dai fan il miglior capitolo dell’ intera serie di Hitman e un punto di riferimento per gli stealth. Per questo, è giunto il momento di farlo conoscere anche ai giocatori di Switch.

Hitman: Blood Money – Reprisal, una versione uscita inizialmente sui sistemi mobile, arriverà presto sulla console Nintendo. Per l’occasione, ci siamo fatti offrire dal publisher Feral Interactive  e dallo sviluppatore IO Interactive una sua copia anticipata e oggi siamo qui per esporvi il suo valore. Il titolo sarà disponibile dal 25 gennaio.

Agent 47 is here (Image via Feral/ IO Interactive)

 

Trama

Il giornalista Rick Henderson ed Alexander Leland “Jack” Cayne, ex direttore dell’ FBI, discutono sul clone assassino Agente 47. In pochi credono alla sua esistenza, sostenendo che sia il frutto di una leggenda metropolitana. E, invece, il killer è là fuori ad uccidere per conto dell’ Agenzia Internazionale Contratti (ICA).

Dovrà affrontare delle missioni negli Stati Uniti, a Parigi e nel Cile. Tuttavia, con il tempo, si scoprirà che un associazione maligna, la Franchise, gli sta dando la caccia. La storia non viene particolarmente approfondita. Scorre leggera, ma resta sempre condensata da intrighi e da tanti colpi di scena.

Hitman: Blood Money перевыпустят на Switch, iOS и Android

 

Gameplay

L’esperienza ludica è quella tradizionale della serie. Il nostro robot coatto ottiene un incarico, si getta nell’ azione e uccide il suo bersaglio senza farsi sentire e vedere. Solo in alcune occasioni potrà combattere, ma dovrà prima aspettare. A differenza dei suoi predecessori, Blood Honey richiede una maggiore attenzione per l’aggiunta del Fattore Notorietà.

Bisogna assicurarsi di non uccidere una persona davanti ad altri testimoni o in diretta TV. In caso contrario la nostra carriera sarà in pericolo. È vero che esistono delle scappatoie per salvarsi. Per esempio, è possibile corrompere la polizia e acquistare una nuova identità per tornare indisturbati.

画像集 No.004 / Hitman: Blood Money - Reprisal[Nintendo_Switch] - 4Gamer

Tuttavia ciò è possibile solo dopo aver mandato a termine le missioni e finire nelle stesse situazioni può causare problemi. Quindi è meglio uscirsene sempre a mani pulite. Il sistema di stealth, oggi, può sembrare un po’ superato per quanto riguarda la gestione degli ambienti. Altri titoli successivi, infatti, l’hanno resa molto più profonda.

Eppure il gioco è ancora godibile e permette una maggiore libertà nell’ azione. Tutte le situazioni possono essere affrontate in modi diversi. È anche possibile nascondere i corpi e travestirsi per passare inosservati. E, se si vuole, si possono persino inscenare i delitti come se fossero delle tragedie avvenute per puro caso.

Hitman: Blood Money — Reprisal - Hitman: Blood Money - Hitman Forum

Ogni missione termina con un premio in denaro, la cui quantità sarà maggiore in base allo svolgimento della missione. Con i soldi ricavati si possono comprare nuove armi e molto altro presso il negozio in game. L’importante è spenderli bene, altrimenti, dato che sono sul conto dell’ ICA, verremo licenziati con il Game Over.

Le armi e gli esplosivi possono essere potenziati assieme ad alcuni elementi dell’ equipaggiamento, come i giubotti antiproiettili. In questo modo, sarà possibile effettuare più danni e risultare, al contempo, più resistenti. Se la versione mobile del gioco aveva i controlli touch, quella per Switch non li possiede.

Feral Interactive Announces Hitman: Blood Money- Reprisal release date for Nintendo Switch - Marooners' Rock

Il sistema dei controlli resta quello classico, pur permettendo ai giocatori di personalizzarlo. Gli input sono sempre precisi e puntuali e non c’è bisogno di usare per forza i Joy-Con. Anche il pro controller va benissimo. Tutti i cambiamenti introdotti nel gameplay dalla versione mobile tornano anche qui.

Innanzitutto c’è la modalità Instinc, introdotta con Hitman: Absolution. Questa modalità evidenzia sullo schermo gli obiettivi, le guardie e i punti di interesse per gli omicidi. Sicuramente non è adatta agli hardcore gamer, ma non è obbligatoria. D’altronde il gioco punta in generale ad una maggiore apertura verso il pubblico senza restrizioni.

Hitman: Blood Money Reprisal incelemesi

Il grado di difficoltà scelto ha anche delle conseguenze sugli slot di salvataggio, sull’ IA dei nemici e sul fattore Notorietà. Altra novità di spicco è l’aggiunta di una minimappa.Essa permette un miglior orientamento negli ambienti.

Inoltre ora ci sono anche degli avvisi sui sospetti destati dal giocatore nell’ interfaccia utente. Nel complesso, la rigiocabilità si aggira intorno alle 20 ore se si considerano i diversi modi di affrontare le missioni e i diversi livelli di sfida. Non è chissà quanto elevata, ma va bene così.

Hitman: Blood Money – Reprisal review – suited and rebooted

 

Comparto tecnico

Ci sono giochi che, quando passa il tempo, invecchiano per la grafica. Vuoi per i modelli, per il frame rate etc. etc. Su questo fronte vanno riconosciuti alcuni problemini anche per Blood Money, ma il suo lato estetico resta ancora buono per un gioco del 2006 ripubblicato con un porting.

Le ambientazioni ancora evocano bene l’atmosfera action del gioco. I colori sono sporchi e cupi e gli effetti di luce e quelli legati al sangue sono ancora elogiabili. È vero che le texture, se viste oggi, possono sembrare spigolose. Però sono state disposte sfruttando tutto quello che era possibile ai tempi della PS2.

Hitman: Blood Money – Reprisal' to Come on iOS, Switch and Android

Peccato solo per le cutscene. I filmati della storia sono invecchiati un po’ maluccio con una risoluzione problematica per gli standard moderni. I personaggi sono un po’ legnosi nei movimenti, ma sia loro che le loro armi fanno ancora una buona figura. Nel complesso la stabilità generale resta ancora perfetta senza cali di frame rate o bug.

Le musiche sono molto immersive, non sono mai ripetitive e sono accompagnati da dei buoni effetti sonori. Purtroppo, però, il doppiaggio italiano è solo parzialmente godibile. Alcune voci continuano ancora a reggersi bene, dato che sono di mostri sacri come Pietro Ubaldi, Claudio Moneta e altri ancora. Altre, invece, non sono completamente soddisfacenti, risultando vuote e inespressive.

Hitman: Blood Money Reprisal for iOS and Android launches November 30 - Gematsu

 

Conclusione

Al di là di qualche invecchiamento, Hitman: Blood Money continua ad essere ancora un gioco ottimo. La libertà concessa senza alcun approccio lineare o ripetitivo, le novità introdotte con la sua nuova versione e le infinite possibilità di personalizzazione sono tra i motivi per cui ve la consigliamo caldamente.

È vero. La grafica non è perfetta, ma non da’ particolari problemi. Quindi chiudeteci un occhio sopra e divertitevi, perché è questo ciò che importa. Al lancio Hitman: Blood Money – Reprisal sarà disponibile su Switch al prezzo di 24, 99 euro. Correte a prenotarlo subito e aggiungetelo alla vostra collezione, perché merita.

 


Lorenzo Barbaro

Un giocatore avellinese incallito di classe '99. Amo giocare tutti i tipi di videogiochi (specialmente quelli hardcore). Ho iniziato a giocare tra il 2005 e il 2006. Sia i videogiochi che l'archeologia sono le mie passioni. 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.