PS5Recensione

Hi-Fi RUSH – La galvanizzante avventura targata Tango Gameworks sbarca su PlayStation 5 – Recensione

Hi-Fi RUSH – La galvanizzante avventura targata Tango Gameworks sbarca su PlayStation 5 – Recensione

Il 2024 è iniziato con una grande novità per gli appassionati dei videogiochi: infatti Microsoft in occasione di un evento dedicato trasmesso alcuni mesi fa ha dichiarato che diversi titoli realizzati dai suoi studi li pubblicherà prossimamente anche su PlayStation 5 e su altre piattaforme disponibili in commercio.

Tra questi titolo salta subito all’occhio niente meno che Hi-Fi Rush, una brillante produzione disponibile dal 23 gennaio 2023 su Xbox Series S/X e Xbox Game Pass. Dietro questo prestigioso e ambizioso progetto si cela il talentuoso team di Tango Gameworks, che per la prima volta abbandona titoli del calibro di The Evil Within per confezionare una produzione di stampo action musicale davvero sorprendente.

Hi-Fi Rush è disponibile dal 19 marzo 2024 su PlayStation 5. Bando alle chiacchiere, ed ecco a voi la nostra recensione completa e dettagliata di questa imperdibile avventura che sbarca per la prima volta sulla console di punta targata Sony.

Una narrativa simpatica e piena di ritmo

La storia di Hi-Fi Rush è molto semplice ma allo stesso tempo ben realizzata. Il nostro protagonista, un simpatico ragazzo di nome Chai con il sogno di diventare una rockstar fa visita alla Vandelay, una nota azienda che si occupa di protesi tecnologiche e robotica varia.

Hi-Fi Rush

Dopo un incidente del tutto fortuito, in quanto il ragazzo voleva farsi impiantare dei semplici upgrade, si troverà invece impiantato nel petto niente meno che il suo iPod per pura coincidenza. Da quel momento l’azienda vedrà nel ragazzo una seria minaccia, visto che lo definisce come un semplice difetto di produzione da eliminare ad ogni costo.

Un classico incipit da fumetto all’americana, ma ogni cosa è stata confezionata perfettamente, tra battute esilaranti e momenti difficili. Il compito di Chai e dei suoi inseparabili amici che conoscerete lungo questa simpatica epopea, sarà quello di distruggere con ogni mezzo tutti i vertici dell’azienda, i quali proveranno a mettergli i bastoni tra le ruote.

Un gameplay solido e allo stesso tempo molto appagante

Analizzando il gameplay nudo e crudo di Hi-Fi Rush non possiamo non essere sorpresi della cura maniacale del team di sviluppo nel creare la sua produzione. A primo impatto, Hi-Fi Rush sembra un semplicissimo action, ma grazie alla presenza del nostro impavido protagonista tutto l’impianto viene contaminato dal ritmo musicale che pervade questa opera.

Hi-Fi Rush

Di fatto questa produzione è un mash up di varie contaminazioni che includo un sistema action di combattimento, fuso ad un classico titolo rhythm game dove il giocatore, sulle note di pezzi intramontabili con licenza ufficiale, dovrà premere i pulsanti d’attacco a ritmo di musica.

Tutto questo non è obbligatorio, poiché i colpi di Chai andranno a segno indipendentemente dal ritmo che avrete in partita. Se invece siete particolarmente bravi, andando a ritmo, potrete ottenere diversi bonus in game, come danni maggiori contro i nemici e tanto altro ancora oltre a migliorare il risultato alla fine di ogni battaglia.

Tante abilità tutte da scoprire

Come ogni gioco che si rispetti, dopo i primi capitoli si sbloccherà anche un interessante albero delle abilità per sbloccare e potenziare determinati oggetti recuperabili in game Chai. La nostra epopea però non sarà tutta in solitaria, infatti con l’avanzare della storia si uniranno a voi anche altri personaggi che avranno una valenza non indifferente in combattimento, oltre ad una spettacolare caratterizzazione fatta dagli sviluppatori.

Hi-Fi Rush

Tra un combattimento e l’altro, le sequenze video sono create con qualità davvero invidiabile degna dei migliori cartoni animati. La difficoltà è settabile a inizio partita ed è modificabile ogni volta che vorrete, mossa fatta per facilitare tutti coloro che non vogliono un’avventura troppo difficoltosa. Infine, le boss fight sono la ciliegina sulla torta, diverse e appaganti allo stesso tempo, con un combat system che mostra i muscoli proprio in queste fasi.

Comparto tecnico di ottimo livello

Hi-Fi Rush è un piacere per gli occhi, un’opera che vanta location e realizzazione dei personaggi di altissima qualità. I nemici, le boss fight, sono create in maniera sublime, e ogni particolare introdotto in game si sposa perfettamente con lo stile di gioco adottato dal team di sviluppo.

Noi in fase di recensione abbiamo giocato il titolo su PlayStation 5 e non abbiamo riscontrato nessun bug o rallentamento vario anche nelle fasi più concitate del gioco. Tutta l’esperienza è doppiata in italiano, con sottotitoli perfettamente tradotti e con un di grado complessivo di longevità che si assesta intorno alle 13 ore circa.

Contenuti extra

Gli sviluppatori hanno svolto anche un buon lavoro per quanto concerne il post game, includendo due interessanti aggiunte: la prima è la Torre Ritmo, una modalità in cui l’obbiettivo consisterà nell’eliminare i nemici per salire di piano prima che si concluda il tempo.

Ogni uccisione aggiungerà al timer dei secondi, quindi una sfida pensata appositamente per tutti coloro che vogliono una sfida continua. La seconda invece vi permetterà di ritornare nei vari capitoli già esplorati, per sbloccare determinate porte non ancora accessibili.

Infine nota di merito va pienamente al comparto sonoro, che può vantare una serie di tracce intramontabili come Invaders Must Die dei Prodigy e Perfect Drug dei Nine Inch Nails.

Conclusione

Hi-Fi Rush è un’esperienza frizzante, che arriva dopo un anno dal suo rilascio su piattaforme Xbox anche su PlayStation 5. La mossa fatta da Microsoft è lungimirante e permette a buon numero di giocatori sprovvisti di un Xbox di poter assaporare questa incredibile produzione. Hi-Fi Rush è un titolo adatto ad ogni tipo di giocatore, con una trama divertente, personaggi simpatici e caratterizzati molto bene e una buona longevità complessiva. Il nostro consiglio è di lasciarvi conquistare da questa imperdibile avventura, non ve ne pentirete.


Tsubasa

Alessandro, in arte Tsubasa88. Intorno ai 10 anni riceve a Natale da sua nonna come regalo un Game Boy Pocket con Super Mario Land. Fan dalla prima ora di Super Mario, per tutta la sua vita Nintendo ha rappresentato un'autentica passione proseguita con il NES, continuata con il Super Nintendo e Nintendo 64, senza dimenticare le console portatili Game Boy Advance e arrivando ai giorni nostri con il New Nintendo 3DS XL insieme all'immancabile Nintendo Switch. Segue fin da piccolino anche tutto il mondo PlayStation e ama franchise del calibro di Final Fantasy e Kingdom Hearts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.