Crea sito

Giochi Gratis Epic Games – 13 Maggio

Epic Games Store questa settimana ci regala 1 solo gioco ed è:

The Lion’s Song

Ambientato nell’Austria di inizio 20° secolo, ogni episodio seguirà un personaggio diverso. Ogni personaggio possiede una mente eccezionale e il gioco catapulta i giocatori in una storia che racconta di lotte interne per ritrovare la creatività, connessioni umane e ispirazione.

Le scelte che il giocatore prenderà durante ogni episodio avranno un impatto diretto sulle storie di tutti gli episodi, rendendo The Lion’s Song una narrativa complessiva. Saranno le decisioni prese mentre segui tutti i 4 personaggi a determinare se i protagonisti otterranno il successo meritato.

Una compositrice talentosa che soffre di blocco dello scrittore prima del concerto di debutto, un pittore emergente che migliora superando difficoltà dopo difficoltà e una brillante matematica che cerca di farsi sentire in un mondo di soli uomini. Saranno le scelte che il giocatore prenderà a determinare se i protagonisti otterranno il successo meritato.

The Lion’s Song: Episode 1 – Silence
Racconta la storia di Wilma, una giovane studentessa di musica ricca di talento. Schiacciata dalla pressione esercitata dal suo professore, Wilma soccombe a un paralizzante blocco dello scrittore ed è inviata in una capanna solitaria sulle Alpi per ritrovare la sua musa ispiratrice.

Circondata dalle alte montagne e avvolta da una violenta tempesta, in cerca di silenzio e solitudine, riuscirà Wilma a trovare la pace in un incontro inaspettato? Le scelte che il giocatore prenderà in questo episodio avranno un impatto diretto sulle storie di tutti gli episodi e determineranno infine se i protagonisti otterranno il successo meritato.

The Lion’s Song: Episode 2 – Anthology
Scava in profondità nella psiche umana, svelata dall’artista visivo Franz Markert. Franz è un aspirante pittore degli inizi del 20° secolo che cerca di immortalare il suo nome tra l’alta società viennese. Il suo talento unico in grado di percepire i difetti, le paure e le emozioni in cosiddetti “strati” gli permette di rappresentarli sulla tela, strato per strato.
In questo modo Franz illustra la sua personale visione dei modelli, membri distinti della società viennese, oltre che la sua prospettiva del mondo e dell’epoca in cui vive.

The Lion’s Song: Episode 3 – Derivation
Esplora il mondo scientifico degli inizi del 20° secolo: un’epoca di grandi traguardi, ma anche di oscuri tracolli. Alle porte della prima guerra mondiale la matematica Emma Recniczek si fa strada nell’ambiente accademico per risolvere un problema riguardante il “cambiamento”.

Emma cerca di ottenere l’accesso a un club maschile di famosi matematici per poter discutere la sua teoria con altre menti affini. Dato che la sua richiesta viene rifiutata in quanto donna, decide di travestirsi da uomo. Riuscirà Emil a prevalere nel circolo dei matematici più importanti del suo periodo?

The Lion’s Song: Episode 4 – Closure
Unisce l’intera stagione. Un misterioso viaggio in treno rivisita tutti i personaggi introdotti (Wilma, Franz e Emma) e le loro storie commoventi. Ti farà vivere il loro passato e ti racconterà del loro futuro.

Le loro vite sono rivisitate sotto forma di storie che quattro estranei si raccontano durante un viaggio in treno, diretto verso un destino incerto.
Closure ti aiuterà a capire meglio come tutte le storie si intreccino nel mondo culturale dell’Austria di inizio 20° secolo, un’epoca chiamata Modernismo viennese.
Una narrativa collegata

Anche se l’episodio finale, Closure, ti offrirà una nuova prospettiva sulle storie precedenti e ti permetterà di comprendere più a fondo i cambiamenti culturali, artistici e scientifici di quell’epoca chiamata Modernismo viennese, è nondimeno una storia interessante ed emozionante di per sé!

VOTO FINALE :

kattund

Sono cresciuto col Nintendo 64 in una mano e Mario 64 nell'altra per poi passare per un breve periodo alla PS1. Adoravo fifa e tomb raider ma poi ho ritrovato mario e amici con la wii. No Lara non l'ho mai abbandonata. Dalla wii un crescendo di emozioni e collezionismo che mi ha portato all' invasione degli amiibo.