PS5Recensione

Expeditions: A MudRunner Game – Recensione

Expeditions: A MudRunner Game – Recensione

Expeditions: A MudRunner Game è un gioco di simulazione fuoristrada sviluppato da Sabre Interactive e pubblicato da Focus Entertainment. Il gioco è una continuazione della serie MudRunner e include nuove funzionalità.

Questo titolo sfida i giocatori ad adattarsi alle sfide della natura e a svelare i misteri di terre inesplorate. Expeditions: A MudRunner Game è attualmente disponibile per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S, Nintendo Switch e PC tramite Steam.

Expetidions

“Conduci le missioni di ricerca guidando una gran varietà di veicoli, utilizzando strumenti altamente tecnologici e gestendo il tuo accampamento e la tua squadra per assicurarti il successo.”

ESPLORAZIONE

Expeditions: A MudRunner Game offre un’esperienza di simulazione di guida off-road con diverse meccaniche di gioco che richiedono strategia e adattabilità.

Una volta avviato il gioco partiamo subito con il tutorial che ci insegnerà le basi della guida prima di partire con le varie spedizioni. Expeditions: A MudRunner Game si concentra per lo più sull’esplorazione delle varie ambientazioni per completare missioni che riguardano appunto i territori.

Difatti l’esplorazione è un elemento centrale del gioco, offrendoci la libertà di navigare attraverso ambienti vasti e aperti. Possiamo esplorare ambienti naturali come il Colorado, l’Arizona e i Monti Carpazi, che sono praticamente delle estese aree selvagge. Le nostre missioni si concentrano meno sul trasporto di merci e più sull’esplorazione e la ricerca, come il trasporto di attrezzature sismiche o meteorologiche in luoghi isolati o la ricerca di relitti aerei e fossili di dinosauri.

Nel corso dell’esplorazione dobbiamo tenere conto anche della gestione delle risorse, infatti ci sono elementi di gestione delle risorse, come la raccolta di materiali, la consegna di forniture e l’esplorazione di nuove località. Ma non è finita qui dobbiamo anche imparare a gestire il campo e l’equipaggio per assicurarci il successo delle varie missioni.

Altra cosa interessante è che il gioco si basa su un sistema di gameplay con fisica avanzata, che cattura perfettamente la sensazione di guidare attraverso la natura selvaggia. Questo grazie anche ai veicoli le cui caratteristiche sono state adattate al territorio rendendo più semplice la guida su queste strade tortuose. Abbiamo anche a disposizione un gancio chiamato Verricello, che possiamo piazzare nel terreno per aiutarci con le manovre e gli spostamenti dei veicoli.

“Personalizza il tuo veicolo fuoristrada. Modifica componenti specifici per migliorare le prestazioni e personalizzare la tua corsa in base alle tue missioni.”

VEICOLI

In Expeditions: A MudRunner Game, i veicoli sono un elemento chiave per completare al meglio le varie missioni. Il gioco ci mette a disposizione una vasta gamma di veicoli fuoristrada, ognuno con caratteristiche uniche e adatti a diversi tipi di terreno.

Ogni veicolo può essere personalizzato con accessori e gadget, come cassoni, serbatoi, e aumenti della capacità di carico. Inoltre possiamo usare anche diversi strumenti high-tech come droni e scanner per superare gli ostacoli e condurre missioni di ricerca senza troppe difficoltà.

Prima di partire per una missione dobbiamo imparare a gestire i veicoli da usare con attenzione e strategia. Dobbiamo per prima cosa scegliere il mezzo giusto nel quale il gioco ci suggerirà il veicolo più adatto per ogni missione. Una volta scelto il mezzo bisognerà regolare la pressione delle gomme per adattarle ad una miglior trazione e aderenza al terreno.

Expeditions: A MudRunner Game - Recensione

Altra cosa importante è controllare la profondità degli specchi d’acqua per evitare trappole. Quando attiviamo il dispositivo apposito, nelle vicinanze di terreni con acqua appariranno una serie di linee colorate.

Le linee verdi indicano che la profondità è sicura per quasi tutti i mezzi di trasporto. Con le linee gialle invece la profondità può essere pericolosa ma se il veicolo è dotato di strumenti utili per superarlo, si può attraversare senza problemi. Se vediamo le linee rosse significa che la profondità è troppo pericolosa per quasi tutti i veicoli per cui è meglio evitare l’attraversamento.

Expeditions: A MudRunner Game - Recensione

MISSIONI

Le missioni di cui ci dobbiamo occupare sono suddivise in diverse mappe. Possono variare da recuperare risorse perdute con un metal detector a salvare camion bloccati nel fango. Ogni missione richiede una pianificazione attenta e la scelta del veicolo giusto per affrontare le sfide specifiche. Per esempio, potremmo aver bisogno di un veicolo leggero per alcune missioni, mentre altre potrebbero richiedere un mezzo più robusto e potente. Inoltre, come già detto, il gioco introduce nuove meccaniche come la regolazione della pressione delle gomme, che può aiutare a migliorare la trazione e la manovrabilità del veicolo.

Dopo aver pianificato la missione da fare ed essere sicuri di aver scelto tutto, ci sono missioni che richiedono la presenza di uno specialista. In base alla richiesta dobbiamo formare la nostra squadra per terminare la missione nei migliori dei modi.

“Pianifica le tue missioni con attenzione e ingaggia una squadra di specialisti per migliorare le tue capacità sul campo.”

SPECIALISTI

Gli specialisti sono professionisti che possiamo reclutare per aiutarci nelle nostre spedizioni. Ogni specialista offre vantaggi e bonus unici che possono migliorare le nostre capacità off-road e darci una mano a superare le sfide del gioco.

Come specialisti possiamo trovare i meccanici che migliorano le prestazioni del veicolo e aumentano l’efficienza delle riparazioni. Ci sono poi anche i logistici che aumentano l’efficienza delle risorse e aiutano con la gestione delle scorte e della capacità.

Gli idrologi permettono di affrontare più facilmente gli ostacoli d’acqua, come paludi e laghi, mentre i Jaegers migliorano le capacità off-road per esplorare qualsiasi terreno con facilità. Troviamo inoltre gli operatori che migliorano e ampliano le capacità di determinati dispositivi, come il drone e i Manager invece ci aiutano a guadagnare più denaro.

Per reclutare uno specialista, bisogna selezionare l’opzione di composizione del team prima di iniziare una spedizione e scegliere tra quelli che abbiamo sbloccato completando determinate missioni. Possiamo portare fino a tre specialisti per spedizione, ma possiamo portarne soltanto uno per ogni categoria.

MULTIPLAYER

Expeditions: A MudRunner Game includerà una modalità Co-Op in cui possiamo reclutare i nostri amici per conquistare insieme la natura selvaggia. Questa modalità non sarà disponibile fin da subito, ma verrà aggiunta in futuro tramite un aggiornamento gratuito che includerà anche nuovo contenuto. La modalità Co-Op si concentrerà molto sulla collaborazione, permettendoci di allestire accampamenti, esplorare zone inesplorate, condividere oggetti e completare spedizioni con fino a tre amici.

COMPARTO TECNICO

Expeditions: A MudRunner Game presenta una grafica di alta qualità. Noi di Nextplayer abbiamo avuto l’opportunità di provare il gioco su PlayStation 5 e il gioco gira stabilmente a 30 FPS senza problemi evidenti. La modellazione dei veicoli e l’ambiente di gioco sono stati migliorati, risultando più compatti e colorati.

Altra cosa da notare è il suo sistema fisico ben strutturato e le novità nella gestione delle missioni. Il gioco presenta un motore fisico che rende alla perfezione le impervietà del terreno, offrendo un’esperienza di simulazione parecchio realistica.

Per quanto riguarda il comparto sonoro invece, è stato progettato con l’intento di farci immergere nell’ambiente off-road del gioco. La colonna sonora e gli effetti sonori mirano a riflettere l’atmosfera di esplorazione e avventura, con suoni realistici dei veicoli e dell’ambiente naturale che contribuiscono all’esperienza di gioco.

CONCLUSIONE

Expeditions: A MudRunner Game ha un’atmosfera immersiva e avventurosa. Il gioco si concentra sull’esplorazione e la scoperta, portandoci ad esplorare ambienti vasti e dettagliati. Le missioni sono variegate e spesso incentrate sulla guida attraverso terreni accidentati, con l’obiettivo di esplorare ogni angolo e fessura delle mappe disponibili.

La grafica e il gameplay contribuiscono a creare un’ambientazione convincente, accompagnato dal design sonoro che crea l’atmosfera migliore, con veicoli che suonano in modo realistico mentre si muovono attraverso i vari scenari. Posso ben dire quindi che Sabre Interactive è riuscita a creare un’esperienza di simulazione fuoristrada fantastica.


Giusy

Ciao! Sono Giusy e ho intrapreso la strada dei videogame da bambina con il Gameboy e Super Mario Bros, che però abbandonai crescendo. Con l'arrivo di Nintendo Wii mi sono innamorata della saga di The Legend of Zelda, iniziando proprio con Twilight Princess! ❤️ E da qui la passione videoludica non si è più fermata 💜

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.