The Wonder Boy Collection i grandi classici del passato su console – Recensione

The Wonder Boy Collection verrà lanciata in scatola e digitale su Nintendo Switch e PlayStation 4 – il 3 giugno 2022! ININ Games e Bliss Brain hanno presentato un’altra anteprima dei quattro classici cult degli anni ’80 e ’90 inclusi in un’unica raccolta:

  1. Wonder Boy (1986)
  2. Wonder Boy in Monster Land (1987)
  3. Wonder Boy in Monster World (1991)
  4. Monster World IV (1994)
Partiamo subito  dei vari giochi compresi nella collection:

Inizio subito col dirvi che non sono dei remake dei titoli del passato ma dei porting dei titoli sopra citati. Questi titoli sono per i nostalgici del passato e anche per i nuovi videogiocatori che non conoscono le vecchie glorie del passato delle sala giochi e della prime console casalinghe.

Wonder Boy

Iniziamo con il primo titolo della saga Wonder Boy uscito nel lontanissimo 1986 realizzato dalla software house Escape publicato a Sega per le console a 8 bit tutto pixel. Nel gioco vestiamo i panni di un giovane cavernicolo di nome Tom Tom, viene rapita la sua compagna cavernicola dal malvagio stregone Drancon. Tom Tom armato  di un’ ascia di salice parte nella sua più grande avventura alla ricerca della sua ragazza per cercare di  sconfiggere il malvaggio stregone. Il gioco è bidimensionale e a scorrimento laterale, ci dobbiamo fare strada attraverso vari livelli  menando di brutto con la nostra clava tutto quello che ci troviamo davanti o lateralente. Troveremo 10 livelli divisi in stage foreste, isole in mezzo all’oceano, caverne e caverne ghiacciate.

Nessuna descrizione disponibile.

Oggetti e armi utili.
  • Ascia: quando viene lanciata ha una traiettoria a parabola, fate attenzione al posizionamento dei nemici e al vostro. Inciampare in un sasso non provoca la perdita dell’ascia ma quella di una certa quantità di vitalità.
  • Skateboard: raccogliendo questo oggetto Tom Tom potrà andare molto più veloce, ma sarà anche più difficile da controllare. Lo skateboard agisce anche come scudo (quando Tom Tom lo raccoglie appariranno un casco e delle ginocchiere): la collisione con un nemico o un ostacolo provocheràla perdita dello skate.
  • Angioletto: svolazza sopra la testa di Tom Tom e gli conferisce invulnerabilità totale fino a quando non vola via.
  • Latte: ripristina l’intero indicatore di vitalità.
  • Fungo: trasforma tutti i cibi e i frutti del round in cibo spazzatura (torta,hamburger, gelati e cosi via) che elargiscono più punti e rimpolpano l’indicatore di vitalità.

Nessuna descrizione disponibile.

Wonder Boy in Monster Land

Wonder Boy in Monster Land è il secondo capitolo della serie è stato realizzato da SEGA e Westone nel 1987. Questo gioco è un platform puro con una buona componente RPG inusuale per i giochi dell’epoca. Tom Tom dopo aver salvato la fidanzata dallo stregonegiunge a Monster Land, semi nudo. Tom Tom incontra un indovino di nome Fortune Teller (un cinghiale). In questa cittadina gli animali hanno dei negozi, il barista è un dinosauro o una volpe, l’armaiolo è un cinghiale. Il mondo è sotto la minaccia di un terrificante drago e l’indovino chiede aiuto a Tom Tom e gli regala una spada (Gradius) e una pozione magica (Revival Pill). Grazie alla pozione possiamo riacuistare cinque punti ferita in caso di morte.

Da qui inizia il nostro viaggio per salvare Monster Land dal drago. Dimenticavo in questo gioco Tom Tom è conosciuto anche come Shien. L’ambientazione passa da uno scenarrio preistorico e un mondo fantasy medievale. Qui dobiamo recuperare delle monete d’oro e dei sacchi pieni di denaro eliminano nemici. Dobbiamo saltare in determinate zone per far apparire i sacchi e le monete, dobbiamo comprare ciò che ci serve nei negozi e completare alcune mini quest per recuperare oggetti essenziali.

La spada ha un raggio di azione corto a differenza dell’ascia del precedente gioco. Qui l’energia decresce con il passare del tempo, bisogna raccimolare monete e trovare le monete nascoste per non restare a corto di risparmi. Abbiamo 11 livelli da superare , ne brevi ne lunghi, poco lineari e un pò labirintici. Non ignorate le quest altrimenti vi risulterà impossibile proseguire una volta arrivati ad un determinato livello. Gli obiettivi sono spesso nascosti e non sempre ci vengono indicati.

Nei negozi possiamo acquistare:

Calzature per correre e saltare meglio, scudi, armature più resistenti, bevande per riprendere un pò di energia, consigli. Inoltre cè un infermeria dove possiamo ripristinare totalmente l’energia ( ovviamente nulla è gratis).
Le spade vengono rilasciate da alcuni boss una volta sconfitti.

Cercate in giro, ci sono anche dei negozi nascosti, entrando in tutti questi negozi alla fine del gioco potremo scegliere se avere indicazioni sul percorso da fare nel livello finale o un bonus che danneggia il boss finale.

Ci sono anche altri oggetti utili da trovare come il Gauntlet (guantoo di sfida), Helmet (l’elmo), Queer Gown ( abito stravagante), Wing Boots ( stivali alati), Revival Pill, Cuore piccolo, cuore grande, chiave, campanella e rubino. Ognuno di essi è utile per qualcosa.

Wonder Boy in Monster World

Wonder Boy in Monster Land, in giappone veniva chiamato Wonder Boy V: Monster World III fù pubblicato per Sega mega Drive nel 1991 e per Sega Master System e Pc Engine nel 1993. Questa volt ail protagonista è Shion, viaggia nelle varie regioni dei Monster World raccogliendo equipaggiamenti sempre pià potenti. Spade, lance, armature, scudi e stivali aiutando gli abitanti dei vari villaggi e facendo amicizia con altre specie, nani e fate. In questo capitolo abbiamo molti segreti da svelare, porte nascoste e casse del tesoro. The

Wonder Boy Collection i grandi claNessuna descrizione disponibile.ssici del passato su console – Recensione

Monster World IV

Monster World IV è stato pubblicato da SEGA nel 1994 per Sega Mega Drive in giappone nel 2012, fu tradotto in inglese e fu reso disponibile solo per la distribuzione digitale per Virtual Console, PlayStation Network e Xbox Live. In seguito nel 2019 era incluso nell’edizione del SEGA Mega Drive Mini.In questo capitolo la protagonista è Adha, il gioco assume un aspetto orientale, stile mille e una notte. Asha è una ragazza coi capelli verdi e gli occhi blu che se ne va in giro armata di shimitarra e che ha l’abilità di comunicare con alcuni spiriti.

Nessuna descrizione disponibile.

 

Conclusioni

Io personalmente ho apprezzato molto questa raccolta in quanto  nostalgico dei vecchi giochi e delle sala giochi. Mi ha fatto fare un bel viaggio nei ricordi del passato e credo che molti di voi la penseranno come me. Per i nuovi giocatori consiglio la raccolta, vi consentirà di capire come erano i giochi di un tempo e magari se lo giocate con un veterano potreste anche riuscire ad immedesimarvi e a godervi i bei vecchi tempi.  The W

onder Boy Collection i grandi classici del passato su console – Recensione


Francesco

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.