Crea sito

SCRAP RUSH!!-RECENSIONE

 

Scrap Rush di primo acchitto sembra avvicinarsi molto al classico “Bomberman“, anche se ha delle variazioni che modificano molto lo svolgimento di ogni partita, infatti dobbiamo eliminare gli avversari schiacciandoli con dei blocchi. L e partite non sono di lunga durata ma, sono frenetiche e divertenti, a migliorare il tutto oltre al multiplayer c’è il singleplayer ma a mio parere molto meglio il multi.

IL PRETESTO

Scrap rush anziche avere una storia ha un “pretesto” che giustifica partite e scontri. Ambientato nel futuro dei piccoli robot puliscono i pianeti dalla spazzatura, coi detriti creano dei bliocchi compatti. Dopo anni vengono sostituiti con robot aggiornati , in grado di lavorare molto più velocemente. I vecchi robot trovano una spece di frammento oscuro che li rende determinati a distruggere i loro successori.
Un pò banale direi, ma la parte interessante del gioco è il gameplay.

I BLOCCHI

In Scrap rush abbiamo una visuale dall’alto, dove vediamo delle arene formate da stretti corridoi e blocchi da distruggere. Troviamo un power-up e delle trappole attivate dal passaggio su di esse.
Abbiamo a disposizione diverse modalità di gioco, ma ognuna di esse ha la stessa azione e cioè: spostare e distruggere i blocchi, distruggere avversari e raccogliere frammenti. Il blocco può essere spostato in avanti di una sola casella con un pugno o caricare il colpo e fargli percorrere il corridoio fino a schiantarsi e distruggersi, distruggendo così anche quello che trova sulla sua traiettoria, cubi e nemici. Coi power-up che troviamo sparsi nelle arene otteniamo dele utilissime abilità passive. Possiamo ottenere dei potenziamenti in grado di farci andare più veloci, farci spingere i blocchi più lontano e molto altro.
Non dimenticatevi delle trappole, possono essera sia utili che fastidiose , il pannello bomba stordisce tutti i giocatori che sono a distanza di una casella, lo slow rallenta chiunque lo calpesta, ma non sono le uniche trappole.
Il gameplay di Scrap Rush è abbastanza immediato, m ma per essere padroneggiato al meglio richiede pratica, per eccellere bisogna memorizzare le trappole e il loro funzionamento. Ricordatevi che abbiamo la possibilità di creare dei blocchi coi frammenti che raccogliamo, inizialmente avremo solo il cubo base a disposizione ma man mano avremo anche altri e saremo in grado di stordire o rallentare i nostri nemici.

MODALITA’

La prima modalità a nostra disposizione è la Challange. Dobbiamo superare dei livelli in successione, senza possibilità di salvataggio. Dopo tre game over la partita finisce e si ricomincia da capo , quindi non è cosi semplice superare tutti gli stge in una sola partita. La difficoltà non è molto bilanciata, dopo i primi scenari semplici ci ritroveremo davanti a scenari completamente opposti. Non c’è un lento aumento di difficoltà, ma un improvvio incremento. Questa modalità è, purtroppo, essenziale e blanda, fatta di sfide senza nessun collante narrativo.

La seconda modalità a nostra disposizione è Scrush, dove incontreremo 99 ondate di nemici, sopravviveremo solo uccidendo tutti i robottini che incontreremo.

Ultima modalità Battle, qui possiamo creare delle partite personalizzate, selezionando mappe, nemici, squadra e tipologia di gioco che , varia drasticamente le regole del match:

1°Survival-un deathmatch in cui i giocatori si affrontano cercando di uccidere gli altri, la classica sfida ne resterà soltanto uno.
2°Point- Bisogna raccogliere più frammenti possibili, dai blocchi, dai nemici ecc. Allo scadere del tempo, squadra o giocatore con il maggior numero di point vince.
3° Scrap- Anche qui contano solo i frammenti, ma per essere conteggiati devono essere riportati nell’area di partenza. Andando nell’area nemica possiamo rubare i loro punti.

Il meglio di queste modalità lo vediamo giocando in squadre oppure tutti contro tutti. Le partite soprattutto giocate in multiplayer possono essere molto divertenti anche se il gameplay è un pò ripetitivo. Giocando in solitaria, contro la CPU, l’amosfera di competizione va a scemare e diventa piuttosto noioso. Proprio per questo a mio parere l’assenza del multigiocatore online è inspiegabile. Aggiungiamo anche che l’IA dei nemici è un pò pessima, infatti spesso si incastrano tra i blocchi o corrono contro un muro senza mai sostarsi.

COMPARTO TECNICO E SONORO

Il comparto tecnico di Scrup Rush è buono, modelli poligonali decenti e animazioni ben fatte. Mappe piacevoli da guardare anche se non è delle migliori del genere.
Il comparto sonoro ha delle musiche che si limitano semplicemente ad accompagnare le partite con laggiunta di effetti sonori accettabili.

CONCLUSIONE

Scrap Rash è un buon titolo che riesce ad offrire qualche ora di divertimento con gli amici, anche se a mio parere è un titolo fatto per chi si approccia ora con questo genere ma i veterani storceranno un pò il naso. Il numero di contnuti offerti e il divertimento dato dalla coop locale lo rendono un buon acquisto, per essere giocato con gli amici. A suo favore abbiamo anche il prezzo che è davvero abbordabile.

 

VOTO FINALE :