RecensioneXbox Series X/S

Zoo Planet Console Edition – Recensione

Zoo Planet Console Edition – Recensione

Planet Zoo è un titolo gestionale, sviluppato e pubblicato da Frontier Developments per PC, rilasciato nel 2019. Trattandosi appunto di un gioco gestionale, il nostro compito è quello di costruire uno zoo. Per quanto riguarda  Planet Zoo il gameplay inizia proprio con il tutorial dove impariamo le basi per la costruzione e tutto ciò che serve per far star bene gli animali. Iniziamo infatti a sistemare l’area per i facoceri, mettendo le ciotole di cibo e acqua. Nonché una bella pozza di fango con cui farli giocare. Qui impariamo anche a come acquistare gli animali ed ad inserirli nel loro habitat. Poi ci occuperemo degli struzzi dove impareremo a come costruire il recinto e a renderlo funzionale per far sì che i visitatori possano guardare gli animali mentre passeggiano per il parco e così via.

Zoo Planet Console Edition

Zoo Planet Console Edition è un simulatore  gestionele del team di Frontier. La maggiorparte dei fan di questo genere sa di che gioco si tratta e su PS5 ha un aspetto meraviglioso. Chi ha prenotato il gioco prima del lancio ha trovato oltre 70 specie animali e direi che sono davvero tante.

Per la versione console il team ha rielaborato l’interfaccia per funzionare nel miglior modo con il controller, Inolre sono stati migliorati anche elementi grafici e informativi per cercare di consentire un’esperienza ottimale.

Ci sono diversi luoghi dove possiamo costruire la nostra struttura per lo zoo, tutti i luoghi sono colorati e hanno tanti dettagli sublimi soprattutto nelle architetture. Gli animali sono molto belli e ben realizzati, si muovono in modo realistico e si comportano molti similmente alla loro controparte delle vita reale.

Planet Zoo: da oggi inizia l' Africa Pack!

Modalità

Ci sono quattro modalità di gioco disponibili:

  • Nella modalità carriera impariamo il mestiere e viaggiamo per il mondo
  • Nella modalità franchise invece costruiamo una rete collegata di zoo moderni
  • Mentre nella modalità Sfida dobbiamo bilanciare le esigenze economiche con il benessere degli animali e la felicità dei visitatori
  • In Sandbox invece possiamo godere della creatività senza limiti che ci offre il gioco.

Tutorial

Un elemento molto utile sono i tutorial, con essi possiamo imparare a costruire l’abitat ideale per i nostri animali  e renderli felici facendoli stare comodi e a loro agio. Dobbiamo alimentare il parco e assumere il personale per mantenerlo in funzione, dobbiamo impegnarci per fornire il parco di tutto il necessario per avere successo.

Il menu è ricco e abbiamo molte informazioni da cui iniziare e per proseguire, tutto viene spiegato bene. Il gioco ci pone degli obiettivi da raggiungere, dobbiamo sperimentare e leggere le varie informazioni che ci vengono fornite, la risposta alle nostre domande non manca mai. Vi consiglio di dedicare abbastanza tempo all’apprendimento per poter sfruttare nel migliore dei modi le informazioni.

Sandbox

Abbiamo iniziato entrando in modalità sandbox da zero, abbiamo iniziato a costruire, a comprare e adottare animali e a farli crescere. Dopo un pò abbiamo visto crescere il legame con il nostro zoo e ad essere felici nei momenti in cui abbiamo potuto liverare un animare e tristi quando abbiamo scoperto che uno di loro era morto. Abbiamo dovuto cercare di mantenere le temperature giuste per ogni ambiente e di offrire il giusto equilibrio di interazioni sociali e vita vegetale. Inoltre abbiamo anche dovuto fornire i giusti alimenti a seconda della specie ma anche giocattoli per farli divertre. A volte le cose non sono andate lisce e siamo dovuti correre ai ripari per cercare di sistemare tutto.

Durante la pausa possiamo costruire e aggiungere altri luoghi, tipo un santuari per ippoporami e recinti. Per fortuna il gioco ci fornisce davvero molte informazioni che ci aiutano sotto ogni aspetto della gestione del parco e sono davvero utili.

Col tempo ho imparato a familiarizzare con i  controlli per sostituire un recinto di legno con uno di vetro e cosi via, Bisogna rientrare con le finanze disponibili e agire in base alle informazioni che abbiamo sugli animali, ogni dettaglio richiede tempo per essere imparato al meglio, imparando il procedimento corretto non ho avuto problemi.

UN SIMULATORE BESTIALE

Il mondo di Planet zoo è popolato da animali incredibili tra cui cuccioli di leone, elefanti e moltissimi altri. Ogni animale presente  ha le sue caratteristiche, sentimenti e pensieri propri. Il nostro compito, come ho gia detto, è quello di creare un habitat naturale, dettagliato, dove farli sentire a loro agio proprio come se fossero a casa.  Per poterlo fare dobbiamo fare delle ricerche, gestire le varie specie e farle crescere forti e sane, dobbiamo aiutarli anche a crearsi una famiglia e tramandar ei loro geni a generazioni future.

E’ una soddisfazione riuscire a emozionare i visitatori con le mostre iconiche e riuscire a far crescere lo zoo grazie alle nostre ricerche e vedere il mondo creato da noi in cui le nostre scelte prendono forma  e il benessere degli animali e la loro salvaguardia sono la priorità.  Gli strumenti a nostra disposizione ci consentono di intervenire su ogni cosa con azioni creative che hanno impatto sulla vita degli animali e sull’esperienza dei visitatori.  I laghi, i fiumi, le colline e le montagne, i sentieri, le caverne che possiamo creare sono sbalorditivi grazie ai temi unici e ai tanti componenti che possiamo usare.

Conclusione

In definitiva il gioco funziona bene anche su console, è un gioco che riesce a regalare varie soddisfazioni a chi si impegna e si immerge nella gestione del parco, avra tantissime soddisfazioni inolte comprando il Season Pass, che garantisce l’accesso a una maestosa selezione di 14 DLC futuri contenenti 81 nuove specie, 15 scenari di campagna e oltre 2000 pezzi di scenario aggiuntivi.

PS. Il gioco non è adatto ai fan occasionali che non hanno voglia di ascoltare e imparare.


Giovanna

Sono appassionata di videogames, gioco da circa 13 anni, possiedo tutte le console,amo i giochi che riescono a coinvolgermi e sono impegnativi, tra i miei preferiti c'è Zelda, Assassin creed e Uncharted. Amo serie tv e film soprattutto horror, sono appassionata di libri horror, thriller e fantasy.