Sonic Colors: Ultimate – Recensione

Questo 2021 segna i 35 anni di vita di Sonic, un anniversario che Sega non sta sfruttando bene per la sua maschotte. Un pò come Nintendo con i vari anniversari di questo 2021. Trent’anni di Sonic e non sentirli proprio. Mi ricordo come fosse ieri quando mi regalarono a natale il Sega Master Sistem con sonic, fu amorea prima vista. La grafica in 2D colorata e bellissima. Sonic Colours: Ultimate è una remaster, l’arduo compito è stata affidato allo studio Blind Squirrel Entertainment. Lo studio si è preso il compito di restaurare un gioco che era rimasto impresso nel cuore di tantissimi fan, hanno modificato i comandi e aggiornto la risoluzione portandola in 4K.

Sonic Colors Ultimate

Il gioco uscì originariamente su Nintendo Wii nel 2010 ed  è rimasto esclusiva Wii per quasi 10 anni. Questa remastered sembra proprio avere il sapore di un nuovo gioco. Finalmente anche i possessori di altre console possono mettere le mani su Sonic Colors: Ultimate, il gioco all’epoca ha venduto veramente tantissimo e speriamo che oggi faccia nuovamente lo stesso.

Indossiamo le scarpe e sfrecciamo a tutta velocità.

A differenza di tanti Sonic modernigames, questa avventura è un’avventura da solista, in quanto giochi solo come Sonic. Il perfido malvaggio Dottor Eggman sostiene di essersi redento e ha aperto un luna park spaziale dove alcuni pianeti sono adibiti ad aree tematiche. Tails e Sonic incuriositi visitano il luna park, dubbiosi, convinti che il caro dottore nasconda qualcosa. Subito i due eroi notano delle attrazioni bizzare e li vengono attaccati dai robot. Dopo una breve scazzottata la verità viene fuori portando alla luce che i poveri Wisp, abitanti di un altro mondo, vengono catturati dal malvaggio Dottor Eggman ed usati come carburante per la sua nuova macchina mentale. Il dottor E.vuole usare il suo congegno per  soggiogare l’intero universo.

Sonic Colours: Ultimate

Wisp sono degli esseri capaci di donare staordinari poteri a chi entra in simbiosi con loro. Il nostro caro Porco spino Blu non ci pensa due volte e decide di liberarli e farsi aiutare per sconfinggere per l’ennesiva volta EGGman. I Wips sono di diversi colori e ogni colore corrisponde ad un potere diverso, ad esempio quelli bianchi aumentano la barra del turbo che ci permetterà di correre molto più velocemente dal solito.

Gameplay

Nel complesso il gameplay di Sonic Colours si presenta come un classico della serie 3D, dobbiamo correre dal punto A al punto B in vari livelli, super colorati e formati da giri della morte, come in ogni titolo di Sonic. Il tutto è condito, come al solito, di rimbalzi pazzi sui nemici. Non mancano le sezioni in cui sfrecciamo via con la super velocità di Sonic e le  sessioni in cui lasceremo la velocita in favore del platforming più classico in cui sfrutteremo i doppi salti, le scivolate, salti e camminate sulle pareti. I controlli, il set di mosse e i livelli sono tutti progettati attorno a un set di abilità di base. Ovviamente abbiamo a disposizione tanti superpoteri che ci vengono dati dai Wisp.

Sonic Colors

 

Troviamo i Wisp sparsi nei vari livelli, andando avanti nell’avventura non mancheranno i livelli bonus da portare a termine. Uno dei Wisp darà a Sonic un’abilita speciale che ci permettera di trivellare il terreno per accedere ad altri livelli. Nel gioco ci sono molteplici vie, presenti in ogni livello, ma abbiamo bisogno del razzo. Ogni abominio offre 6 livelli di una lunghezza variabile tra loro e una battaglia finale con il boss. Purtroppo le battaglie boss spesso tendono a ripetersi nella forma, risultando alquanto poco stimolanti. Le battaglie con i boss invece sono molto ispirate e adrenaliniche, forti di un buon level design in cui l’obbiettivo è quello di arrivare fino alla fine e realizzare il miglior punteggio possibile. Ricordatevi di raccogliere molti, moltissimi ring per evitare la morte in un sol colpo.

Sonic Colours: Ultimate

Colonna sonora

Sulla versione originale per Wii erano uno dei punti di forza. Ogni pianeta aveva tre variazioni del tema principale, si alternavano per adattarsi al meglio. Nella nuova versione sono stati aggiunti dei remix per variare maggiormente la colonna sonora. Questo ovviamente può piacere o non piacere, dipende dai gusti personali dei giocatori, a me non dispiacciono. In questa versione è stato adottato lo stesso stile musicale che è stato adottato per Sonic Forces. Pecato che nel volume gli effetti sonori non sono molto uniformi e saltano casualmente tra i canali sinostro e destro. Come ad esempio quando passi velocemente in una lunga scia di anelli, l’effetto sonoro degli anelli copre tutti gli altri effetti. Buono il doppiaggio in italiano.

Comparto grafico rinnovato

Nella versione rimsterizzata oltre al summenzionamento del Wips di Giada offre una reattività molto migliorata dei comandi, adifferenza de passato anche se non sono troppo precisi. In alcune sezioni di gioco  si richia di cadere di sotto, la frustazione non manca, visto che in certi livelli c’è bisogno di quel pizzico di precisione nei salti. Per quanto riguarda il comparto grafico devo dire che è stato svolto un ottimo lavoro. La versione da noi testata è quella per PS4 con una risoluzione 4K e 60 fps per secondo. Il tutto è stato impreziosito con un sistema di illuminazione tutto nuovo, capace di rendere giustizia ai vivacissimi colori che vediamo sullo schermo, sopratutto quelli del luna park. Le texture sono in alta definizione. Dal punto di vista grafico e tecnico il miglioramento si vede, con un guadagno di nitidezza e dettaglio molto interessante. Unica pecca, le cutscene che a quanto pare sembra siano rimaste quelle del titolo originale.

Sonic Colors Ultimate

Jade Ghost Wisp

Il potenziamento Jade Ghost Wisp ci permette di legarci ai nemici e fluire attraverso i muri. Non so quante volte lo userete voi ma io personalmente non l’ho usato spessissimo, anche se è un potenziamento molto divertente.
Raccogliendo 15 anelli rossi in un mondo possiamoo gareggiare con Metal Sonic e sbloccare altri oggetti cosmetici. Nessuno dei componenti agiuntivi aumenta il valore del gioco originale,

Qualche piccolo problema, ma nulla di grave!

Un riccio spericolato ma con qualche problema che viene dalla precedente versione. Il livello di sfida non è sempre calibrato alla perferzione, purtroppo ci costringe a ripetere alcune sessioni più e più volte, sopratutto quelle legati ai salti sulle maledette piattaforme a volte compromessi da un sistema di controllo che e più orientato verso la velocita che alla precisione dei movimenti. In uno spasmadico tentativo di rimodernizzazione non hanno calibrato bene i movimenti, ma nulla che possa impedirci  di non goderci il gioco. Alcuni passaggi avrebbero avuto bisogno di una sistemata.

Sonic Colors Ultimate

Considerazioni finali

Sonic Colors: Ultimate remastered ridà nuova vita ad uno dei capitoli più interessanti dell’intera saga di Sonic. Infatti ci viene riproposto un titolo valido che ci fa riscoprire un gioco molto divertente con una nuova versione che ha ottenuto dei grandi vantaggi. E’ stato eseguito un  restauro molto buono del gioco originale, introducendo il 4K e i 60 FPS con molte piccole revisioni e con dei miglioramenti per quanto riguarda il gameplay. I comandi sono stati rivisti e sistemati, ma ci sono anche delle piccolissime sbavature che potevano sistemare con un minimo di sfrozo in più. Alcuni oggetti da collezione sapientemente nascosti aggiungono rigiocabilità a ogni livello. Nel complesso, direi che l’aggiornamento visivo è pulito e ragionevole. Le radici Wii del gioco sono particolarmente chiare ed evidenti nei filmati. Tuttavia, lo stile artistico è forte e questo, insieme a un aumento fino a 60 fps per il frame rate, aiuta a mantenere il gioco piacevole da guardare. Anche se è innegabile che avrebbe potuto sembrare ancora migliore .

  • Colori, particellari e texture in HD ridanno nuova vita  al gioco originale.
  • Tante cose da fare, segreti, extra e collezionabili che vi impegneranno diverse ore se puntate al 100%.
  • Alcuni elementi di gameplay sentono il peso degli anni purtroppo.


Francesco

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.