PC/Steam

Il CEO di Microsoft Gaming discute della possibilità di avere Epic Games Store e altri negozi su Xbox

Microsoft si sta imbarcando in un’interessante strategia multipiattaforma in questi giorni, con i suoi titoli first-party precedentemente esclusivi come Hi-Fi Rush e Pentiment disponibili su PS5 e Nintendo Switch. Il CEO di Microsoft Gaming, Phil Spencer, ha affermato che l’industria non dovrebbe escludere alcun titolo su altre piattaforme, ma è anche interessato ad estendere questa filosofia ad altri negozi.

Parlando con Polygon durante la GDC 2024, Spencer crede che ci sia un futuro in cui Epic Games Store e Itch.io potrebbero essere disponibili su Xbox. “[Considera] la nostra storia come azienda Windows. Nessuno batterebbe le palpebre due volte se dicessi: ‘Ehi, quando usi un PC, puoi decidere il tipo di esperienza che hai [scegliendo dove acquistare i giochi]. C’è un vero valore in questo.” Questa libertà potrebbe essere vantaggiosa per i produttori di console, inclusa Microsoft.

Parlando della generazione attuale, Spencer ha osservato: “La Legge di Moore ha rallentato. Il prezzo dei componenti di una console non scende così velocemente come nelle generazioni precedenti.” Anche il mercato delle console apparentemente non ha visto una crescita radicale rispetto a PC e dispositivi portatili.

“[Sovvenzionare l’hardware] diventa più impegnativo nel mondo di oggi. E dirò, e questo può sembrare troppo altruistico, non so se questo stia facendo crescere il settore. Quindi penso: quali sono gli ostacoli? Quali sono le cose che creano attriti nel mondo di oggi per creatori e giocatori? E come possiamo contribuire all’apertura di questo modello?”

Meno esclusività per i titoli Xbox è un passo, ma si estende anche alle vetrine in cui vengono venduti i titoli. “Se voglio giocare su un PC da gaming, allora mi sento come se fossi più una parte continua di un ecosistema di gioco nel suo insieme. A differenza di [su console], il mio gioco è in un certo senso frammentato, per usare un termine videoludico, basato su questi diversi ecosistemi chiusi in cui devo giocare.

Naturalmente, resta da vedere se altri negozi vorranno essere disponibili su Xbox, PlayStation o anche sulle piattaforme Nintendo. Con Steam che supera i 36 milioni di giocatori simultanei e non mostra segni di rallentamento, potrebbe accontentarsi di mantenere la sua stretta mortale sui giochi per PC.

Microsoft porterà Grounded su PS4, PS5 e Nintendo Switch il 16 aprile e Sea of ​​Thieves su PS5 il 30 aprile. Resta da vedere se altri titoli seguiranno l’esempio, anche se i rapporti affermano che la “maggior parte” di essi sarà su PlayStation 5 ad un certo punto. Restate sintonizzati per gli aggiornamenti nel frattempo.

Domenico

Sono un appassionato di videogiochi fin da bambino, ho tutte le console e odio la console war.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.