C’è un po’ di Xenoblade in Strappare lungo i bordi di Zerocalcare!

C’è un po’ di Xenoblade in Strappare lungo i bordi di Zerocalcare!

Strappare lungo i bordi, la prima serie del fumettista 37enne Michele Rech in arte Zerocalcare, è il prodotto Netflix al momento più visto in Italia. Sta avendo anche un buon successo anche all’estero e non nascondo che sono felice per questo meritato successo.

Ma c’è davvero un riferimento tra la serie di Zerocalcare e la popolare serie videoludica di Monolith Software? Sì ovviamente, ma non è nell’opera de fumettista romano bensì nelle voci usate nell’adattamento inglese. Infatti il personaggio di Armadillo è doppiato da Wayne Forester che ha anche prestato la sua voce a Riki di Xenoblade Chronicles.

Sappiamo che Michele Rech è un appassionato di videogiochi ma questo riferimento ha più che vedere con la teoria dei sei gradi di separazione, che è un’ipotesi sociologica secondo la quale ogni persona (o filo d’erba) può essere collegata a qualunque altra persona (o filo d’erba) attraverso una catena di conoscenze e relazioni con non più di 5 intermediari.

fonte


Andrea

Gioco da sempre a tutto, partito con l'apple IIc, ho giocato su tutti i processori della serie 8086 per poi diventare Nintendaro per colpa degli emulatori. Ma ora Voglio solo HW originale oppure scoprire cosa può offire il cloud. Sono forse schizofrenico?