Crea sito

Captain Tsubasa: Rise of the New Champions- Recensione

Captain Tsubasa: Rise of the New Champions
-Recensione

Ed eccoci a recensire Captain Tsubasa: Rise of the New Champions (Holly e Benji) amato da tanti e atteso da tanti, targato Bandai Namco. Il tutto nasce da un fumetto creato dal fumettista, Tajahashi, il fumetto prenderà il titolo di Captain Tsubasa e diverrà simbolo di un intero genere e una delle opere più amata da intere generazioni. Un fumetto colmo di amore per il calcio.

Serie tv

In seguito è stata realizzata una serie tv molto nota anche in italia Holly e Banji, moltissimi giovani cominceranno ad amare il calcio proprio grazie a questa serie. Tsubasa nella serie animata è noto come Oliver Hutton, molti di noi lo ricordano di sicuro.  Oliver si è sempre caricato sulle proprie spalle il destino del suo team cosi come questo titolo si carica sulle spalle di far brillare il calco arcade. Attualmente non ci sono importanti esponenti per questo genere.

Opera del team di Tamsoft, studio di Senran Kangura. Questa volta non vedremo come nella serie tv animata partite interminabili ed azioni di gioco lunghissime, ma personggi riprodotti in modo fedele, situazioni e scene riprodotte meravigliosamente. Vi ricordo che è un arcade calcistico e non un simulatore, Captan Tsubasa: Rise of New Champions è votato alla spettacolarità e al divertimento, mosse speciali e irrealistiche.

UN PO’ DI STORIA

Come ben sapete Bandai Namco con questo gioco si rivolge ad un target abbastanza mirato e cioè ai tanti fan di Holly e Benji, riportando atmosfere, personaggi e storie del manga. La cornice narrativa segue un percorso che riesce a trasporre gran parte delle gesta originali di Tsubasa e ad introdurre le regole del gameplay. Nel gioco è disponibile la modalità Versus in cui si può giocare in cooperativa locale fino a 4 giocatori. Ovviamente c’è un comparto multigiocatore online in cui possiamo dividere le sessioni di gioco in stanze per creare dei tornei privati. Ma la modalità principale è sa modalità storia che viene chiamata “il viaggio” ed è divisa in sue campagne diverse : Episodio Tsubasa ed Episodio New Hero.

Episodio Tsubasa

La trama di Episodio Tsubasa tratta solo il macro-arco narrativo dedicato al Torneo delle medie del nostro protagonista con il team composto dai ragazzi della scuola Nankatsu di cui Tsubasa è leader e cannoniere della squadra. In questo episodio tutto ha inizio nell scuole medie in cui il nostro protagonista e i suoi compagni fanno di tutto per vincere il terzo campionato giovanile nazionale di fila.

Gli avversari ovviamente fanno di tutto per non farglielo vincere. Qui cominciano i dilemmi degli sportivi, Tsubasa èè lontano dal suo grande amico Genzo che ha deciso di proseguire la sua carriera calcistica e scolastica in Germania. Inoltre cominciano i gravi infortuni e i rivali più potenti come Hyuga Kojiro. Questo episodio racchiude dei momenti spettacolari che rendono sicuramente felici i fan della serie animata.Sette partite contro sette squadre. Durante i match vediamo dei corposi intermezzi animati che ricreano fedelmente molte azioni che abbiamo ammirato nella serie televisiva.

Episodio New Hero

Nell’Episodio New Hero invece vestiamo i panni di una giovane promessa del calcio nipponico e possiamo plasmare l’aspetto fisico creando un avatar con un editor soddisfacente. Possiamo scegliere in che istituto vogliamo cominciare la nostra avventura. Ma qualsiasi scelta facciamo riguardo l’istituto non preclude la possibilità di interagire con gli altri campioni infatti possiamo stringere affinità anche con gli altri giocatori. La meta finale è sempre la stessa, partecipare alle competizioni mondiali giovanili e sfidare le più grandi squadre nazionali del mondo.

La parte narrativa di questo episodio è più longeva e complessa che oltre ad ispirarsi ad Holly e Banji Forever, prende spunto dai manga Captain Tsubasa: Worls Youth e Captain Tsubasa: Road to 2002. In Holly e Benji Forever dopo le medie i ragazzi partecipano ad una competizione americana in cui vengono selezionati i igliori atleti per competere ai tornei mondiali giovanili nella squadra della Nazionale nipponica.

In questo Episodio vediamo moltissimi dialoghi a scelta multipla e a volte la nostra scelta influenza lievemente la trama. Gli intermezzi tra le partite sono dedicati allo svilppo del personaggio e delle affinità tra i compagni.
Possiamo stringere amicizia con gli altri atleti con un sistema di carte virtuali(carte amicizia), inizialmente sono pochi i compagni da scegliere ma proseguendo con la campagna aumentano. Completando alcune sfide ci consente di sbloccare nuove carte per arrichire le nostre affinità

Carte amicizia

Le carte sono legate ai vari personaggi e ci consentono di apprendere le loro abilità e mosse speciali tra cui tiri speciali, dribling e contrasti, cross, tiri combinati e abilità passive( max 4) che si attivano in modo automatico in particolari situazioni. La crescita dell’avatar è subordinata alla valutazione delle sue prestazioni in campo e quindi sipende anche dai punti giocatore . Preparatevi a godervi circa 20 ore di gioco e ad assistere a dei lunghi visual novel. Ottenendo i collezionabili la longevità aumenta, perchè essi includono dei fotogrammi con le scene dell’anime che riassumono la storia del torneo delle medie.

FINITE LE CAMPAGNE, COSA SI FA?

Beh una volta finite entrambe le campagne, che abbiamo citato poco fa, possiamo fondare una nostra squadra con l’editor che mette a nostra disposizione l’intero database di personaggi compresi gli avatar che hanno completato la campagna New Hero. Possiamo affrontare delle amichevoli, dei campionati o dei multiplayer ma per poterlo fare bisogna rispettare una sorta di level cap che ci impedisce di avere tutti i giocatori più forti in campo. Le sfide multigiocatore sono molto divertenti gia cosi ma spero che venga alimentato con eventi speciali.

Emulazione

Come abbiamo gia detto non ci sono molti altri titoli di uesto genere, calcio arcade. In questo titolo viene emulata la parte gestionale pre-partita, possiam scegliere chi schierare in campo e che tattiche di gioco usare. Inoltre possiamo anche controllare l’atteggiamento del movimento in campo dei giocatori, se farli agire in offensiva o in difesa. Possiamo vedere acrobazie impossibile e dribbling strabilianti, tiri fantastici e combinazioni ancora più improbabili che diciamolo nella realtà non vedremo mai. Ogni atleta ha uno stile di dribling diverso a seconda del suo corpo, i più abili hanno il loro colpo speciale personalizzato a partire dal Trio Guidato di Tsubasa al Trio della Tigre di Hyuga. Per chi ama il calcio anche i pattern di gioco risulteranno familiari, infatti possiamo effettuare dei passaggi normali e filtranti, lanci lunghi e tiri in porta, pressing e scivolate e gli amati dribling.

Ogni atleta ha la sua barra di resistenza che doiminuisce durante la corsa, gli scarti o i contrasti. Questa stamina ci permette di fare dei salvataggi in extremis nell’area di rigore utilissima per i portieri. Solo quando i difensori sono “scarichi” possiamo mettere a segno un goal infallibile, altrimenti solo i cannonieri più abili possono riuscirci. Inoltre ogni squadra ha un macro-segmento che indica il morale di tutta la squadra, “Zona V” che cresce con le azioni andate a buon fine. Quando questo segmento è pieno la barra della stamina dei giocatori si riempie più velocemente e i tempi di caricamento dei tiri diminuiscono. Per finire possiamo consumare un intero segmento di Zona V e attivare le parate speciali capaci di parare qualsiasi tiro.

Gameplay

Il gameplay e immediato e divertente, spettacolare e vivace e giocato in compagnia riesce a coinvolgere e intrattenere in modo superlativo. Non possiamo aspettarci il realismo e la stradegia e la precisione come quelli di Fifa o PES. Vista la natura del gioco ed è proprio per questo che potrebbe risultare ripetitivo e a volte la CPU poco impegnativa. Non ci sono falli ma è un continuo andare da una porta all’altra ed effettuere tiri ad effetto. I rigori non sono realizzati in modo impeccabile infatti la loro realizzazione è alquanto discutibile e grossolana.
Ci sono due tipi di contrsti e due modi di schivare. Se riuscite a fare un dribbling o un contrasto perfetto prenderete il possesso della palla e guadagnerete “spirito” per la squadra. Inoltre se riuscite a fare due dribbling ottenete de bonus temporanei che incrementano velocità, tecnica, potenza di tiro o altro. Il passaggio è automatico, i giocatori più forti hanno delle mosse speciali completamente dedicate al possesso della palla, ad esempio Tsubasa può palleggiare quando è vicino a Misaki Taro( Tom Baker) ed evitare difensori e volare in attacco.

Il cross ed il tiro si possono effettuare caricando la potenza e se abbiamo abbastanza spirito possiamo esibirci in un tiro spettacolare. Cosi come i portieri se la barra di spirito è piena possono esibirsi in parate spettacolari e parare qualsiasi tiro. Se la nostra barra spirito è piena i tiri speciali hanno effetto ed è molto più facile fare goal. Potrete anche vedere un tiro che riesce a bruciare letteralmente i guanti del portiere e finire in porta.

Conclusione

Captain Tsubasa: Rise of the New Champions è molto fedele all’opera originale. A partire dalle azioni individuali dinamiche che alleggeriscono la mancanza di meccaniche di sinergia di squadra e rendono il gioco divertente. Il cuore di questo titolo è il padroneggiamento dei team, delle tecniche nascoste e delle azioni combinate di alcuni giocatori..Il titolo è riuscito a farmi tornare indietro nel tempo, a quando non vedevo l’ora di vedere la puntata in tv di Holly e Benji, in cui in tiro in porta sembrava interminabile e il goal lo vedevamo nella puntata successiva ma ero sempre li in attesa che cominciasse la puntata. Il titolo è un arcade vivace e divertente che riesce a travolgerci. Non è di certo un simulatore ma non ci aspettavamo di certo che lo fosse. La nostra recensione è basata sul gioco per PC.

 

VOTO FINALE :

LadyDark

Sono appassionata di videogames, gioco da circa 13 anni, possiedo tutte le console,amo i giochi che riescono a coinvolgermi e sono impegnativi, tra i miei preferiti c'è Zelda, Assassin creed e Uncharted. Amo serie tv e film soprattutto horror, sono appassionata di libri horror, thriller e fantasy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.