RecensioneSwitch

Ylands: Nintendo Switch Edition, un gioco d’avventura con meccaniche survival – Recensione

Ylands: Nintendo Switch Edition, un gioco d’avventura con meccaniche survival – Recensione

Uscito il 5 dicembre 2019 su Steam, Android ed iOS, Ylands sta tornando su Nintendo Switch con una versione intitolata Ylands: Nintendo Switch Edition. Prevista per uscire il 20 giugno 2024 sul Nintendo eShop, quest’ edizione è stata sviluppata e pubblicata da Bohemia Interactive.

Debuttato nel 2001 con l’uscita di Arma: Cold War Assault per PC, questo studio ha raggiunto pian piano la strada del successo. Tra i suoi lavori si menzionano Arma Reforger, Dayz, Vigor e, persino, un apposito motore di gioco, l’ Enfusion Engine.

Ylands è un gioco d’avventura survival in 3D in cui i giocatori possono fare molte cose. Possono esplorare, lottare, raccogliere risorse e fare molte altre cose. Le promesse sono alle stelle, ma come si presenta effettivamente il gioco? Scopriamolo insieme. Prima, però, ringraziamo Bohemia per averci fornito in anticipo il codice del gioco.

Bohemia Interactive zdarma vydává herní sandbox Ylands, je i pro mobily - Lupa.cz

 

GAMEPLAY

In Ylands esiste una modalità avventura. Qui il giocatore controlla un semplice avatar personalizzabile che viene diplomato all’interno della Classy Adventurers Guild (C.A.G.). Inizialmente, dopo aver creato il suo personaggio con un sistema meno basico rispetto a quello dell’ alpha del gioco, deve affrontare un breve tutorial.

In seguito, i giocatori troveranno anche altri tutorial, legati alle battaglie, alle costruzioni e a molto altro. Tuttavia l’avventura principale si diramerà in due opzioni differenti. La prima, intitolata Story Island, segue le vicende dietro la ricerca di Horatio Reginald Elmwood, un membro importante della C.A.G. scomparso nel nulla.

La seconda, intitolata New Ysland, è svincolata dalla storia e permette di godersi il gioco con più libertà. La struttura della storia è sterile, al punto da uscirne come una mera cornice piena giusto di qualche missione. Ciò spiega l’assenza del paragrafo della storia in questa recensione.

Ylands on Steam

Eppure qualcosa da ridire riguarda la scrittura dei dialoghi, che può sembrare, spesso, strana o fuorviante.  La peculiarità di Ylands, come già accennato in precedenza, sta nel fatto che permette di fare tante cose.

Nello specifico, il giocatore può visitare delle isole realizzate in stile sand-box, costruire la sua nave o la sua casa dei sogni, addomesticare vari animali, far crescere piante, raccogliere risorse, pescare e, ovviamente, combattere contro nemici ostili. Ogni isola presenta le proprie missioni, i propri pericoli e le proprie specificità.

Non ci sono obiettivi predefiniti.  Tuttavia, come in ogni survival che si rispetti, c’è sempre una struttura alla base. La raccolta delle risorse è fondamentale per la sopravvivenza contro le avversità climatiche. Ogni oggetto raccolto viene inserito all’ interno di un apposito inventario.

Ylands su Steam

Le risorse medesime possono essere combinate tramite delle ricerche per la creazione di strumenti, armature o altri materiali. In questo modo, il giocatore si approccia ad un sistema di crafting molto ricco e sviluppato, anche se, per combinare qualche strumento, bisogna sempre recarsi in una determinata località.

Nel complesso, l’inventario è molto ampio e permette una buona gestione delle cianfrusaglie. Sono anche disponibili dei contenitori esterni per certi prodotti. Per quanto riguarda il combattimento, la difficoltà degli scontri dipende essenzialmente dalla preparazione del giocatore.

Per sopravvivere, i giocatori devono pensare innanzitutto alla propria difesa con l’ equipaggiamento di apposite armature. Quest’ ultime sono fondamentali anche per sopravvivere ai danni ambientali. Poi, al contempo, bisogna capire quale tipo di arma può risultare efficace contro gli avversari.

Biggest Ylands update is now live! | Blog | Bohemia Interactive

Infatti Ylands, oltre a permettere il combattimento corpo a corpo, mette a nostra disposizione una vasta quantità di armi.  Ogni arma possiede le proprie specificità e, in base al suo tipo, può anche essere caricata o mirata.

Complessivamente, il combattimento non è nulla di eccezionale e le IA dei nemici sono facilmente prevedibili. Se il giocatore muore, si ritrova sempre catapultato all’ultimo punto di salvataggio, ma con una punizione in chiave souls-like.

Infatti gli oggetti dell’ inventario andranno persi e dovranno essere recuperati nella postazione della morte precedente. I sistemi costruttivi delle case e delle navi sono sviluppati egregiamente. C’è solo l’imbarazzo nella scelta per il tipo di materiale e per la collocazione delle singole parti dei manufatti in lavorazione.

This is my first time building a ship. Don't like it too much but would like to read anyone's opinion about it. : r/Ylands

Sono un po’ complessi da usare, ma, con il tempo, ci si farà la mano. Basterà solo imparare ad usare l’albero della tecnologia, ossia un sotto sistema che permette al giocatore di seguire le parti di fabbricazione.

Rispetto alle versioni PC e mobile, Ylands: Nintendo Switch Edition è svantaggiato dall’ assenza della modalità multiplayer.  Quest’ ultima nelle sue controparti gemelle permetteva di divertirsi con altri giocatori tramite battaglie navali, corse automobilistiche o assedi a castelli.

Al momento, non sono chiari i motivi di questa rimozione. In tutto ci sono 6 isole all’ interno del gioco.  Il problema è che sono poche. A parte la modalità Avventura, però, è presente anche la modalità creativa, che permette al giocatore di creare le proprie isole, facendolo sbizzarrire con tutte le risorse a sua disposizione.

Ylands: Nintendo Switch™ Edition

Rispetto alle versioni PC e mobile, Ylands: Nintendo Switch Edition non è un gioco free-to-play, ma premium. Quindi dite addio a meccaniche pay-to-progress e a spinte per la monetizzazione. Inoltre il numero delle risorse richieste per il grinding è stato, a sua volta, allegerito.

Tutti gli aggiornamenti per quest’edizione non comporteranno costi aggiuntivi. Al contempo, però, tramite la valuta del gioco, i Coyn, è possibile acquistare pacchetti DLC cosmetici opzionali. Questi gettoni possono essere spesi all’interno dello shop del gioco, dove si possono comprare anche nuovi animaletti, nuove risorse e molto altro ancora.

Ylands: Nintendo Switch™ Edition

 

COMPARTO TECNICO

Ylands è un gioco low-poly, ossia con pochissimi poligoni. Questa caratteristica non è tanto un male, dato che, in questo caso, ci troviamo di fronte ad una scelta artistica. Probabilmente a qualcuno non piacerà. per questioni di gusti.

Eppure la dedizione per la lavorazione artistica è tangibile, nonostante la presenza di vari difetti. Al di là della loro spigolosità, le ambientazioni si differenziano in base ad ogni isola esplorata. Vi ritroverete ad esplorare zone tropicali, giungle, edifici antichi, paesaggi innevati o sottomarini e così via.

Per fortuna le location non sono vuote, fatta eccezione per qualche caso raro. Inoltre i colori pittorici fanno la loro figura. Lo stesso discorso vale per il sistema di illuminazione, per quanto le ombre, talvolta, siano un po’ sgranate.

Ylands on Steam

I personaggi sono squadrati, ma hanno dei movimenti particolarmente legnosi. Tutto ciò può essere passabile, se non fosse che, talvolta, gli sviluppatori si siano dimenticati di aggiungere qualche animazione.

Ciò spiega la ragione per cui, durante le salite delle scale a chiodi, in automatico si avvierà un teletrasporto dell’ avatar controllato. Un altro problema riguarda la gestione della telecamera. Per quanto sia manovrabile liberamente, la telecamera di Ylands presenta gli stessi difetti delle telecamere dei giochi 3D del passato.

Tra zoomate frustranti e visuali fuori dal campo di osservazione è molto facile confondersi e bloccarsi. Nonostante ciò, va apprezzata la funzione che permette di giocare sia in prima persona che in terza persona. Purtroppo nel gioco ci sono anche alcuni crash che compromettono la sua stabilità.

Ylands on Steam

Per il resto, i caricamenti sono piuttosto lunghetti su Nintendo Switch. Questo problema non dipende dalla connessione della console ad internet. Infatti, tutto il gioco, rispetto alle sue versioni mobile e PC, è giocabile offline, pur richiedendo l’accesso ai dati dell’ account Nintendo.

In particolare, abbiamo anche riscontrato un bug che non ci permetteva di accedere al gioco dalla schermata iniziale. Tuttavia gli sviluppatori hanno accolto le nostre segnalazioni in merito al problema e l’hanno risolto. Le musiche di Ylands sono piuttosto gradevoli e mai ripetitive.

Tuttavia ciò non basta per renderle memorabili. Ylands è disponibile in inglese, spagnolo, francese, tedesco, italiano e russo. La traduzione italiana è ottima. Non ci sono errori di battitura, grammaticali o di adattamento, anche se i testi del gioco hanno delle dimensioni troppo piccole per la lettura.

Ylands su Steam

CONCLUSIONI

Nel complesso, Ylands: Nintendo Switch Edition è un gioco che ci sentiamo di consigliare. In questo titolo ci sono così tante cose da fare, al punto da non sapere più quando smettere di giocare. Le opzioni per le personalizzazioni, legate agli aspetti costruttivi del gioco, sono molto ricche, mentre il crafting è senza dubbio la parte meglio riuscita del gioco.

Anche la grafica è realizzata egregiamente, per quanto il suo stile low-poly non sia nelle corde per tutti. Tuttavia, come accennato in precedenza, ci sono alcuni problemi tecnici nel titolo e la gestione della telecamera è spesso frustrante.

Inoltre i caricamenti sono un po’ lunghi per un titolo offline e non è chiaro per quale ragione abbiamo rimosso il multiplayer da questa versione. Infatti la modalità avventura e la modalità creativa non bastano da sole per garantire una rigiocabilità elevata.

In ogni caso, poco importa. Divertitevi e dateci dentro con le vostre creazioni. Ylands: Nintendo Switch Edition è disponibile sull’ eShop di Nintendo Switch a 24, 99 euro. Sempre nell’ eShop, inoltre, troverete a 4,99 euro vari bundle distribuiti separatamente. Al loro interno troverete svariati contenuti.


Lorenzo Barbaro

Un giocatore avellinese incallito di classe '99. Amo giocare tutti i tipi di videogiochi (specialmente quelli hardcore). Ho iniziato a giocare tra il 2005 e il 2006. Sia i videogiochi che l'archeologia sono le mie passioni. 😊