Crea sito

Whipseey and the Lost Atlas – Recensione

Whipseey and the Lost Atlas sviluppato da daniel a. ramirez distribuito da blowfish studios.

Whipseey and the Lost Atlas, parliamo di un action-platform dove impersoniamo Whipseey, un piccolo esserino rosa, che deve trovare il modo di tornale nel suo mondo. La trama è striminzita, vedremo un ragazzino che mentre sta leggendo il suo libro ci finisce dentro e eccoci li… con l’aiuto di una principessa dobbiamo raccogliere delle palle che ci serviranno per ritornare umano, Dopo essersi ritrovato perso in uno strano mondo e trasformato in una creatura magica di nome Whipseey, deve risolvere il mistero dell’Atlante perduto e tornare a casa.

 

GRAFICA

Noteremo sin da subito uno stile grafico davvero molto dolce , i disegni e le animazioni sono di Roy Nathan de Groot, un disegnatore freelancer che ha già collaborato all’estetica di piccole perle come Super Crate Box, Serious Sam: the random encounter e Luftrausers.
Graficamente impeccabile, nemici, protagonista e mondo di gioco fatti molto bene,pixel perfetti, paletta di colori rilassante, una gioia per gli occhi.


GAMEPLAY

A livello di gameplay non possiamo non dire che funziona molto bene, con un tasto si salta, con uno si colpiscono i nemici con la frusta, che possiamo utilizzare anche come “liana” per superare dei burroni o simili, col tasto del salto possiamo anche planare. La semplicità dell’utilizzo dei tasti ci ricorda molto i giochi di una volta che ci facevano passare ore ed ore incollati a divertirci.
Ilivelli sono belli lunghi, un po ripetitivi nelle situazioni e attenzione non ci sono checkpoint.
Ogni livello è diviso in piccole aree in cui dobbiamo andare dal punto A al punto B e raggiungere il Boss finale, e senza checkpoint non è affatto facile, piuttosto frustrante direi… perchè spesso perderemo le vite accumulate e dovremo ricominciare l’intero livello. E se siete come me insierete anche voi a chiedervi cosa state sbagliando, rendendovi contro di non poter fare molte prove per suprare degli ostacoli che incontriamo nei livelli, perchè se perdete tutte le vite dovrete ricominciare ogni volta.


I BOSS

Ogni boss ha un pattrn molto semplice da leggere e un punto cieco dove non potremo essere colpiti, ma attenzione perchpè all’improvviso generano un attacco che spawna nemici… dove moriremo facilmente e dovremo ricominciare ilvello da zero.

Whipseey and the Lost purtroppo a mio parere non è un titolo che riesce ad essere “educativo” nei confronti del giocatore, perchè sbagliare un salto tante e tante volte per superare un livello è alquanto proibitivo e poco inteliggente. Tutto ciò fa salire la frustrazione nel vidogiocatore e spesso il gioco viene mollto li.

Disponibile per Nintendo Switch , PS4,XBOX ONE e PC.

Lingue

Inglese

Dimensioni del download

354,42 MB

 Il platform/ action game di Blowfish Studios  disponibile sull’eShop europeo e americano di $5.99/€5,99.

 

VOTO FINALE :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.