Crea sito

Vigor Dagli autori di DayZ arriva in esclusiva su Xbox One – Recensione.

Vigor un atipico mix tra survival e shooter PVP, in un mondo nordico post-apocalittico, nuovo titolo di Bohemia Interactive (sviluppatori di ArmA e di Dayz).

Gli autori di dayz presentano il loro nuovo shooter pvpVigor”, vestiremo i panni del sopravvissuto ad una guerra nucleare, i sopravvissuti si dirigeranno in zone poco contaminate dalle radiazioni dove entreranno in competizione per accaparrarsi risorse e cibo, per poi ritornare al rifugio dove si potranno creare armi e munizioni. Il gioco si presenta incentrato sulla sopravvivenza e sul recupero dei materiali, le mappe di battaglia possono essere abbandonate in qualsiasi momento sfruttando delle uscite. Al momento si possono visitare due aree per volta della mappa tra quelle disponibili, graficamente dettagliato e pulito per un game in accesso anticipato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutto ruota intorno alla nostra base

Vigor, tutto ruota intorno alla nostra base operativa, una base ad acesso personale dove possiamo creare armi, munizioni, bende  e poteziamenti di ogni tipo, la nostra struttura potrà essere migliorata  per migliorare le nostre possibilità di sopravvivenza in Vigor. L’obiettivo globale di ogni match è quindi sempre quello di ottenere risorse da riportare alla base, e tutti gli equilibri del gioco sono basati sulle scelte che faremo tra il rischiare per ottenere risorse maggiormente utili oppure giocare sul sicuro per intascare il poco che abbiamo raccimolato. Nel corso delle battaglie di Vigor è infatti possibile, in qualsiasi momento è possibile lasciare la partita tramite apposite uscite della mappa, questo ci permette di tenere tutto quello che abbiamo raccolto durante la partita.

Libertà di scelta

In vigor è possibile in qualsiasi momento, andare in due aree per volta per andare a caccia di provviste, in queste zone sono previsti dagli 8 ai 16 giocatori,  ognuno entra casualmente nella mappa di gioco, come abbiamo già detto ci sono differenti uscite nella mappa di gioco per rietrare in qualsiasi momento nella mappa.                                                                                                                                                                                                                    Nella mappa ci sono sparse  differenti casse con vari oggetti, queste casse ovviamente pioveranno dal cielo, tutti i giocatori della mappa cercaranno di metterci le loro sudice mani  per avere le ricompense, armi ecc. Le mappe del gioco sono disseminate di tante case, automobili, zaini e campeggi che possiamo derubare in tranquillità (diciamo cosi) alla ricerca di risorse, quindi non serve necessariamente  puntare  al malloppone delle casse che piovono dal cielo per riuscire a portarsi a casa qualche cosa di utile. Non ci sono peraltro componenti più classici del genere survival, come la necessità di bere e mangiare, quindi anche qualora non si trovi praticamente nulla non necessariamente si è trattato di un viaggio in perdita. Concetto molto differente per esempio rispetto a State Of Decay 2.

 Le mappe di gioco

In questa ambientazione norvegese piùttosto realistica, parliamo un po’ di un piccolo difetto del gioco che successivamente è stato migliorato, cioè la poca precisione della mira delle armi che a distanza più o meno ravvicinata riusciva a far colpire l’avversario poche volte, con tanti  caricatori usati per colpirlo,ed entrano in campo un frame rate ballerino e animazioni poco convincenti di alcuni personaggi.

Vigor  onestamente promette bene la grafica c’è, il concetto è ottimo, i paesaggi sono fantastici ed il potenziale per un titolo multiplayer unico c’è tutto,  e dopo varie modifiche fatte, le sparatorie ora riescono a soddisfare il sistema di mira che è stato sistemato, adesso possiamo dire che il gioco è all’altezza degli standard del suo genere.

La guerra nucleare è terminata.
L’Europa è stata devastata dal conflitto
e la Norvegia è ormai l’unico luogo abitabile.

Inizierai l’avventura nei panni di un anonimo forestiero,
ma chi diventerai?

 

In conclusione

DayZ o The Culling sono partiti da uno stato davvero acerbo per poi diventare dei titoli notevoli, e Vigor ha le possibilità di aspirare a quei livelli. Ricordiamo che il titolo si presenta come un survival ambientato in una visione distopica dell’Europa: in particolare, il giocatore agirà all’interno di una versione fittizia della Norvegia del 1991 in cui la civilizzazione è ormai sul viale del tramonto.

  • Si tratterà indubbiamente di un Survival Game, con meccaniche tutte da definire.
  • Pare che il sistema vanterà un meteo dinamico che potrà determinare alcune fasi, fino a svolgere un ruolo centrale sulla sopravvivenza.
  • La ruota delle armi personalizzabile lascia intendere che si tratterà di un titolo più incentrato sullo shooting rispetto al predecessore.
  • Dal video intravediamo molte personalizzazioni applicabili al personaggio, che sicuramente varieranno il fattore estetico, ma forse incideranno anche sulla conservazione di un buono stato di salute nel corso delle varie stagioni.
  • Sicuramente avremo la possibilità di stabilire una base, da predisporre di confort e difese da condizioni meteo e varie altre minacce ancora da definire, ma che di certo ci saranno.
  • Il sistema di gameplay pare aver ereditato molto da DayZ, dalla visuale in terza persona ad alcune animazioni che sembrano assomigliare ai modelli già visti.
  • Infine il sistema di Loot pare essere invece completamente rivisto, per essere più digeribile pad alla mano.

 

VOTO FINALE :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.