PS5Recensione

V Rising – L’affascinate GDR d’azione sbarca su PlayStation 5 – Recensione

V Rising – L’affascinate GDR d’azione sbarca su PlayStation 5 – Recensione

Siamo finalmente arrivati a giugno, mese dove da prassi vengono organizzate diverse conferenze videoludiche che mostrano alcuni dei prossimi titoli in uscita prossimamente su console e PC. Con Microsoft pronta ad aggredire il mercato grazie alla presenza di servizi in abbonamento come il Game Pass che riesce a conquistare un discreto numero di abbonati in giro per il mondo, anche Sony con PlayStation 5 non rimane ferma a guardare anzi programma il futuro con un piano serio e ben delineato.

Nintendo invece, forte del successo commerciale di Nintendo Switch, si prepara al meglio per la seconda parte del 2024 in vista dell’uscita prossimamente della sua nuova console principale. In questa circostanza, noi di Next Player ci accingiamo a recensire per voi un’affascinante titolo uscito inizialmente su PC in accesso anticipato e proposto ora in versione completa su PlayStation 5: stiamo parlando niente meno che di V Rising.

V Rising

Tale release è disponibile in formato digitale a partire dal 11 giugno 2024 su PlayStation 5 e PC.

Una narrativa avvolta nel mistero

A differenza di molti altri titoli di questo genere, V Rising si presenta con una narrazione quasi inesistente se così possiamo definirla. Dopo aver ripreso i sensi a distanza di secoli da un sonno profondo, il nostro protagonista si risveglia con una gran sete di sangue vista la sua natura da vampiro.

V Rising

Il nostro principale obbiettivo sarà quello infatti di primeggiare in un mondo fantasy, dove solo i migliori vampiri riusciranno a sopravvivere alle intemperie della vita.

Un gameplay realizzato quasi perfettamente

V Rising propone al giocatore un’esperienza frenetica sotto tanti punti di vista, come solo titoli GDR d’azione possono fare. Nello specifico il titolo adotta una struttura di gioco con visuale dall’alto in linea con produzione realizzate da Blizzard.

V Rising

Una novità particolare se così possiamo definirà è la totale assenza di creazione di buld, scelta abbastanza particolare fatta dal team di sviluppo. Il sistema di combattimento è piuttosto classico, e sebbene non introduca particolari novità riesce a sorprendere il giocatore già dalle prime ore di gioco dopo aver creato il nostro personaggio tramite un editor abbastanza limitato.

Accrescere l’esperienza del nostro protagonista non sarà il livello ma semplicemente migliorando l’equipaggiamento da noi scelto, in linea con titoli come Destiny, dove il nostro arsenale influirà sulle statistiche del vampiro. V Rising al netto di tutto comunque propone un tipo di avventura accessibile a tutti i giocatori ma allo stesso tempo avvincente.

L’obbiettivo principale di V Rising

Come sottolineato precedentemente V Rising non propone realmente una storia ma diversamente obbiettivi veri e propri. Infatti, noi dovremo sconfiggere bersagli denominati prioritari sparsi in giro per la mappa.

V Rising

Il mondo di gioco come potrete constatare è di notevole dimensioni ed è stato realizzato piuttosto bene dal team di sviluppo. Nel corso delle vostre scorribande vi capiterà senz’altro di imbattervi in temibili nemici mischiati con avversari di medio livello.

I boss, creature davvero notevoli e micidiali sono fantastici avversari e bisognerà utilizzare al meglio la nostra astuzia per primeggiare contro essi. In alcuni casi il loro sangue addirittura vi permetterà di subire determinati trasformazioni. In questo caso non ci addentriamo ulteriormente per non rovinarvi la sorpresa in game.

V Rising come ogni gioco del genere vi permetterà anche di acquisire notevoli ricompense che amplieranno non di poco la nostra potenza in game. L’assenza di trama naturalmente può risultare un’occasione persa ma allo stesso tempo offre un’esperienza piuttosto diversa.

Abilità e sviluppo del nostro hub

Oltre alla struttura di gioco di V Rising, il team di sviluppo ha introdotto anche diverse abilità insieme ad un ampio arsenale di armi letali. Sarà fondamentale padroneggiarle al meglio per non avere grossi problemi contro i nemici più imponenti.

Lo stile di gioco cambia in base al set di armi che utilizzerete, che sommando ai poteri del nostro vampiro introducono in game una serie di interessanti novità che danno una ventata di aria fresca a tutta la produzione.

Infine, si potrà personalizzare come meglio si crede il proprio accampamento dove il nostro vampiro potrà riposarsi quando meglio si crede e trasformare gli umani in fedeli schiavi. Queste sono solo alcune delle simpatiche implementazioni presenti in V Rising.

Comparto online brillante

Come ogni titolo di questo genere, V Rising propone diverse modalità online galvanizzanti, che danno una marcia in più a tutta l’esperienza di gioco.

Infatti potrete vivere l’avventura sia in solitaria che in compagnia di altri giocatori sfruttando appieno le funzionalità online del titolo. Si potrà anche naturalmente collaborare con gli altri vampiri oppure invaderli nei loro regni per affrontarti in temibili sfide all’ultimo sangue.

Per sfruttare le modalità online presenti in questa release dovrete avere attivo un abbonamento al servizio del PlayStation Plus.

Tecnicamente soddisfacente su PlayStation 5

Analizzando la componente tecnica del titolo, siamo rimasti piacevolmente sorpresi della qualità complessiva proposta da V Rising. Il team di sviluppo è riuscito a confezionare un’esperienza ben ottimizzata anche su PlayStation 5.

Al momento il titolo è localizzato in inglese e in altre lingue ma prossimamente verrà implementato l’italiano, come ha voluto sottolineare ad una domanda posta al team di sviluppo da me in fase di recensione.

Infine constatiamo come l’intera produzione giri perfettamente su PlayStation 5, impreziosita da diverse tracce sonore di ottima qualità.

Conclusione

V Rising è una produzione sorprende, che arriva finalmente su PlayStation 5 dopo il grande successo ottenuto in accesso anticipato su PC. Il team di sviluppo è riuscito a realizzare una produzione soddisfacente e brillante che vanta un sistema di combattimento intuitivo e galvanizzante. Il nostro consiglio è di non lasciarvi scappare assolutamente questa release.


Tsubasa

Alessandro, in arte Tsubasa88. Intorno ai 10 anni riceve a Natale da sua nonna come regalo un Game Boy Pocket con Super Mario Land. Fan dalla prima ora di Super Mario, per tutta la sua vita Nintendo ha rappresentato un'autentica passione proseguita con il NES, continuata con il Super Nintendo e Nintendo 64, senza dimenticare le console portatili Game Boy Advance e arrivando ai giorni nostri con il New Nintendo 3DS XL insieme all'immancabile Nintendo Switch. Segue fin da piccolino anche tutto il mondo PlayStation e ama franchise del calibro di Final Fantasy e Kingdom Hearts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.