The Quarry: l’horror anni ’80 che vi terrorizzerà tutti – Recensione

The Quarry: l’horror anni ’80 che vi terrorizzerà tutti – Recensione

Finalmente abbiamo messo le nostre mani su The Quarry, sviluppato da Supermassive Games e 2k games è disponibile per PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X/S e distribuito in italia da Cidiverte.

“Ciò che non ti uccide ti fortifica, in Hackett’s Quarry”. Queste sono le parole che i ragazzi  Jacob, Kaitlyn, Emma, Abi, Nick, Dylan e Ryan hanno recitato quasi a memoria per circa due mesi. Due mesi meravigliosi, ma tutto sta per cambiare!

Supermassive Games la conosciamo un po’ tutti per i suoi meravigliosi titoli horror, come ad esempio: Until Dawn, The Dark Pictures Man of Medan, Little Hope, Hous of Ashes, giusto per citarne alcuni.
Sono tutti titoli che hanno quel tocco cinematografico che ci piace tantissimo, stile dello studio di Guildford che da anni lavora su questo genere horror. Ricordiamo che il gioco è già disponibile dal 10 giugno.

Inizio col dirvi che come per i precedenti giochi di Supermassive Games dura circa 10 ore, ma tranquilli che impiegherete molto più tempo!  Il gioco si svolge tutto in una unica notte dove vediamo un gruppo di adolescenti lottare in qualsiasi modo per riuscire a sopravvivere alle forze sovrannaturali che infestano il campeggio di Hackett’s Quarry. La stagione del campeggio è finita, i ragazzi sono tutti tornati a casa, ma i loro tutor sono ancora lì per finire le ultime cose e preparare le valigie. Kaitlyn, Abi, Emma, Jacob, Nick, Ryan e Dylan sono rimasti insieme al responsabile del campeggio, Chris Hackett, il quale non vede l’ora spariscano anche loro. Uno dei nostri ragazzi sabota la partenza di tutti per rimanere almeno un’altra notte al campeggio e per poterci provare con una dei tutor, trattandosi della ragazza dei suoi sogni.

Chris chiede ai ragazzi di rinchiudersi nella baita e di non uscire, mentre lui cerca una soluzione per farli partire più in fretta possibile dal campeggio, ma i ragazzi fanno il contrario di quello che Chris gli aveva ordinato.

Accendendo il gioco e iniziando la nostra avventura ci ritroveremo con i primi capitoli impostati in modo tale da delineare i profili dei protagonisti e farceli conoscere. Essi ci preparano anche al terrore che ci aspetta in questo gioco. Andremo cosi a conoscere le loro storie, i vizi e le fissazioni. Troviamo Jacob, sportivo, affascinante e playboy che ha perso la testa per Emma una influencer in erba. Kaitlyn l’unica, forse, con la testa sulle spalle. Abigail, una timida e insicura ragazza. Nick un introverso ragazzo. Dylan invece è la spalla comica del gruppo e infine troviamo Ryan un ragazzo appassionato del paranormale, mentre Chris Hackett è il boss dei ragazzi.

Nelle prime fasi di gioco potremo conoscere le varie relazioni tra i protagonisti prima che inizia a consumarsi la tragedia. La storia verrà già influenzata dall’inizio in cui veniamo messi dinanzi alle prime scelte che potranno addirittura influenzare l’intera storyline o perfino la presenza di alcuni personaggi in determinate scene dell’intero gioco. Non voglio entrare troppo nel dettaglio e nei risvolti per lasciarvi il brivido della sorpresa di questa meravigliosa avventura horror.

Una cosa importante che vi dico sin da subito, The Quarry è capace di tenervi incollati allo schermo con tanti colpi di scena.

Un avventura grafica piena di esperienza, dai collezionabili ai QTE che rendono il gioco molto appagante. Abbiamo due scelte nel gioco sulla svolta narrativa, una influisce sulle sorti dei protagonisti e una nelle relazioni dei protagonisti che verranno influenzati appunto dalle nostre scelte, che si tratti di aiutare qualcuno o di scappare da qualcosa. L’esplorazione di ogni singolo anfratto degli scenari di gioco di Hackett’s Quarry ci garantirà di acquisire i collezionabili, che saranno utili per decifrare il mistero che aleggia dietro la famiglia Hackett e le mostruosità che popolano i boschi di questo luogo.
Riuscirete a trovare tutti i tarocchi sparsi negli angoli più bui della riserva naturale? Queste misteriose carte vi riveleranno alcune scene future della storia che potranno accadere andando avanti. Per decifrarli avrete bisogno dell’aiuto di Eliza, una vecchia megera che comparirà in ogni intermezzo tra un capitolo e l’altro della campagna. Un po’ come il curatore di The Dark Pictures Anthology o il Dr. Hill di Until Dawn.

Un cast stellare

The Quarry ha un cast stellare di attori di prima qualità, troviamo David Arquette, Lance Henriksen, Ariel Winter, Siobhan Williams e Justice Smith. Con questo titolo ci troviamo di fronte a una produzione veramente straordinaria per quanto riguarda gli attori che interpretano i protagonisti di The Quarry, chi vive di pane e horror sa di cosa sto parlando.

The Quarry

I giochi interattivi che ci piacciono tantissimo

The Quarry è un film interattivo nel vero senso della parola, con una storia che procede a bivi. Come nei precedenti giochi di Supermassive Games ogni decisione presa da noi comporterà delle variazioni nella storia che influenzeranno ognuno dei protagonisti. Troviamo moltissimi bivi in questo gioco che sono gestiti in modo classico, ci ritroviamo di fronte a situazioni e decisioni che una volta prese ci faranno conoscere l’esito in anticipo. Tante altre volte dovremo fare delle scelte inaspettate e imprevedibili, ma fate attenzione vi potrebbero anche portare alla morte, infatti molte delle nostre scelte saranno decisive. In The Quarry il giocatore è portato a ragionare in modo funzionale nelle decisioni che gli si pongono davanti per arrivare al miglior obiettivo e non di certo come delle semplici svolte narrative per andare avanti. Ricordate che anche delle decisioni, prese nei capitoli precedenti, che sono andate a buon fine, potete pagarle in seguito e vi costerà rigiocare di nuovo i capitoli fatti  proseguendo però con diversi obiettivi.

Giocare e guardare un ottimo film interattivo

Personaggi, storia e ambiente sono meravigliosi, la funzionalità narrativa è fantastica. Anche qui troveremo i classici “quick time event” che richiederanno solamente di premere dei tasti al momento giusto e con il giusto tempo. Questi eventi possono essere sia di azione del nostro personaggio ma anche di suspence. Infatti in The Quarry avremo alcuni momenti in cui dovremo trattenere il fiato per non farci scoprire, in differenti scene. Dobbiamo fingere di essere morti finchè il pericolo non si allontana. Inoltre ci sono anche momenti in cui è possibile usare le armi e sparare, con delle sequenze ben contestualizzate narrativamente. Quindi, non immaginatevi di trovarvi di fronte ad un FPS di qualche genere, ricordate che sparare non sarà la scelta migliore.

Graficamente parlando: meraviglioso.

The Quarry è un gioco che, graficamente parlando, sfiora il fotorealismo. I modelli dei personaggi sono super curati e hanno delle animazioni eccellenti, per non parlare degli ambienti di gioco che sono ultra dettagliate, tanto da sembrare veri. Il sistema di illuminazione e di prim ordine e fa il suo dovere ricreando l’atmosfera giusta per un gioco horror.

Conclusione

The Quarry è quel titolo che qualsiasi amante del genere deve assolutamente prendere e per quelli che non amano il genere interattivo horror è da provare ad occhi chiusi. Il gioco ha un comparto grafico da paura che sfiora il fotorealismo. Vi assicuro che vi ritroverete dentro un film interattivo pieno di morti e oscurità. La narrazione è sublime, tantissimi svolti narrativi da scegliere per far sopravvivere più protagonisti possibili fino alla fine. The Quarry è un titolo da giocare in compagnia con un amico più e più volte. Supermassive Games è riuscita anche questa volta a tirare fuori un ottimo titolo che vi saprà intrattenere e spaventare al punto giusto!

Giovanna

Sono appassionata di videogames, gioco da circa 13 anni, possiedo tutte le console,amo i giochi che riescono a coinvolgermi e sono impegnativi, tra i miei preferiti c'è Zelda, Assassin creed e Uncharted. Amo serie tv e film soprattutto horror, sono appassionata di libri horror, thriller e fantasy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.