Crea sito

The Forbidden Arts – Recensione.

Forbidden Arts è un gioco del team californiano Stingbot games, un progetto nato su steam due anni fa e che ha avuto un percorso tutt’altro che facile. Già in early access si erano ravvisati diversi problemi e parecchie glitch. Adesso che è arrivata la versione per console la musica non sembra essere cambiata poi molto. In Forbidden Arts vestiamo i panni di Phoenix, un ragazzo dai poteri magici legati al fuoco che deve imbarcarsi in questa avventura per scovare il suo talento e salvare il mondo dai piani malefici del solito cattivone. Fin qui nulla di nuovo, si tratta di una storia che abbiamo già visto innumerevoli volte, però tutto sommato la cutscene iniziale è abbastanza carina e d’atmosfera.

Subito dopo però iniziano i problemi. Le finestre di dialogo, tanto per cominciare, sono abbastanza incomprensibili soprattutto su ciò che si deve fare, non c’è un tutorial né tantomeno un’indicazione chiara su dove il nostro personaggio deve recarsi. Esplorando un po’ ci rendiamo subito conto che siamo di fronte a un gioco strutturato in livelli a scorrimento laterale, dove si svolge la maggior parte dell’azione, inframezzati da livelli in 3D dove il personaggio principale può esplorare e soprattutto avere accesso a questi livelli. In questa parte del gioco ci sono diversi bug e i personaggi con cui si vorrebbe interagire non sono facilmente raggiungibili. I livelli, come dicevo, sono a scorrimento laterale in quello che possiamo definire un 2D e mezzo, cioè con dei fondali che danno l’illusione della terza dimensione.

La grafica pur non eccelsa non sarebbe neanche da buttar via, è piuttosto colorata e vivace, ma il problema è il level design e soprattutto i fondali, spesso scarni, molto ripetitivi ed eccessivamente squadrati, tanto che si ha l’impressione di essere di fronte a un gioco che progettato per il mobile gaming. Nonostante questo, durante i livelli c’è parecchio da combattere ma soprattutto c’è da esplorare e raccogliere diversi collezionabili tra cui oggetti che ci serviranno a potenziare i nostri poteri o la nostra barra della vita. Nello specifico in ogni livello ci sono 10 frammenti d’oro da raccogliere che poi dovremmo portare a un mercante per acquistare questi potenziamenti. Questa è forse la parte riuscita meglio e più divertente, mentre per quanto riguarda i combattimenti siamo di fronte ad un’altra nota dolente: le animazioni sono scadenti, spesso ci si ritrova col nemico troppo ravvicinato con conseguenti danni, e le mosse che si possono eseguire sono realmente poche perché si può solo utilizzare il colpo della spada e il potere del fuoco. Molto presto questi combattimenti vengono a noia, tanto che il giocatore si ritroverà spesso a saltare e schivare i nemici piuttosto di combatterli. Ci sono poi delle boss battles che aiutano a spezzare il ritmo, ma anche queste non sono particolarmente avvincenti e risentono di tutti i problemi che ha il combat system di questo gioco.

Insomma si è capito che Forbidden Arts si è c non mi è piaciuto particolarmente, sull’eshop ci sono diversi titoli decisamente migliori di questo, anche perché stiamo parlando di un genere piuttosto inflazionato: in particolare non mi sento di consigliare un gioco su questa fascia di prezzo. Per Nintendo switch il gioco viene €15 ovvero €5 in più rispetto alla sua versione steam, occupa invece 2 giga e 2. Non voglio però bocciare del tutto questo progetto, gli elementi positivi ci sono, credo anche che gli sviluppatori abbiano il potenziale per tirar fuori un titolo degno di nota. Purtroppp in questo caso Forbidden Arts risente troppo dei problemi che il progetto iniziale si è sempre trascinato dietro.

Caratteristiche principali:
• 5 mondi con più livelli
• 6 combattimenti contro i boss
• 30+ nemici diversi
• 12+ ore di gioco
• Stile artistico dipinto a mano di alta qualità
• Incanalare la fiamma del tuo piromante per lanciare incantesimi devastanti su nemici e boss, proteggersi dai danni e manipolare l’ambiente.
• Esplora mondi enormi con la possibilità di salvare i tuoi progressi quasi ovunque e in qualsiasi momento. Alternerai il gameplay 2D durante i sotterranei e il gameplay 3D mentre esplori la mappa del mondo.
• Metti alla prova la tua agilità mentre ridimensioni i muri, salti gli spazi vuoti, arrampicati su viti e manovra in diversi ambienti distinti pieni di ostacoli e sfide.
• Progredire attraverso una trama accattivante seguendo un giovane che cerca la verità su se stesso e trova una grande avventura di magia antica.
• Intraprendi le missioni degli NPC amichevoli e risolvi i puzzle che incontri lungo il percorso.
• Scopri oggetti e posizioni segrete dimenticati da tempo e sblocca abilità.È giunto il momento di evocare il tuo fuoco interiore e dimostrare al mondo che hai quello che serve per essere chiamato un piromante. Gioca a The Forbidden Arts oggi.

 

VOTO FINALE :