Crea sito

Spyro Reignited Trilogy – Recensione

https://www.nextplayer.it/wp-content/uploads/2019/09/Switch_SpyroReignitedTrilogy_1200x675.jpg

Dopo averci portato la Trilogia di Crash Bandicoot N ‘Sane l’anno scorso, Activision torna ancora una volta ai giorni della PlayStation originale per rilanciare e rimasterizzare un altro classico trio di giochi. Spyro Reignited Trilogy include l’originale gioco Spyro the Dragon e i suoi primi due sequel, Spyro 2: Ripto’s Rage e Spyro 3: Year of the Dragon.

Gli sviluppatori di Spyro Reignited Trilogy, hanno adottato un approccio al gioco che preserva il gameplay di base e la progettazione dei livelli degli originali, ma sfrutta anche alcune delle innovazioni di gioco e dei progressi tecnologici che hanno è arrivato nei due decenni da quando sono stati rilasciati i giochi originali. Il controller originale PlayStation aveva un singolo D-pad e nessuna levetta, ma ora puoi usare le doppie levette dei joycon per controllare contemporaneamente la direzione di movimento e l’angolazione della videocamera per controllare Spyro in modo più semplice. I modelli dei personaggi nei giochi rimasterizzati presentano molti più dettagli e alcuni personaggi che erano copie l’uno dell’altro negli originali a causa di risorse limitate ora hanno un aspetto unico. I nemici sono molto più animati di prima nelle loro provocazioni, negli attacchi e durante il combattimento in generale. Anche la musica è stata migliorata e puoi sentire fino a che punto è arrivata la musica di gioco passando dalla colonna sonora originale a quella rimasterizzata durante il gioco. I mondi di gioco sembrano ancora un po ‘scarni rispetto ai giochi di oggi, ma sembrano molto meglio di quanto non facessero vent’anni fa.

Introduzione

Prima spendo alcune parole per quelli di voi nuovi ai giochi Spyro. Spyro è un giovane drago che si difende con un attacco di carica e una breve esplosione di fiamme dalle sue narici. Essendo un platform, Spyro può saltare e può anche scivolare su brevi distanze sulle sue ali di draghetto. Man mano che avanzi nel gioco, acquisirai alcuni nuove abilità, come la possibilità di aggiungere una piccola distanza extra alle tue planate, che consentirà di raggiungere aree che prima non potevi.

Ogni gioco ha lo stesso layout di base in cui le zone hub collegano una serie di livelli e una volta raggiunto un determinato obbiettivo, la successiva zona hub e i relativi livelli associati vengono aperti. Lungo la strada ci sono segreti nascosti da scoprire, nemici da respingere e un sacco di tesori da trovare. I livelli sono tutti basati su temi separati e parte del divertimento del gioco sta nel vedere quale mondo prenderà vita nel livello successivo e che tipo di creature lo abitano. I livelli sono tutti relativamente brevi, ma il gioco compensa il loro volume.

Il gioco

La trilogia ti consente di giocare uno dei tre giochi nell’ordine desiderato e di spostarti tra loro con solo una sosta relativamente breve nella schermata del menu principale in mezzo. Il gioco è generoso con le sue posizioni di salvataggio automatizzate, quindi raramente è necessario ripercorrere alcuni dei tuoi passaggi tra le sessioni di gioco. Tuttavia, mi sono ritrovato a dover ripetere un livello o due perché non avevo acquisito il numero necessario di gemme per sbloccare l’area successiva.

Giocare ai tre giochi è una successione, puoi davvero vedere quanto velocemente la serie si è evoluta quando il design dei livelli è diventato più creativo e vario nei tre giochi.

Il primo gioco è quasi meglio lasciato ai bambini e agli adulti nostalgici, e altri giocatori possono colpire il terreno correndo con Ripto’s Rage, passare a Year of the Dragon, quindi tornare e raccogliere i trofei nel primo gioco.

Spyro su Nintendo Switch

Sulla nostra console ibrida gira egregiamente consumando davvero poca batteria; quindi in portatile posso affermare l’ottimo lavoro fatto. Non si può dire la stessa cosa in modalità dock. Ho notato più di una volta dei rallentamenti nelle intro dei mondi, ed a volte anche nei cambi repentini di camera. Nulla da dire per i comandi; perfetti e super reattivi.

Conclusioni

Se stai cercando un platform moderno e stimolante, non è proprio quello che si cerca. Tuttavia, il gioco ha un sacco di fascino che attirerà nuovi fan oltre a fornire un’esperienza nostalgica confortante ai giocatori che sono arrivati ​​negli anni ’90. Spyro Reignited Trilogy è un’ottima scelta per i bambini, offrendo loro ore di divertimento senza frustrazioni con un ottimo rapporto prezzo/qualità.

Spyro Reignited Trilogy è disponibile sia in edizione fisica che digitale dal 03/09/2019 al prezzo di 39,99

VOTO FINALE :