Shin Megami Tensei V – vediamo i primi demoni che incontriamo nell’avventura

Shin Megami Tensei V – vediamo i primi demoni che incontriamo nell’avventura

Shin Megami Tensei V è il nuovo capitolo della celebre serie di RPG Shin Megami Tensei.
Sviluppato e pubblicato da Atlus, fu annunciato nel 2017 e finalmente ora è disponibile in esclusiva su Nintendo Switch.

Il gameplay di Shin Megami Tensei V inizia con il nostro protagonista a scuola dove l’insegnante invita a registrarsi sui propri tablet ed è proprio qui che andremo ad inserire nome e cognome su come vogliamo chiamarci nel gioco.
Fatto ciò, la lezione giunge al termine e arriva la notizia dell’omicidio che succede in stazione. A questo proposito l’insegnante invita tutti gli studenti a tornare nei dormitori accompagnati in gruppo e non da soli.
Per raggiungere il dormitorio si deve passare dal sottopassaggio dato che la stazione è stata chiusa ed è proprio qui che il nostro protagonista inizia il suo viaggio, per così dire, nell’aldilà… ritrovandosi una città desolata e abbandonata a sé stessa.. lascio a voi la curiosità di scoprire che succede..

Nelle prime ore di gioco impareremo a conoscere i comandi e ciò che ci serve per affrontare l’avventura.
Avremo modo di conoscere Covo del Cadavere, dove avremo a che fare con Gustave per acquistare oggetti che ci saranno utili negli scontri o vendere ciò che non ci serve e il Mondo delle Ombre, governato dalla Regina Sophia dove è possibile fondere i demoni per ottenerne di più forti.

Detto ciò il primo demone che recluteremo sarà un Pixie della razza Fata, che in cambio ci chiederà una Pietra Vitale.
Ogni volta che vorremo reclutare un demone sarà necessario fare una scambio.
Gli scambi possono essere fatti con oggetti, soldi o addirittura Punti Vitali (PV) o Punti Magia (PM). Ci sono demoni che chiedono anche quelli in cambio.

Proseguendo un altro demone che farà parte della nostra squadra sarà uno Slime della razza Feccia e poi un Petra della razza Spettro.
Penso che all’inizio del gioco siano questi i demoni che incontriamo tutti, poi andando avanti si potrà avere più scelta su chi prendere.

Un altro demone che ho reclutato è un Onmoraki della razza Rapace.
A questo punto sono andata nel Mondo delle Ombre ed ho provato a fare una fusione.

Ho fuso il demone Pixie con il demone Slime ed ho ottenuto un Neko Shogun della razza Combattente.

Ho continuato il mio percorso e mi sono imbattuta in un Angelo della razza Divino.
Potevo non prenderlo? Ma certo che no e quindi ho reclutato anche lui.
L’Angelo è possibile utilizzarlo nella Fusione Speciale.

L’Angelo della razza Divino è ottenibile anche attraverso la fusione di due demoni inferiori. A inizio del gioco è il miglior curatore che potremo incontrare e sarà utilissimo anche perché il livello di sfida è abbastanza elevato.

Il combat system di SMT V lavora principalmente attorno alle debolezze elementali. Se un nemico è debole al ghiaccio allora colpendolo con un attacco Bufu (attacco con elemento ghiaccio) guadagneremo un turno per agire. Ma attenzione, lo stesso succede se gli avversari sfruttano una nostra debolezza.

Creando il nostro party demoniaco, specie per una Boss Fight, è bene considerare le debolezze di ogni nostro demone e schierare chi possa sfruttare le debolezze del Boss e resistere al meglio ai suoi attacchi. Detto questo la divisione dei compiti è importante come in ogni GRD: avremo chi è adibito all’attacco,  chi alla cura e chi può proteggere gli alleati oppure abbassare le difese dell’avversario.

Gestire la nostra scuderia di demoni sarà la chiave del nostro successo!!!