Shin Megami Tensei V – Recensione

Shin Megami Tensei V – Recensione

Shin Megami Tensei V è il nuovo capitolo della celebre serie di RPG Shin Megami Tensei.
Sviluppato e pubblicato da Atlus, fu annunciato nel 2017 e finalmente ora è disponibile in esclusiva su Nintendo Switch.

“Le ambizioni di Dio e dell’uomo si scontrano nell’orrore di un mondo morente. Né umano né demone, il nuovo Nahobino e i suoi amici devono decidere cosa vale la pena salvare… e prepararsi a sacrificare tutto in suo nome. In un mondo senza il suo Creatore, quale strada sceglierai?”

STORIA

Shin Megami Tensei V racconta la storia di uno studente del terzo anno che vive una vita tranquillabe e serena nei dormitori della Jouin High School.
Un giorno, tornando a casa da scuola, il protagonista e il suo compagno di classe cercano di passare per la stazione ferroviaria di Shinagawa, una delle principali stazioni ferroviarie di Tokyo.

La stazione è stata però chiusa a causa di un omicidio.
Nel caos di ciò che è accaduto, i due ragazzi vengono separati e il protagonista si avvicina ad un tunnel lì vicino per cercare di ritrovarlo.
Ad un certo punto però il tunnel crolla e lui perde conoscenza.

Shin Megami Tensei V
Al suo risveglio si ritrova in una Tokyo differente da quella che conosceva e che ormai è sommersa dal deserto.
Rimasto esterrefatto per tutto quello che sta accadendo, il protagonista viene anche aggredito da creature ultraterrene chiamate “demoni”.
Per fortuna o per sfortuna, un uomo misterioso gli viene in soccorso e lo invita ad afferrare la sua mano.
Una volta entrati in contatto, il ragazzo e quest’uomo misterioso si fondono in un unico essere, dando vita ad una creatura che prende il nome di “Nahobino”.

Shin Megami Tensei V - Recensione
Da questa fusione, questo nuovo essere scopre di essere in possesso di straordinari poteri che gli consentono di affrontare e annientare i demoni.
Vagando per ciò che ne rimane della città di Tokyo, il Nahobino scopre di essere finito in un mondo post-apocalittico chiamato Da’at, dove draghi, angeli, demoni e altre divinità combattono per la sopravvivenza.
Quindi ora le domande che ci poniamo sono: cosa è successo esattamente a Tokyo?
E cosa significa essere un Nahobino?
Durante la ricerca di queste risposte, il protagonista si ritrova coinvolto nella battaglia tra dei e demoni per decidere il destino del mondo.

GAMEPLAY

Il gameplay di Shin Megami Tensei V inizia con il nostro protagonista a scuola dove l’insegnante invita gli studenti a registrarsi sui propri tablet ed è proprio qui che andremo ad inserire nome e cognome del nostro personaggio.
Oltre a questo non possiamo fare altro, difatti non si può nemmeno modificare l’aspetto fisico.
Fatto ciò, la lezione giunge al termine e arriva la notizia dell’omicidio che succede in stazione. A questo proposito l’insegnante invita tutti gli studenti a tornare nei dormitori in gruppo e non da soli.

Da qui inizia la nostra avventura, nel quale accedendo alla mappa possiamo spostarci con il cursore in altri luoghi.
Per raggiungere il dormitorio si deve passare dal sottopassaggio dato che la stazione è stata chiusa ed è proprio qui che il nostro protagonista inizia il suo viaggio, per così dire, nell’aldilà…una città desolata e abbandonata a sé stessa.

Shin Megami Tensei V - Recensione

Gran parte del gioco si svolge in grandi aree di questo mondo post-apocalittico che collegano luoghi o eventi importanti insieme.
Ovviamente non sono così grandi come altri giochi che conosciamo, ma rispetto ai titoli MegaTen del passato la differenza si nota.
Questi vari posti che visiteremo, ci daranno la possibilità di trovare oggetti da collezione nascosti, aree, eventi e altro che premieranno la nostra curiosità nell’esplorare il più possibile.

Data quindi la vastità degli ambienti, rispetto agli episodi precedenti della serie, potremmo fare utilizzo del viaggio rapido, grazie alle Sorgenti Energetiche, di cui ne parleremo più avanti.

Shin Megami Tensei V - Recensione

In Shin Megami Tensei V si possono scegliere diversi tipi di livelli di difficoltà.
I livelli che troviamo avviato il gioco sono Normale, Difficile, Relax (l’ultimo arrivato grazie all’aggiornamento).
A differenza degli altri, il livello Difficile si può selezionare solo all’inizio della partita e si può scegliere di cambiarlo in qualunque momento durante il gameplay.

L’unica cosa è che una volta abbassata la difficoltà, non si potrà più rialzare mentre si gioca.
È possibile invece alternare i livelli di difficoltà Relax e Normale, senza limiti. Attenzione però, che se il nostro Nahobino dovesse morire, è subito Game Over, anche se gli altri demoni della squadra sono ancora vivi e vegeti.
La Modalità Relax rende il gioco più semplificato ed è un buon aiuto per tutti coloro che si approcciano per la prima volta a questo genere di titolo.

Shin Megami Tensei V - Recensione

Un’altra cosa su cui bisogna fare attenzione sono i punti di salvataggio, ovvero le SORGENTI ENERGETICHE (menzionati poco più su).
Queste Sorgenti le troveremo in giro durante la nostra avventura e solo lì è possibile salvare. Per cui se dovesse capitare di perdere la vita, ci ritroveremmo alla schermata principale perdendo qualunque progresso fatto dall’ultimo punto di salvataggio.

Come detto poc’anzi, inoltre, grazie a queste Sorgenti possiamo usufruire del viaggio rapido, curare il nostro gruppo, visitare il Covo del Cadavere di Gustave, per vendere o acquistare oggetti che ci saranno utili negli scontri, oppure entrare nel Mondo delle Ombre, governato dalla Regina Sophia, dove è possibile fondere i demoni tra di loro per ottenerne di più forti. Oppure registrare i demoni che abbiamo preso, nel suo registro chiamato Compendio.

Nessuna descrizione disponibile.

Parlando dei combattimenti, sono i classici a turni che già abbiamo conosciuto in passato e che approfondiremo tra poco.
Per dare inizio agli scontri basterà colpire il nemico con la spada oppure, nel peggiore dei casi verremo sorpresi da imboscate, in caso non si faccia attenzione a ciò che ci circonda.
Una volta avviata la battaglia dovremmo studiare i punti deboli dei nemici tra i vari elementi che sono disponibili, ossia folgore, acqua, fuoco, vento, veleno, gelo, impatto, luce ed oscurità.

SISTEMA DI COMBATTIMENTO

Il sistema di combattimento di Shin Megami Tensei V è parecchio simile alla saga di Persona.
Entrambi utilizzano la meccanica del PRESS TURN. Questo sistema sfrutta le debolezze del nemico, dando la possibilità al giocatore di attaccare ancora prima che sia di nuovo il turno dell’avversario.
Bisogna però fare attenzione, perché la stessa cosa può succedere a noi, ovvero anche i nemici possono sfruttare le nostre vulnerabilità e guadagnare turni per poterci attaccare.

Shin Megami Tensei V - Recensione
Tutti i capitoli della saga di Shin Megami Tensei hanno più o meno lo stesso combat system e tutti hanno un’ampia difficoltà.
Sarà quindi compito nostro cercare di comporre una squadra equilibrata tenendo conto dei pro e dei contro di ogni membro del gruppo.
Quindi il combat system di Shin Megami Tensei V lavora principalmente attorno alle debolezze elementali.
Se un nemico è debole al ghiaccio allora colpendolo con un attacco Bufu (attacco con elemento ghiaccio) guadagneremo un turno per agire. Ma attenzione, lo stesso succede se gli avversari sfruttano una nostra debolezza.

Creando il nostro party demoniaco, specie per una Boss Fight, è bene considerare le debolezze di ogni nostro demone e schierare chi possa sfruttare le debolezze del Boss e resistere al meglio ai suoi attacchi. Detto questo la divisione dei compiti è importante come in ogni GRD: avremo chi è adibito all’attacco, chi alla cura e chi può proteggere gli alleati oppure abbassare le difese dell’avversario.

Shin Megami Tensei V - Recensione

Una novità di questo quinto capitolo è l‘introduzione dei MIRACOLI.
I Miracoli sono “l’incarnazione del volere di Dio” e racchiudono una varietà di abilità che possono aiutarci in battaglia.
I Miracoli si possono comprare, spendendo la GLORIA, un potere spirituale, che troveremo in giro per la mappa durante l’esplorazione oppure sconfiggendo determinati nemici.

DEMONI

In Shin Megami Tensei V incontreremo tantissimi demoni!
I demoni sono 205 e sono suddivisi in 35 razze diverse.
Come sappiamo durante l’avventura possiamo reclutare questi demoni e farli unire al nostro gruppo. Per riuscire a reclutare con successo un Demone, il nostro livello dovrebbe essere almeno uguale al loro.
Se saremo inferiori non accetteranno mai perché appunto ci considereranno deboli.

Shin Megami Tensei V - Recensione

Il tempo migliore per reclutare i demoni è durante la luna nuova perché di solito sono di umore molto migliore e quindi risulterà più facile farli unire a noi.
Un’altra cosa da sapere è che è meglio provare quando il demone che ci interessa “prendere”, sia da solo e non circondato da altri demoni, per evitare di finire in un’imboscata.
In caso dovessero essere in gruppo, un consiglio è quello di eliminare prima i demoni che non ci interessano e poi iniziare il reclutamento.

Quando inizieremo la conversazione con i demoni che vogliamo portare nel nostro gruppo, questi ci chiederanno sempre qualcosa in cambio.
Gli scambi possono essere fatti con oggetti, soldi o addirittura Punti Vitali (PV) o Punti Magia (PM).
Ci sono demoni che chiedono anche quelli in cambio.
I demoni, inoltre, hanno tutti la propria personalità e le proprie stranezze e questo gioco presenterà modelli comportamentali completamente nuovi.

Nessuna descrizione disponibile.

LE MIE PRIME ORE DI GIOCO

Detto ciò il primo demone che recluteremo sarà un Pixie della razza Fata, che in cambio ci chiederà una Pietra Vitale.
Proseguendo un altro demone che farà parte della nostra squadra sarà uno Slime della razza Feccia e poi un Petra della razza Spettro.
Penso che all’inizio del gioco siano questi i demoni che incontriamo tutti, poi andando avanti si potrà avere più scelta su chi prendere.
Un altro demone che ho reclutato è un Onmoraki della razza Rapace.

A questo punto sono andata nel Mondo delle Ombre ed ho provato a fare una fusione, che approfondiremo poco più avanti.
Ho fuso il demone Pixie con il demone Slime ed ho ottenuto un Neko Shogun della razza Combattente.
Ho continuato il mio percorso e mi sono imbattuta in un Angelo della razza Divino.
Potevo non prenderlo? Ma certo che no e quindi ho reclutato anche lui.

L’Angelo è possibile utilizzarlo nella Fusione Speciale.
L’Angelo della razza Divino è ottenibile anche attraverso la fusione di due demoni inferiori. A inizio del gioco è il miglior curatore che potremo incontrare e sarà utilissimo anche perché il livello di sfida è abbastanza elevato.

Nessuna descrizione disponibile.

FUSIONI DEMONIACHE

La fusione dei demoni consente di combinare demoni per crearne uno nuovo e si suddividono in quattro tipologie:
– fusione di coppia, dove si possono fondere due demoni.
– le fusione in base al risultato, dove si possono vedere prima i risultati della fusione e poi selezionare i demoni necessari.
– La fusione in base al risultato (dal Compendio), dove si possono fondere demoni che possediamo con quelli registrati nel Compendio.
– fusioni speciali, dove si possono fondere due o quattro demoni per crearne di ancora più forti.

ABILITÀ E STATISTICHE

Durante l’esplorazione nel Da’at, possiamo imbatterci nelle Essenze, che sono nuclei spirituali intrisi del potere dei demoni.
Si possono ricevere essenze da demoni specifici e sono infuse delle abilità e delle affinità di quel demone.
Fondendole con il protagonista, possiamo personalizzare le sue abilità e affinità come più ci piace.
Si possono addirittura fondere con i demoni della nostra squadra per personalizzare anche le loro abilità.

Nessuna descrizione disponibile.

Un’altra novità che ritroviamo in Shin Megami Tensei V è la meccanica del Magatsuhi.
L’abilità Magatsuhi si tratta di una barra in alto a destra dello schermo che si carica col passare dei turni o con l’uccisione di demoni.
Una volta che questa barra è completamente piena, possiamo attivare il Magatsuhi che ci darà la possibilità di concludere uno scontro in modo rapido senza consumare le icone d’azione.

STRUTTURA

Atlus ha dimostrato più e più volte che non ha problemi a creare giochi pieni zeppi di personalità, e l’ampiezza e le dimensioni di Shin Megami Tensei V su Nintendo Switch si fanno sentire in molti modi.
Tutto è nitido e chiaro.
I design dei demoni sono più dettagliati che mai, grazie al nuovo restyling dato dall’Unreal Engine 4.
Sia in modalità tv che in modalità portatile le prestazioni sono stabili a 30fps, con una risoluzione di 1080p in modalità tv e 720p in modalità portatile.

Il design dei personaggi e delle ambientazioni sono stati curati bene e nel complesso è tutto davvero bello da vedere.
Gli scenari immensi che vedremo ci coinvolgeranno non poco, anche grazie alle atmosfere che sono state create.
Il tutto è accompagnato da una colonna sonora che avvolge l’avventura splendidamente.
L’unica nota dolente, ma non così tremenda è che la storia in sé ci mette un po’ per dare gas, nel senso che le prime ore di gioco possono risultare un po’ lente e un po’ dispersive.
Questo perché all’inizio non subito ci viene dato capire cosa sta succedendo e perché.

Nessuna descrizione disponibile.

Per portare a termine Shin Megami Tensei V ci vorranno all’incirca 50/60 ore, ma possono aumentare in base a diverse cose come il tipo di livello di difficoltà scelto oppure la volontà di completare ogni missione secondaria.
Alla fin dei conti è un titolo parecchio longevo e abbastanza impegnativo che in qualunque caso ti fa passare ore e ore senza nemmeno rendersene conto.

CONCLUSIONE

Atlus come sempre fa riconoscere la sua mano e Shin Megami Tensei V è un titolo che alla fine risulta straordinario.
È vero che la storia non rende giustizia al gameplay ma il gioco in sé e le boss fight rendono vivo questo titolo e riescono a coinvolgerti senza nemmeno che te ne accorgi.

Una cosa che ho apprezzato è stata l’esplorazione! Girovagare per quelle ambientazioni suggestive mi ha tenuta incollata allo schermo e non solo!
Anche il voler reclutare sempre più demoni e utilizzare le varie fusioni per scoprire che tipo di demone venisse fuori per rendere la squadra ancora più forte, sono stati una marcia in più!
In conclusione se amate questi generi o avete giocato ai titoli precedenti, è d’obbligo avere questo capitolo nella propria collezione, senza se e senza ma!!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.