Crea sito

Shantae and the Seven Sirens – Recensione

  Shantae and the Seven Sirens – Recensione

Shantae, creato da Wayforward, lanciato per la prima volta su Game Boy Color, questo è il quarto capitolo, ora finalmente in alta definizione per Nintendo switch. Il gioco è disponibile anche per PC, Xbox One e PS4 al prezzo di 29.99 .

Un pò del capitolo precedente

Un eroina dai capelli viola, in un mondo fatto da varie piccole cittadine, protette da creature metà genio e metà umane, lei protegge Scuttle Town, spesso sotto attacco dalla Risky Boots e dalla sua ciurma di pirati, la nostra eroina deve vedersela con vari avvenimenti surreali,rapimenti di massa e caccia al bloobfish.
Lo zio inventore sta lavorando ad una nuova macchina: la dinamo, e la nostra protagonista dovra aiutarlo a raccogliere i pezzi e recuperare prima di tutti il pezzo principale dalla Risky (il progetto originale). In questo capitolo la nostra eroina, Shantae scoprirà qualcosa in piu sul regno dei geni in cui si trova sua madre.
Neanche le novità inserite intaccano l’impostazione Old school di cui la saga è molto fiera.
Ogni fine livello ci sono degli enormi boss e un grado di difficoltà elevato.

Il giocatore si ritrova con indicazioni sommarie e un gran uso del backtracking, infatti i suggerimenti dei personaggi non giocanti sono un pò vaghi, e quindi c’è la possibilità che il giocatore venga depistato nei suoi sei scenari da esplorare varie volte, visto che alcune parti saranno accessibili solo dopo averle sbloccate.

La sfida in cui ci troviamo ci riporta indietro agli anni d’oro dei platform, e in oltre le battaglie coi boss e le mosse fanno parte delle migliori degli ultimi tempi nei bidimensionali. Nel corso del gioco Shantae otterrà otto trasformazioni piu alcune bonus, ogniuna in diversi animali, con un abilità primaria e due secondarie. Potremo acquistare magie e potenziamenti per la chioma ,con cui lei sferra i suoi magici attacchi… ci saranno oggetti segreti che otterremo solo soddisfacendo determinate condizioni. Sarà importante per il giocatore ruscire a memorizzare gli ambienti per ritornare con il giusto potenziamento. Una volta finito il gioco si potrà accedere ad un ulteriore modalità di gioco, la Hero Mode, in cui potremo usare sin da subito le trasformazioni principali, favorendo la speed run.

Conclusione

Impegnativo quanto basta, mai banale, deesign molto curato circa 3 ore di gioco, ma se volete completarlo al 100% ci vorranno almeno 6/7 ore di gioco. Half-Genie Hero va a favore dei completisti, con finali alternativi e tanti collezionabili e bonus nascosti. Animazioni colori ambiente davvero belli, probabilmente bisogna anche ringraziare la collaborazione con Inti Creats (per le animazioni). Colonna sonora eccellente, cantata da Cristina Vee che da la voce anche alla nostra Shantae e a Risky, la tradutuzione è eccellente.

Shantae and the Seven Sirens, inziamo l’avventura.

Shantae and the Seven Sirens: Shantae viene invitata insieme ad altre metà-geni a partecipare ad un evento, un “festival di mezza genialità”. Insieme a Shantae viene invitato anche il suo equipaggio (lo zio di Shantae e i suoi amici) che ne approfittano per prendersi una vacanza.
Ci ritroviamo su di un isola tropicale dove ci sono state assegnate delle camere, girando per la cittina vediamo varie porte, inizialmente potremo entrare solo in alcune di esse tra cui quella dove possiamo salvare i progressi, quella assegnata all’equipaggio, quella in cui possiamo squagliare i calamari a forma di cuore per farli diventare porta cuori ecc. Incontriamo vari personaggi tra cui un giovanotto con cui in seguito potremo scambiare le carte che troveremo uccidendo i mostriciattoli sparsi per tutta la mappa e l’adorabile vecchina che vorrebbe oltrepassare un muro di valigee  e il sindaco.

Il nostro primo compito

Andiamo a parlare col sindaco che ci dà il 1° compito, dobbiamo cercare le altre geniette e avvisarle che lo show sta per cominciare. Una volta trovate le geniette andremo nella stanza dove comincerà lo show,” la sala da ballo” e all’improvviso poco dopo che il sipario si sarà alzato una forza sinistra rapisce tutti tranne Shantae.
E qui comincia tutto… scopriremo che la loro scomparsa è legata alle sette sirene che vivono sotto l’isola. Shantae dovrà ritrovare le sue compagne genie, anche se i suoi amici non vogliono, con la speranza di continuare poi la sua vacanza. Per ritrovare le sue amiche dovrà girare in lungo e in largo e svelare i segreti della città sotterranea trovando passaggi segreti ecc.

La mappa

La mappa inizialmente è inesistente, non saranno più singole mappe ma una sola. Vedremo le varie zone della mappa divise in vari colori. Sulla mappa vedrete dei piccoli simboli di colori diversi ognuno rappresenta una determinata cosa, ad esempio i simboli rossi sono i punti di salvataggio. Man mano che cominciamo a girare per l’isola alla ricerca delle genie la mappa comincerà a sbloccarsi e ad allargarsi. La maggiorparte dell’isola è sotterranea. Trascorreremo la maggiorparte del tempo a girare come una trottola alla ricerca di segreti e oggetti da collezione per rafforzare le nostre abilità. C’è una bella varietà di mostriciattoli da eliminare esseri rossi, ragni spara palle di fuoco, bolle colorate che rimbalzano, damine vestite a tutto punto che sparano, alberi sputa mele, meta-scorpione armato di sciabola, mostriciattoli blu, teschi  ecc. Ognuno di loro dopo essere ucciso lascerà cibo(energia), card da collezionare e pietre preziose.

I villaggi

In una zona della mappa troveremo  una delle sette sirene che ci aiuterà dandoci la prima trasformazione che è un Dash Newt che ci permetterà ditrasformarci, spostarci velocemente e arrampicarci sulle pareti con una sorta di ventosa e passare cosi in alcuni punti che prima erano inaccessibili per noi in forma umana. Andando avanti vedremo che l’isola non è composta da una singola città ma ci sono anche dei villaggi. Parlate coi vari personaggi, potrebbero darvi degli indizi o essere utili per gli scambi di merce.

Dopo aver girovagato un pò in lurgo e in largo e aver trovato alcune chiavi e passaggi finalmente troverete un’altra chiave che vi porterà ad un passaggio e a dover affrontare due mostri-squalo dopo averli affontati entrerete in una enorme porta contornata di spine ed arriverete ad uno dei boss ” la strega di mare del giglio d’acqua“. ( Non vi dirò altro a riguardo scopritelo da soli come superarla e quali saranno gli altri boss). Ovviamente questa è solo una delle sirene che dovrete trovare e liberare. Ogni sirena ha il suo villaggio che potrete vedere man mano che proseguirete nel gioco, salverete le sirene e  farete le fusioni. Ricordatevi che anche i personaggi vi chiederanno di cercare alcune cose in cambio di altre che vi serviranno per varie cose. Io vi consiglio di stare attenti a cosa vi dicono i personaggi nei dialoghi e di non ignorare le loro richieste.

Trasformazione

Il cambio da umano a Dash Newt avviene col semplice clik di ZR. Non bisognerà più mettersi a danzare ogni volta per trasformarsi e direi che su questo punto gli sviluppatori hanno fatto un ottimo lavoro. Credo che abbiano letto i vari feedback dei giocatori a riguardo e li abbiano messi in atto cambiando questa particolare opzione.
Per rompere i muri basterà premere ZL ma per farlo abbiamo bisogno della tartaruga Bonker. Le trasformazioni in tutto sono 5: 1 vi permette di scalare pareti; 2 arrivare in punti sovraelevati; 3 esplorare gli abissi; 4 scavare nella sabbia e distruggere massi. Per ogni trasformazione c’è un tasto diverso e per ogni ballo da selezionare vi verrà spiegato cosa bisogna fare, per il primo ballo ad esempio bisogna tenere premuto  X e poi  la freccia direzionale sinistra, mentre per il secondo ballo  bisogna tenere premuta la  X e poi la freccia direzionale  in alto e cosi via.

Fusioni

Alcuni luoghi potrete visitarli solo avendo acquisito determinate trasformazioni, per acquisirle dovete cercare e salvare le fanciulle che vi doneranno una nuova mutazione come ricompensa, vi diranno di cercare una determinata pietra per ottenere anche il suo ballo che vi conferirà un’altra potenzialità. Una volta trovata la pietra  per la prima fusione andrete nella sala da ballo dove  farete la fusione e vi insegnerà come usare il potere che vi sta donando.

Per ballare basta tenere premuta la X e poi premere la freccia laterale sx (ovviamente prima dovete ottere questi poteri facendo le fusioni con le altre genie  che vi daranno in prestito i loro poteri),ma questo lo avevo gia detto poco prima.  Per le altre fusioni man mano scoprirete cosa serve e come ottenerle. Il primo di questi poteri rivela oggetti nascosti sullo schermo, il secondo ravviva oggetti e purifica l’acqua velenosa e cura Shantae. Ricordatevi che i balli consumano energia, ma tranquilli possiamo ricaricarla con le pozioni e con altri oggetti che troviamo in giro.

Carte e pietre preziose

Raccogliendo le carte dopo aver ucciso i vari mostriciattoli possiamo usarle per ottenere delle potenzialità acquistandole. Ci sono diverse dozzine di carte da raccogliere. Vendendole possiamo incrementare la velocità di movimento e aumentare l’efficacia degli strumenti equipaggiandone tre alla volta per sfruttarne i benfici con Shantae. Cosi anche le gemme possono essere spese per delle nuove sub-armi e per potenziare la sua frusta (i capelli) oltre che per caricare in automatico l’energia o caricarla quando ne avremo bisogno (pozioni), e acquistare delle armi che ci saranno utili contro i mostriciattoli e contro i boss.

Aprendo il sottoschermo possiamo vedere tutti i collezionabili che abbiamo raccolto e combinarli fra loro per i potenziamenti. Ricordatevi che potete anche scambiare le pepite d’oro con alcuni dei personaggi in città, cosi da avere delle card che vi mancano per i potenziamenti che desiderate. Non dimenticate di cercare i calamari a forma di cuore che potremo andare a squagliare e farli diventare porta cuori da aggiungere a quelli che gia abbiamo. Ogni labirinto ha tre calamari nascosti e ha delle caverne  da visitare.

Passaggi segreti

Mentre girovaghiamo troveremo degli scrigni la maggiorparte avrà delle pepite d’oro, altri invece avranno delle mappe. Fate attenzione a certe pareti, alcune hanno dei piccoli passaggi segreti in cui passare in cui troveremo vari oggetti. Man mano che girerete per le mappe potrete vedere che nascondono varie cose, tra cui portali che vi porteranno in un altra zona, addirittura stanze per il teletrasporto che ci permettono di andare da un area all’altra     (sulla mappa hanno un simbolo azzurro). Quando passiamo da una zona della mappa ad un’altra zona vedremo un breve caricamento. Troverete sparsi per la mappa dei mulini senza potere e dovrete cercare il modo di sbloccarli. E troverete anche delle caverne  in cui potrete trovare  varie cose.

Sonoro e Design

La colonna sonora è una miscela di chiptune e musica pop, con molte tracce orecchiabili. Gli sfondi sono luminosi e colorati. La scenografia, i personaggi e il doppiaggio spono davvero eccellenti. Shantae ha un design davvero di alto livello e dei dungeon divertenti. Non so voi ma io mi sono persa spesso tra le varie scene del gioco. Ci sono vari labirinti ricchi di personaggi e segreti con scorciatoie e accessi che vi renderanno le cose un pò ripetitive. Ma anche questo fa parte della bellezza di Shantae.

Conclusione

Ci sarebbe molto altro da raccontare ma finirei per spoilerare un pò troppo quindi lascio a voi  il compito di giocarvi questo titolo e godervelo. Per me è un titolo che merita, mi è piaciuto molto, la grafica a mio parere è ecellente. La colonna sonora oltre ad essere orecchiabile vi resta nella testa  e vi fa venire voglia di canticchiare.  Per quanto riguarda la longevità  parliamo di 10/11 ore di gioco.  Soprattutto per chi non ha mai giocato questo titolo inizialmente perderà un pò di tempo in più. Più vi piace esplorare meglio è anche perchè  se volete completarlo al 100% dovrete esplorare l’intera isola.  Vi auguro buon divertimento  fatemi sapere cosa ne pensate, cosa vi è piaciuto e cosa no.

VOTO FINALE :

LadyDark

Sono appassionata di videogames, gioco da circa 13 anni, possiedo tutte le console,amo i giochi che riescono a coinvolgermi e sono impegnativi, tra i miei preferiti c'è Zelda, Assassin creed e Uncharted. Amo serie tv e film soprattutto horror, sono appassionata di libri horror, thriller e fantasy.