RecensioneXbox Series X/S

Senua’s Saga: Hellblade II – Un sequel imperdibile – Recensione

Senua’s Saga: Hellblade II – Un sequel imperdibile – Recensione

Dopo il precedente anno che ha visto diversi titoli esclusivi arrivare sulle console Xbox, il 2024 di Microsoft entra finalmente nel vivo, con una line up di produzione esclusive di grosso impatto. Basti pensare infatti, che nel corso di quest’anno sono previsti in uscita titoli come Avowed e Indiana Jones e L’Antico Cerchio. Entrambe le release sono pensate esclusivamente su Xbox Series S/X e saranno disponibili entro la fine del 2024. Due importanti produzioni che vanno a sommarsi ad altre incredibili release che molto probabilmente vedremo in occasione dell’evento Xbox a giugno.

Senua's Saga Hellblade II

Durante l’evento organizzato dalla stessa Microsoft il 9 giugno 2024 potremo conoscere meglio i nuovi giochi di Xbox Game Studios oltre alla presenza confermata di partner di tutto il mondo. Con questa doverosa ma necessaria premessa, noi di Next Player ci accingiamo a recensire per voi la prima grande esclusiva targata Xbox di quest’anno: stiamo parlando di Senua’s Saga: Hellblade II.

Senua's Saga Hellblade II

Senua’s Saga: Hellblade II è sviluppato niente meno che dal talentuoso team di Ninja Theory ed è disponibile in formato digitale al prezzo di 49,99 € dal 21 maggio 2024 solo su Xbox Series S/X, Xbox Game Pass e PC.

Dove eravamo rimasti

Prima di analizzare il secondo capitolo di Hellblade bisogna fare un doveroso passo indietro e soffermarci un attimo sulla precedente avventura, Hellblade: Senua’s Sacrifice. Questa affascinante produzione è stata pubblicata nel 2017 su PlayStation 4 e PC, e, solo successivamente, un anno dopo su Xbox One. Dietro questo affascinante progetto si celano i talentuosi sviluppatori di Ninja Theory, che sono riusciti a confezionare un’emozionante avventura che ha colpito milioni di giocatori sparsi nel mondo.

Hellblade: Senua’s Sacrifice narra la storia di Senua, una tormentata guerriera celtica che intraprende una pericolosa missione nelle viscere dell’inferno vichingo per salvare l’anima del suo compianto amato. Non è una classica avventura, anzi nel precedente capitolo siamo entrati realmente nella mente di Senua e abbiamo scoperto una serie di traumi che fin da bambina l’avevano condizionata. Il padre l’aveva isolata ai primi segnali di squilibrio e dopo la morte violenta del proprio amato nulla è come sembra.

Senua's Saga Hellblade II

Dopo mille vicissitudini che non approfondiamo nel caso in cui non l’abbiate ancora giocato, il nostro consiglio è assolutamente di vivere il precedente capitolo per non perdere nessun particolare di questa seconda interazione ludica. Gli sviluppatori però sono corsi in aiuto, e hanno realizzato un egregio filmato dove vengono narrati i fatti principali del primo capitolo.

L’avventura di Senua continua

Senua’s Saga: Hellblade II è il sequel diretto del precedente capitolo. In questa avventura continuerete a vivere la tormentata epopea divisa a capitoli della nostra leggendaria Senua che prosegue imperterrita la sua crociata in luoghi iconici della celebre Islanda vichinga.

Senua's Saga Hellblade II

Il nostro principale scopo sarà quello di salvare ad ogni costo le vittime degli orrori causati da questa ignobile tirannia che non accenna ad arrestarsi. Questo naturalmente sarà solo l’incipit della narrativa, visto che nelle profondità della storia continueremo a vivere tutti i timori e le paure mai assopite di Senua.

Una protagonista in continua crescita

La maturazione di Senua è uno dei valori principali di questo nuovo capitolo. Grazie all’incredibile lavoro svolto dal team di sviluppo durante le performance capture, in Senua’s Saga: Hellblade II potrete notare ancora di più tutti i passi in avanti fatti dalla nostra protagonista. Al netto di vari miglioramenti caratteriali, sul volto di Senua traspare ancora preoccupazione, sfiducia e tanti altri rimorsi non completamente superati.

Senua's Saga Hellblade II

Nel precedente capitolo, sebbene abbia superato diverse difficoltà la nostra protagonista deve trovare nuovamente la forza per avanzare, in un’epopea dove la sorpresa è dietro ogni angolo. La serie Hellblade ci ha insegnato come tutta l’esperienza ruoti attorno al lato caratteriale della protagonista intenta a superare i lutti e i rimorsi del passato per guardare al futuro con occhi diversi.

Alla fine di Hellblade: Senua’s Sacrifice, come precedente sottolineato, vediamo come Senua deve fare i conti con la perdita del suo amore, Dillion, e immergersi in un nuovo viaggio, sia emotivo che fisico. Questo sequel è la vera definizione di quanto detto, ovvero la somma di quell’evoluzione che Senua deve compiere ad ogni costo per non soccombere psicologicamente ai suoi incubi. Una tematica forte, che anche in questo secondo capitolo viene trattata con il giusto rispetto.

Un gameplay piuttosto lineare

Una volta avviata la vostra partita, e dopo aver scelto in maniera del tutto facoltativa se vivere o meno il riassunto del precedente capitolo, verrete catapultati immediatamente in un spettacolare filmato iniziale che introduce Senua come prigioniera in un’imbarcazione.

Dopo essere naufragata, da quel momento inizierà ufficialmente la nostra nuova epopea impersonando l’intrepida Senua. La struttura di gioco rimane pressoché immutata, portando con sé tutte quelle peculiarità già presenti nel primo capitolo.

La telecamera posta dietro il personaggio e completamente regolabile utilizzando l’analogico destro del nostro pad. In fase di recensione non abbiamo constatato nessun tipo di problematica potesse minare l’esperienza, dimostrazione di quanto gli sviluppatori abbiano lavorato egregiamente nel confezionare una produzione piuttosto pulita sotto tutti i punti di vista tecnici.

Sistema di combattimento ben concepito

Per quanto concerne invece la struttura di gioco, Senua’s Saga: Hellblade II è composto da sequenze in game piuttosto lineari e da altre dove il giocatore sarà chiamato a risolvere degli immancabili enigmi ambientali. Quest’ultimi, al netto di tutto, sono piuttosto semplici da completare, visto che basterà un po’ di ingegno visivo per non avere nessun tipo di problema.

Con l’avanzare della nostra storia vi imbatterete anche in diverse fasi di combattimento, dove Senua sarà chiamata a difendersi ed a eliminare diversi nemici, che venderanno cara la pelle pur di ostacolarla. Potremo parare i colpi con la spada, schivarli con il giusto tempismo e contrattaccare nel momento opportuno.

Si tratta di un sistema di combattimento abbastanza lineare ma allo stesso tempo ben ottimizzato, che non mostra segni di rallentamento neanche nelle situazioni più concitate. Avremo il pieno controllo dei movimenti di Senua per vivere al meglio questa straordinaria epopea.

Il rumore del silenzio

Uno dei punti di forza oltre la caratterizzazione magistrale di Senua è senz’altro tutto l’impianto sonoro proposto in questo capitolo. Durante la vostra avventura vi capiterà di fermarvi ad ammirare gli spettacolari scorci presenti in questo fantastico mondo di gioco, ed è proprio in quei momenti che vi capiterà di lasciarvi emozionare dalle sonorità e dai silenzi presenti in Senua’s Saga: Hellblade II.

In alcune fasi di gioco vi imbatterete in diversi contesti narrativi, dove un pianto angosciato di una madre sarà captabile senza grossi patemi come ad esempio anche l’infrangersi delle onde. Tutti piccoli particolari che ampliano non di poco l’immedesimazione che il giocatore avrà con questo secondo capitolo di questo straordinario franchise.

Un altro aspetto molto importante è come precedentemente sottolineato l’evoluzione psicologica della stessa Senua. Sebbene non abbia completamente superato il suo passato, ancora una volta Senua sentirà nella sua mentre diverse voci con pensieri e opinioni diverse che nel bene o nel male la condizioneranno lungo la sua avventura.

Anche questa fasi sono state ottimizzate in maniera sublime, con un comparto sonoro che va ad amalgamarsi perfettamente con lo stile di gioco, lineare, emozionante e dal forte impatto. Questo fantastico lavoro è reso possibile dal director audio Garcia Diaz e dal suo incredibile team composto da sviluppatori di altissima caratura interzionale.

Naturalmente come anche il team ha sottolineato più volte, per calarvi maggiormente in questa storia il nostro consiglio è di viverla con le cuffie per assaporare ogni suono presente in questa emozionante ed enigmatica esperienza ludica.

Un comparto grafico impressionante su Xbox Series S/X

Rispetto al precedente capitolo, Senua’s Saga: Hellblade II è davvero una produzione mastodontica, che vanta un notevole miglioramento grafico sotto tutti i punti di vista. Il team di sviluppo forte del successo del primo capitolo è riuscito a realizzare una nuova fantastica produzione dal forte impatto sia narrativo che grafico.

I paesaggi, le location, i vari nemici che andrete ad affrontare non stati realizzati con una cura davvero invidiabile che solo in produzioni di questo genere si può constatare. Grazie al salto generazionale offerto dalle due console Xbox, gli sviluppatori hanno potuto implementare diverse migliorie che hanno notevolmente migliorato tutta la struttura di gioco.

In fase di recensione abbiamo avuto modo di testare il titolo su entrambe le piattaforme Xbox e sia nel modello Xbox Series S che Xbox Series X, il titolo mostra i suoi muscoli sotto ogni punto di vista tecnico e prestazionale.

Grazie alla potenza dell’SSD presente nelle console Xbox, i caricamenti sono velocissimi e il tempo impiegato per entrare in partita è davvero esiguo. Pad alla mano, la giocabilità è perfetta e specialmente nelle fasi di combattimento abbiamo potuto assaporare un miglioramento abbastanza tangibile, merito di una fluidità maggiore nei comandi di gioco.

Tra le varie implementazioni presenti in questo capitolo, non poteva mancare anche una perfetta modalità foto, che vi permette di scattare immagini e modificarle a proprio piacimento. Infine, come potrete immaginare visto che è stato sottolineato più volte dal team di sviluppo tutta l’esperienza è disponibile con sottotitoli in italiano ma sprovvista del doppiaggio nella nostra lingua. Scelta a nostro avviso logica, visto che il doppiaggio originale potrete assaporare maggiormente un’interpretazione magistrale di tutti i personaggi presenti nel titolo.

Un’esperienza indimenticabile vi aspetta

Definire Senua’s Saga: Hellblade II è difficile vista la qualità presente in questo secondo straordinario capitolo. I passi in avanti fatti da Ninja Theory sono impressionati, e hanno evidenziato come questa seconda interazione dell’avventura di Senua sia stata realizzata in maniera eccelsa sotto tanti punti di vista.

Se avete amato la precedente avventura di Senua, non rimarrete assolutamente delusi per un sequel che mette le basi su diversi fattori come la crescita caratteriale della protagonista, che vive per l’ennesima volta un’epopea dal forte impatto. Il nostro consiglio è di vivere assolutamente Senua’s Saga: Hellblade II, una produzione che merita di essere vissuta dall’inizio alla fine.


Tsubasa

Alessandro, in arte Tsubasa88. Intorno ai 10 anni riceve a Natale da sua nonna come regalo un Game Boy Pocket con Super Mario Land. Fan dalla prima ora di Super Mario, per tutta la sua vita Nintendo ha rappresentato un'autentica passione proseguita con il NES, continuata con il Super Nintendo e Nintendo 64, senza dimenticare le console portatili Game Boy Advance e arrivando ai giorni nostri con il New Nintendo 3DS XL insieme all'immancabile Nintendo Switch. Segue fin da piccolino anche tutto il mondo PlayStation e ama franchise del calibro di Final Fantasy e Kingdom Hearts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.