Crea sito

Secondo un insider, Nintendo festeggerà il trentacinquesimo anniversario di Zelda in estate.

Domenica scorsa è caduto il trentacinquesimo anniversario di Zelda, ma Nintendo non l’ha celebrato. Al massimo ha annunciato che porterà Skyward Sword su Switch, ma non ha messo in luce alcun piano per festeggiare il brand. Che cosa sta succedendo?

Beh… Secondo l’insider  Jeff Grubb, che lavora come reporter per VentureBeat, c’è dietro tutta una manovra di marketing. Infatti, almeno fino alla stagione estiva, Nintendo non celebrerà Zelda perché i festeggiamenti sul trentacinquesimo anniversario di Mario sono ancora in corso.

Seguono le sue dichiarazioni:

 

La prima cosa da considerare in merito ai tempi per l’ anniversario di Zelda riguarda Mario. La celebrazione del 35 ° anniversario di Nintendo per Super Mario è ancora in corso. È improbabile che Nintendo voglia che le celebrazioni per Zelda e Mario si sovrappongano. Otterrebbe, di certo, più vantaggi se ci fosse una separazione tra i due eventi.

Ma questa è tutta una questione di marketing. Nintendo ha messo in primo piano solo The Legend of Zelda: Skyward Sword HD, ma questo è uno dei motivi principali per cui non ha parlato di altri Zelda nel suo ultimo Direct. La compagnia non vuole che gli altri giochi di Zelda si mettano in mezzo ai suoi tentativi di riportare in vita Skyward Sword.

Certo, avrebbe potuto rilasciare Wind Waker e Twilight Princess allo stesso tempo, ma la compagnia, almeno per ora, vuole che tutti i  fan di Zelda si concentrino su Skyward Sword.  Quindi, invece di creare una situazione in cui le uscite degli altri giochi di Zelda su Switch potrebbero cannibalizzare le vendite che dovrebbero spettare a Skyward Sword, Nintendo creerà una cadenza costante di uscite per celebrare la serie. Tutto questo inizierà con Skyward Sword HD a luglio, ma dovremmo sapere cosa arriverà subito dopo quest’ estate.

 

Fonte

 

Zelda 35th Anniversary – 5 dream Nintendo announcements – TheSixthAxis

VOTO FINALE :

Lollo

Videogiocatore sin dal 2007, a partire dal Nintendo DS, curioso, ingenuo, ma simpatico. Oltre all'hobby per i videogiochi, che ho sempre considerato un' arte,m' intendo di archeologia, sono stato boy scout per 8 anni e aiuto nel tempo libero gli amici. Una vita faticosa la mia, ma assai meritata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.