Crea sito

Sackboy: A Big Adventure – Recensione

Sackboy: A Big Adventure Recensione

Sackboy: A Big Adventure dei ragazzi di Sumo Digital, tenetevi pronti armati del vostro DualSense e partite all’avventura. Che dire graficamente io lo trovo eccezionalmente puccioso.
Un mondo colorato e creativo fatto di creature di pezza tra cui il nostro protagonista Sackboy.

ARRIVA IL CATTIVO

Ed ecco che arriva il cattivo di turno, Vex la spregevole creatura che rappresenta tutti i loro incubi, mette a soqquadro ogni loro certezza. Questo cattivone lo vediamo agghindato come il Joker che vediamo disegnato sulle carte da poker. Vex ha deciso di ridurre in schiavitù gli amici del nostro protagonista, costringendoli a lavorare per lui per conquistare tutto il mondo anzi i mondi. Sackboy si salva dall’assalto e sfugge al soggiogamento. E da qui comincia la nostra avventura per salvare i nostri amici e il resto degli abitanti soggiogati e con loro i vari mondi. Cosa dobbiamo fare? beh dobbiamo raccogliere delle sfere che hanno il potere della creatività e ci consentiranno di rimuovere le barriere piazzate da Vex tra i mondi e arrivare da lui. Sackboy: A Big Adventure è un’avventura che riesce nel suo intento, non prendersi mai sul serio.

MONDI

Sackboy parte alla scoperta dei cinque mondi principali, ognuno composto da dieci livelli, due facoltativi da completare in cooperativa. Per ora non possiamo ancora giocare in co-op online, a questo chi ha seguito le dichiarazioni degli sviluppatori già lo sapeva, ma possiamo divertirci con un amico( in realtà fino a 4 amici) in multiplayer locale.

La prima sostanziale differenza che notiamo è il passaggio dal 2.5D al 3D. I livelli sono posizionati su una mappa-hub he è il mondo di gioco. Vedrete varie inquadrature che mostrano gli scorci dello scenario. Il gioco ci chiede di affrontare i livelli e stare attenti ai nemici che li popolano, facendo anche attenzione agli strapiombi dove potreste cadere. I level designer si sono sbizzarriti un bel po’ sul fronte della varietà.

Sackboy

Il nostro Sackboy può tirare schiaffoni, rotolare, fare giravolte e colpire nemici o oggetti, può saltare, fluttuare per qualche istante, aggrapparsi ad alcune sporgenze e farsi trascinare da loro. Il personaggio inoltre può anche utilizzare alcuni accessori che troveremo nei livelli come il boomerang o un cefalo da sbattere sulla testa dei nemici. In alcuni scenari abbiamo a disposizione anche un rampino che si attacca agli oggetti molli come le spugne e ci consente di dondolare e saltare per oltrepassare dei dislivelli. Possiamo anche (in alcuni livelli) inglobarci a una bolla e fluttuare in aria o salire a bordo di un treno vedendo attorno a noi di tutto e di più. Ah dimenticavo mentre esploriamo i vari livelli ci imbatteremo anche in attività extra che, a volte, ci premieranno con una sfera. Un esempio di attività extra, semplice, dobbiamo lasciare lanciare molto velocemente dei peperoncini in bocca ad un grosso bestione per saziarlo e convincerlo a darci la sfera.

I livelli del gioco seguono alcuni schemi fissi, alcuni chiedono di recuperare cinque chiavi nascoste e aprire la porta altri invece di mettere in salvo degli animali sparsi nei livelli, riportandoli nel loro recinto.

PROGRESSIONE

L’esperienza di gioco di questo titolo è bella e divertente. La progressione è strutturata un po’ come Yoshi. Ogni livello nasconde diverse sfere e bisogna raccoglierne un tot (imposto dal gioco) per sbloccare la sfida finale di un mondo e proseguire in un altro. Aguzzate bene la vista, le sfere sono ben nascoste, esplorate ed esplorate ancora. La progressione andando avanti diventa un po’ più sbilanciata, infatti vi verrà chiesto di raccoglier un numero maggiore di sfere. Quindi non affrettatevi a completare i livelli perché se non avete abbastanza sfere non vi farà progredire.

MODALITA’ CO-OP

Il gioco vi consentirà in questa modalità di affrontare alcuni livelli fatti appositamente per questa feature. Ovviamente anche i livelli normali potrete giocarli con questa modalità. I sackboy possono interagire fra di loro, amici che vi schiaffeggiano, vi afferrano e altro. Inoltre, come avevo già detto, ci sono i livelli segreti (2 ogni mondo) da scoprire nella mappa dell’hub.

CAVALIERI SFERRUZZANTI

Abbiamo anche le sfide dei Cavalieri Sferruzzanti, livelli arcade in time attack in cui dobbiamo completare un percorso ad ostacoli. Ogni sfida di questi livelli ha difficoltà crescente di sfida in sfida senza morire, avete una sola vita e non ci sono checkpoint e cercare di ottenere il miglior tempo e punteggio e ovviamente il massimo delle sfere. Per sbloccare queste “prove” bisogna trovare un collezionabile nascosto in alcuni livelli. Quindi bisogna obbligatoriamente esplorare per poterli affrontare.

LONGEVITA’

La longevità se non volete raccogliere tutti i contenuti è di circa dieci ore, se invece volete completarlo come si deve ci vorrà più tempo, circa 16 ore.

PERSONALIZZAZIONE

In questo capitolo, non siamo più noi a creare i contenuti. Gli autori hanno voluto togliere queste feature e hanno concentrato il focus sul platform in se. Ovviamente non ci hanno lasciati senza un minimo di personalizzazione, infatti possiamo personalizzare il nostro personaggio con l’abbigliamento. Per vestirlo oltre alle sfere dobbiamo raccogliere le campa che sono la nostra valuta in-game. Per spendere le nostre campanelle dobbiamo andare dallo stilista al bazar, ovviamente essendo uno stilista i nostri vestiti non sono economici. Vogliamo il meglio per il nostro sackboy. Troviamo dei set di abbigliamento e delle personalizzazioni da sbloccare giocando. Altri li possiamo ottenere esplorando i livelli e scovandoli lungo il percorso. Solo così possiamo rendere particolare il nostro personaggio e distinguerlo dagli altri quando giochiamo in co-op.

DUALSENSE

Per quanto riguarda il DualSense, Sackboy è una via di mezzo tra Marvel’s Spider-Man e Astro’s Playroom. Sfrutta questo extra per sottolineare, in modo creativo, alcuni momenti chiave delle interazioni legandosi al sonoro del pad. In alcuni momenti vengono usati anche i grilletti adattivi e nell’insieme il risultato è soddisfacene e indica che gli sviluppatori negli anni a venire potranno sfruttare a pieno il DualSense.

DESIGN E SONORO

Sotto l’aspetto artistico a mio parere è strepitoso, 3D, richiami a LittleBigPlenet, materiati di tessuto che donano un certo senso di familiarità. Esperienza fluida in 4k e anche su 1440p. La colonna sonora è eccezionale ed è parte integrante del’esperienza di gioco. La musicalità di fondo cambia anche ogni volta che raccogliamo la valuta in-game, non ripete sempre lo stesso effetto sonoro. Per finire è ottimo anche il doppiaggio in italiano.

Narrazione ed atmosfere somiglia moltissimo ad un film d’animazione adatto alle famiglie. Il titolo racconta una storia senza pretese, che si prende in giro da sola e ci fa sorridere varie volte.
E’ un gioco letteralmente adatto a tutti.

CONCLUSIONE

Beh che dire, mi sono divertito molto nel giocare Sackboy: A Big Adventure , Sumo Digital è riuscito nel suo intento di creare il miglior platform possibile per le sue possibilità. Il gioco come ho già detto è divertente, riesce a variare anche la sua stessa formula nell’arco della sua durata.I livelli sono facili da superare ma anche più impegnativi da padroneggiare visto il 3D. La progressione che ci costringe a cercare e raccogliere  nei vari livelli un certo numero di sfere non è sempre bilanciata. La telecamera è fissa e può trarre in inganno. Sackboy è stato creato e curato nei minimi dettagli in modo minuzioso. E’ un gioco raccomandato agli amanti del platform ma adatto praticamente a tutti.

VOTO FINALE :

Francesco

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.