News

Presso la prestigiosa sede del Museo Piaggio di Pontedera dalle 15 alle 18 ARTES 4.0

Presso la prestigiosa sede del Museo Piaggio di Pontedera dalle 15 alle 18 ARTES 4.0, Centro di Competenza nazionale ad alta specializzazione finanziato dal MIMIT, ha presentato l’evento “Oltre Il Manifatturiero: Le Tecnologie di Artes 4.0 per la Transizione al Progresso”.

In occasione dell’Assemblea in presenza dei Soci di ARTES 4.0, al momento 141 tra aziende, istituzioni accademiche afferenti a dipartimenti di eccellenza, centri di ricerca, fondazioni e associazioni, il Centro di Competenza ha organizzato un evento aperto al pubblico in cui ha presentato il suo network, le sue attività, le opportunità di finanziamento e alcuni casi di successo di tecnologie sviluppate per le imprese italiane nelle aree della robotica avanzata, dell’intelligenza artificiale e nello sviluppo delle tecnologie digitali in ambito Industria 4.0 e 5.0.

In particolare, sono stati anche presentati alcuni progetti finanziati dal Centro di Competenza che coprono tematiche trasversali e urgenti quali la sicurezza sul lavoro, la parità di genere, la sostenibilità, la salute e il benessere: un’occasione per poter confrontarsi e approfondire applicazioni tecnologiche che caratterizzano il focus di competenza di ARTES 4.0 e realizzano soluzioni tecnologiche concrete su temi che toccano le emergenze della nostra attualità. La visione è quella di finanziare l’innovazione e fornire strumenti, competenze, attrezzature, infrastrutture e facilities per svilupparla affiancando le imprese con obiettivi che siano utili alla collettività non solo in termini di crescita economica ma anche e soprattutto di progresso sociale.

“Nel contesto della rivoluzione industriale in corso, le tecnologie dell’Industria 4.0 non solo rivoluzionano il settore manifatturiero, ma aprono la strada a una trasformazione multidimensionale della società. Attraverso l’adozione di queste tecnologie avanzate, ottimizziamo i processi produttivi, e promuoviamo inoltre una transizione complessiva verso un’economia più intelligente, sostenibile e inclusiva. Siamo di fronte a una fase in cui l’innovazione tecnologica non solo accelera la produzione e la competitività, ma incide profondamente su tutti gli aspetti della vita quotidiana e dell’organizzazione sociale. ARTES 4.0 quindi si dimostra un alleato indispensabile per le aziende al fine da ottenere tecnologie che fungono da catalizzatori per questo cambiamento, consentendo una transizione fluida e dinamica verso un futuro in cui il progresso è sinonimo di adattabilità, sostenibilità e prosperità condivisa” – ha commentato il prof. Paolo Dario, Direttore Scientifico di ARTES 4.0

A moderare gli interventi è stata Francesca Chialà, founder del Think Tank dei Leader dell’Innovazione Leonardo da Vinci e sociologa insignita a marzo 2024 dal Senato della Repubblica Italiana del premio Eccellenza Donna, ideato per celebrare le donne che hanno lasciato un segno indelebile nel tessuto sociale, culturale ed economico italiano, rompendo stereotipi, superando ostacoli, e che rappresentano storie di successo.

“L’integrazione delle tecnologie di ARTES 4.0, concentrata principalmente sulla robotica e sull’intelligenza artificiale, apre le porte a una nuova era di innovazione nei servizi aziendali. Siamo particolarmente orgogliosi di poter essere interlocutori ideali per le imprese che scelgono di avviare la transizione digitale, siamo in costante crescita e i nostri bandi accolgono maggiore partecipazione di volta in volta. Miriamo a un futuro sempre più sostenibile, responsabile e con a cuore i bisogni non solo economici ma volti al benessere delle persone che abitano le aziende che si rivolgono a noi – ha dichiarato Antonio Frisoli, Presidente di ARTES 4.0.

Tra gli ospiti, alcuni dei Soci di ARTES 4.0 e dei rappresentanti di alcuni dei progetti finanziati, che si sono alternati in due tavole rotonde incentrate su alcune delle specificità del Centro di Competenza, in termini di applicazioni tecnologiche e di aree geografiche di intervento.

Francesco

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.