Nexomon Extinction, un grazioso approccio diverso a una famosa serie – Recensione

Una graziosa avventura ispirata a una delle più celebri serie del mondo videoludico.

Titolo:
Nexomon Extinction
Piattaforme:
Nintendo Switch PlayStation 4, Android, Steam, Xbox One, IOS
Genere:
Avventura, RPG

Sviluppatore:
VEWO Interactive Inc
Publisher:
pQube
Prezzo:
€19,99


Da non molto tempo, moltissimi titoli indie si sono ispirati alla celebre serie Pokemon, cercando sempre di creare un titolo davvero unico e differente. Ovviamente le similitudini non possono mai mancare dato che il cuore principale del gameplay risiede proprio nel sistema di combattimento. Nexomon Extinction, il nuovo sequel della serie Nexomon e pubblicato da pQube, ci riesce quasi alla perfezione, mantenendo comunque il classico sistema di combattimento e offrendo una nuova avventura di zecca ;il tutto con una grafica davvero graziosa.

Trama del gioco

Nexomon Extinction vi metterà nei panni di un ragazzo\a, che deve girare il mondo per catturare tutti i Nexomon e diventare Gran Maestri semplice ma non è solo questo, fin dal primo momento di gioco, siamo di fronte a un pericolo, e noi faremo parte di una Gilda di domatori, con un importante compito: difendere la città di Paurum, dai feroci e selvaggi Nexomon Tiranni capeggiati dal più imponente e terribile Nexomon mai esistito: Omnicron.

Nexomon

Cosi inizia la nostra avventura viaggiando per tutto il mondo di gioco, mente faremo carriera all’interno della Gilda stessa. Nelle nostre lunghe camminate, incontreremo anche un infinità di Nexomon, dove dovremo affrontare anche i Domatori Rinnegati, un gruppo anarchico di ex domatori che faranno di tutto per metterci i bastoni tra le ruote.

Nexomon

Ovviamente non vi racconto altro, altrimenti c’è il rischio dello spolier, ma ci tenevo a farvi sapere che la storia di Nexomon Extinction e molto più matura e sviluppata dei titoli fatti da Game Freak, anche solo per l’evento della minaccia del Omnicrom, ci fa capire che è suscita più trama rispetto ai giochi pokemon (che la trama è sempre la stessa).


Gameplay

Sicuramente semplice e curioso allo stesso tempo, le meccaniche di combattimento sono simili ai giochi pokemon ma con qualche aggiunta o modifica, i vari Nexomon appartengono a specie diverse che fanno capo a ben nove elementi naturali: proprio come i nostri pokemon) Acqua, Fuoco, Aria, Natura, Terra, Elettricità, Spirito, Psichico e, infine, Normali (quelli che non hanno un legame diretto con uno dei precedenti elementi);  ogni elemento ha un suo elemento contrastante e spetterà a noi imparare a usare a nostro vantaggio i Nexomon a nostro fianco per vincere i combattimenti, ma funziona tutto questo? diciamo che per il risultato ottenuto dai ragazzi di VEWO INTERACTIVE si può dire ha portato buoni risultati: Nexomon Extinction riprende una formula solida e consolidata, la adatta al suo mondo e la sfrutta per far divertire i giocatori in modo semplice e immediato senza però sacrificare nulla sul piano strategico: decisamente un successo.

hhhh

Però Nexomon non è fatto solo di combattimenti, di recuperare le chest, l’esplorazione è libera, e viene offerto al giocatore un ambiente ricco di biomi dove poter cercare le vostre creature preferite senza dover necessariamente seguire il filone narrativo principale. Durante il vostro cammino avrete modo di accettare delle nuove Missioni date da comuni abitanti o persino domatori, e potrete combattere contro gli avversari e fare esperienza facendo così crescere il vostro personaggio e i suoi piccoli compagni di lotta.

yjhhjh

Grafica e Sonoro

La grafica di Nexomon è pulita e leggibile, il menu di gioco e chiaro e leggibile,  Il design dei personaggi, dei mostri e degli ambienti di gioco è originale e riconoscibile: insomma cita vari riferimenti a Pokemon, ma riesce comunque a mantenere un suo profilo ben definito.

èè

Ottime le scelte cromatiche, forse un dubbio, lo solleverei sulle animazioni: non sempre ben legate. Invece durante il gioco abbiamo riscontrato un piccolo bug, ma non ha cambiato per niente  l’esperienza di gioco, un altro difetto e quello del sistema per catturare i nexomon, che alle lunghe può diventare noioso e stancante. Inoltre lo abbiamo anche provato su TV… ma sinceramente meglio avere uno schermo piccolo tra le mani proprio per nostalgia ai vecchi giochi di Game Freak.

La colonna sonora del gioco e le musiche calzano a pennello, e si adattano perfettamente all’atmosfera generale del gioco.


Conclusione

Nexomon Extinction è sicuramente un clone di una celebre serie che riesce a distinguersi totalmente. Una grafica graziosa e un gameplay classico della serie, ovviamente con alcune modifiche, riescono a tenere incollato il videogiocatore per molte ore di gioco. Purtroppo se non siete fan del genere, non posso consigliarvi questo titolo perché le somiglianze sono veramente troppe e si rischia di preferire il titolo originale a questo. Tuttavia, coloro che riescono ad avere una mente aperta ed evitare il paragone, troveranno questa esperienza sublime, lasciando un segno per sempre nel vostro cuore.

Versione testata: PlayStation 4 (giocato su PS5)

Chiave ricevuta e offerta gentilmente dagli sviluppatori VEWO Interactive e il publisher pQube.

Alessandro Ballabio

Videogiocatore sin dalla tenera età e da sempre appassionato della console Nintendo. Attualmente è un Playtester per Modus Games dal 2020 e follemente innamorato dei bug. Anche se è cresciuto con gli arcade, ha imparato ad amare quasi tutti i generi di gioco, specialmente i giochi di ruolo e i platform. Spera disperatamente in un sequel di Golden Sun e un ritorno alle origini dei veri Paper Mario. Il suo sogno nel cassetto è trasformare la propria passione in un vero e proprio lavoro nel campo videoludico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.