Metroid Dread – Nintendo sta lavorando per correggere un bug che fa crashare il gioco.

Non tutte le ciambelle escono con il buco e questa ne è una dimostrazione. Metroid Dread ha ricevuto consensi umanimi. È vero, ma c’è un problema. Verso le fasi finali del gioco c’è un bug che lo fa crashare inavvertitamente.

Nintendo è consapevole della sua esistenza. Infatti il suo personale ne parla su Twitter dichiarando che sta già facendo il possibile per sistemarlo con un update entro questo mese. Se ancora non v’è capitato, allora siete fortunati. Per attivarlo, il giocatore deve eseguire una serie di passaggi.

Durante la sua fuga, deve distruggere una porta di blocchi messa in evidenza nella sua mappa da un indicatore. Ma se dovesse capitare sul più bello che cosa deve fare? Per saperne di più, leggete queste informazioni provenienti dalla pagina di supporto al consumatore di Nintendo of America.

 

Le informazioni presenti in questo articolo possono esserti d’aiuto se, verso la fine di Metroid Dread, ricevi il messaggio “Il software è stato chiuso perché si è verificato un errore” che causa la chiusura forzata del gioco.
Siamo a conoscenza di quest’ errore che impedisce al giocatore di andare avanti quando si verifica verso la fine del gioco. Pertanto, per sistemarlo, stiamo preparando un aggiornamento del software che dovrebbe essere disponibile nell’ottobre 2021.Verso la fine del gioco, se il giocatore distrugge una porta di blocchi mentre un indicatore di quella specifica porta è visualizzato nella mappa, il gioco si chiuderà forzatamente e apparirà il seguente messaggio: “Il software è stato chiuso perché si è verificato un errore”.Ci scusiamo per il disagio. Se si verifica questo errore, segui i seguenti passaggi.

Cosa puoi fare?

  1. Riavvia il gioco e, prima di eseguire questa sequenza, rimuovi dalla mappa l’indicatore dell’icona della porta per evitare che si verifichi questo errore.
  2. Una volta che l’aggiornamento del software di ottobre 2021 sarà disponibile, aggiorna il gioco.

 

Fonte: Nintendo

 

Lollo

Videogiocatore sin dal 2007, a partire dal Nintendo DS, curioso, ingenuo, ma simpatico. Oltre all'hobby per i videogiochi, che ho sempre considerato un' arte,m' intendo di archeologia, sono stato boy scout per 8 anni e aiuto nel tempo libero gli amici. Una vita faticosa la mia, ma assai meritata.