Kena: Bridge of Spirits – stessa qualità visiva sia nel gameplay che nelle cutscene

Gli sviluppatori spiegano come sono riusciti a mantenere questo livello di qualità visiva

Durante un’intervista sul sito ufficiale di Unreal Engine, il co-fondatore di Ember Lab, Mike Grier ha spiegato come sono riusciti a mantenere alta la qualità visiva sia durante il gameplay che nei filmati di gioco.

“Lo stile visivo del gioco aiuta davvero a trasmettere la stessa sensazione tra il gameplay e le cutscene.”

Grier ha spiegato che oltre a utilizzare le stesse risorse nelle cutscene e nel gameplay per dare maggiore vita agli ambienti, qualcos’altro che funziona a favore del gioco è lo stile visivo adottato dal gioco.

“Abbiamo trascorso molto tempo a sviluppare l’aspetto dell’ambiente e del mondo. Questi sforzi si sono concentrati sullo stile visivo e sull’obiettivo della narrazione ambientale.
Tutto questo lavoro sullo sviluppo del mondo viene trasferito ai filmati perché abbiamo usato le stesse risorse. Quindi questo stile visivo aiuta davvero a trasmettere la stessa sensazione tra il gameplay e le cutscene. Ma un aspetto che a volte penso possa essere trascurato è la qualità delle nostre animazioni di gioco.
Kena e i personaggi si muovono e si sentono benissimo nel gameplay e nei filmati creando questa continuità senza essere interrotta.”

Ricordiamo che Kena: Bridge of Spirits uscirà il 24 agosto per PS5, PS4 e PC.

Fonte