Crea sito

Immortals Fenyx Rising – Una Nuova Divinità – Recensione

Immortals Fenyx Rising ultima fatica di Ubisoft Quebec – Una Nuova Divinità è il primo DLC previsto per Immortals Fenyx Rising in tutto sono previsti 3 DLC. Una Nuova Divinità non è un semplice DLC  ma è qualcosa di veramente sostanzioso, dopo un mese dall’uscita del gioco base arrichisce  un’ esperienza di gioco già divertente di  suo e molto soddisfaciente. Vi consigliamo di non giocarlo se non avete giocato il capitolo principale per vitarvi spoiler sul finale.

Un breve ripasso

La storia  di Immortals: Fenyx Rising si svolge sull’ isola d’ oro, la terra popolata dagli dei dell’Olimpo. In breve tempo, gli abitanti dell’isola vennero quasi debellati, alcuni Dei sono fuggiti per salvarsi. Zeus al suo ritorno, dopo un mese di assenza con Ade, vede quello che sta succedendo e visto che è stato privato dei suoi fulmini da Tifone è costretto a rifugiarsi sulla rupe ai confini del mondo e chiedere consiglio a Prometeo.
Il Titano, che fu incatenato sulla rupe dallo stesso Zeus, gli propone un patto: gli racconta la storia di Fenyx, la giovane mortale in grado di fermare Tifone e riportare la pace.

Se la ragazza vince , Zeus deve liberarlo e farlo tornare nell’Olimpo. Se la ragazza fallisce lui si sarebbe schierato al fianco del re degli Dei per la resistenza contro il figlio di Gea e Tartaro. Ovviamente possiamo scegliere se Fenyx sarà un ragazzo o una ragazza. Fenyx si risveglierà  sull’isola dopo essere capitata in una tempesta e aver subito un nubifragio, tutti i suoi compagni sono stati trasformati in  pietra. Dopo aver modificato un po’ l’aspetto del nostro eroe saremo pronti per la nostra avventura.

Una Nuova Divinità

Il nuovo contenuto ci vede nuovamente vestire i panni di Fenyx che avrà il compito di superare le Prove degli dei dell’Olimpo. Il DLC è ambientato subito dopo gli eventi narrati in Immortals Fenyx Rising, dopo la liberazione dell’Isola d’oro da Tifone. Invitata da Zeus nell’Olimpo, la nostra Fenyx dovrà superare le prove che le verranno assegnate per assere considerata degna dagli Dei a trovare il proprio posto nell’Olimpo.

Come fece Ercole anche la nostra Fenyx dovrà affrontare delle prove, non 12 ma un pò di più. In realta sono 24 prove le prove da superare, 6 per ogni divinità. Una volta accolti nell’Olimpo, una meravigliosa ambientazione fluttuante del monte Olimpo, troveremo il caro Ermes che ci spiegherà, e come al suo solito dimenticherà qualche dettaglio prezioso, quello che la nostra Fenyx dovrà affrontare. Verremo fiondati subito nella primissima sfida, portandola al termine ci darà accesso alla mappa principale del gioco.

Meccaniche

Le meccaniche di gioco di Una Nuova Divinità sono praticamente identiche a quelle che gia conosciamo della storia precedente. Ci sono delle piccole novità, o meglio delle piccole modifiche che cambiano un pò l’esperienza che avremo con il primo DLC. Passiamo dalla parte esplorativa vista nella storia precedente ad una più marcata per la risoluzione degli enigmi, come quella che abbiamo visto nel tartaro. Durante le prove  sono state inserite delle nuove meccaniche, scenari e meccaniscmi da sfruttare, come i portali.

Il nuovo DLC risulta essere un grandissimo dungeon, costruito fondalmentelmente sul platformind ad enigmi. Ogni divinità che abbiamo salvato nella storia principale ci indrodurrà in varie sessioni a loro dedicate. Anche qui ci ritroveremo a spostare casse e a cambiare la direzione del vento ma, ovviamente non mancheranno nuovi e interessanti enigmi da affrontare e nuove abilità da acquisire.

In sostanza il DLC “Una Nuova Divinità” è un espansione delle sezioni e degli enigmi del titolo principale. Fenyx deve dimostrare le sue ablità e si ritrova a dover superare vari puzzle ambientali utilizzando i poteri che ha ottenuto nell’avventura principale, anche se nel DLC sono potenziati. Le sezioni di combattimento e quelle esplorative sono state ridimensionate insieme all’utilizzo di alcune pozioni che invece è stato rimosso.

Alcune abilità

Man mano che andremo avanti nell’avventura avremo a nostra disposizione una nuova abilità che è quella di creare dei cloni dI Fenyx. I cloni  ci serviranno in alcune aree del gioco. Le missioni possono essere eseguite senza un ordine preciso, fatta eccezione per qualcuna che si potrà eseguire solo dopo aver sbloccato determinati potenziamenti.Una delle abilità che possiamo sbloccare è quella di creare dei vortici edi vento su cui planare.

Enigmi

Negli enigmi sono stati introdotti degli elementi aggiuntivi e anche un utilizzo più intensivo delle leggi della fisica. Infatti gli enigmi sono più complessi rispetto al capitolo principale, introducono anche delle meccaniche legate alla conduzione dell’elettricità e alla sua interruzione. Bisogna sfruttare i materiali dei cubi, i portali dimensionali per spostare gli oggetti da una zona all’altra dell’area e i campi magnetici per spostarci usando le casse.

Il DLC risulta più difficile rispetto a Immortal Fenyx Rising, ci porta comunue a riflettere di più. Non è una sfida frustrante ma potrebbe essere una sfida ostica per alcuni. Il comparto artistico del DLC è molto bello, infatti le nuove ambientazioni sono davvero ben fatte. Sono molto belli anche i design delle armature e delle armi. Nuove caratteristiche utili anche per chi ha qualche cripta da esplorare nel capitolo principale. Il doppiaggio in italiano è stato recitato alla perfezione.

LO SCOPO

Lo scopo principale di questo DLC “Una nuova Divinità” è quello di ottenere le “quattro benedizioni” tornare da Zeus  e farci assegnare il  posto che ci spetta nel pantheon olimpico. Il che non è semplice viste le varie sfide e i vari enigmi ambientali da superare. Ci vorranno circa 15 ore per terminare il DLC  e ovviamente dipenderà tutto dalle vostre capacità di superare gli enigmi, magari riuscirete anche ad impiegarci di meno o forse di più.

 

Conclusione

Il DLC “Una Nuova Divinità” è un buon DLC, sia graficamente che per quanto riguarda gli enigmi presenti non c’è nulla da dire. Anche se spesso gli enigmi sono abbastanza complessi da farci impiegare svariato tempo per la soluzione.  C’è meno dialogo rispetto a Immortal Fenyx Rising, le meccaniche  sono più o meno le stesse e ci tiene impegnati per  circa 15 ore abbondanti sempre in modo piacevole e mai stanzante.  Lo sforzo incredibile fatto nella diversificazione dei puzzle ambientali e nel level design si vede eccome se si vede e Ubisoft è riuscita a proporre e immacchettare un DLC  davvero ben fatto, sopratutto per gli amanti degli enigmi.

 

 

 

VOTO FINALE :

Francesco

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.