Crea sito

GameStop in declino, prossima al collasso?

GameStop sta chiudendo molti di punti vendita in tutta l’America.

Un tempo GameStop rappresentava l’impero dei videogames. La compagnia in questi anni sta navigando in brutte bruttissime acque. Tutto è accaduto da quando la compagnia assorbi anni fa altri negozi e ne apri molti altri in seguito, forse più del dovuto.

Ora purtroppo tantissimi punti vendita gamestop sono in declino e il gigante sta crollando con  scarsi guadagni. Trimetre dopo trimestre e questo sta portando la catena più grande del mondo a chiudere tanti punti vendita.

Tramite il blog GSclosing scopriamo tutti i punti vendita chiusi in questi anni, compresi quelli del 2019 e molti altri  chiusi ad inizio 2020.

Fonte

UN 2019 DA DIMENTICARE

Purtroppo non è un mistero, la famosa catena di videogame Gamestop non se la sta passando bene, nonostante i vari investimenti aziendali su piattaforme digitali, merchandising ed Esport, la compagnia americana ha deciso di chiudere altri 200 negozi statunitensi e sicuramente ne seguiranno altri in futuro.

Il mercato videoludico sta cambiando radicalmente, sopratutto per l’avvento del digitale e purtroppo le catene retail come Gamestop ne risentono in maniera piuttosto negativa.

Speriamo che queste decisioni possano evitare altre chiusure e licenziamenti in futuro.

Siamo vicini a tutti i dipendenti Gamestop che purtroppo hanno perso il lavoro.

Il disastro del 2018.

Gamestop punto di riferimento per l’acquisto di video giochi e console per anni, da qualche tempo è solo oggetto di continui attacchi di offerte e contro-offerte da parte di numerosi rivenditori online che hanno ucciso la catena del Gaming, colpo dopo colpo proprio come avvenne per Blockbuster.

Il gigante mondiale dei video giochi potrebbe essere la prossima vittima del mercato che continua a cambiare, il calo visto nel 2017  meno il 30% perso nelle azioni, nel 2018 Games Industry ha riportato i dati rivelati dalla compagnia stessa, dei dati che indicano un calo del 3% nelle vendite nette, che equivalgono a $8,29 miliardi, ma soprattutto una perdita netta di $673 milioni. Questo dato è da record, ovviamente in senso negativo, e arriva nonostante la vendita da $700 milioni della catena Spring Mobile. è emerso che il nuovo amministratore delegato di Gamestop, Michael Mauler, si dimise a soli 13 mesi dall’incarico.

Noi di Nextplayer ci auguriamo che  questa catena non chiuda mai, visto che offre in tutto il mondo tantissimi posti di lavoro e se succedesse tantissime persone perderebbero il posto di lavoro.

 

VOTO FINALE :

NextPlayer

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.