Crea sito

Evergate – Recensione Switch

Un gioco tra la vita e la morte.

Avete mai giocato ad Ori, ecco oggi parliamo di un gioco molto simile ad Ori e molto interessante dai tutti i suoi punti di vista ovvero Evergate!

Evergate, è un gioco platform 2D d’avventura, sviluppato da Stone Lantern Games e distribuito da Pqube rilasciato esclusivamente in formato digitale lo scorso 18 agosto 2020 su Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One e PC al prezzo di 19,99 euro. 

Lingue supportate:

  • Giapponese
  • francese
  • tedesco
  • spagnolo
  • coreano
  • russo
  • cinese
  • inglese

Un salto qua e un salto là, verso l’aldilà:

Partiamo con la storia di questo progetto, ci troviamo a vivere in un esperienza interessante e mistica direi, Difatti Evergate si può definire un gioco “tra la vita e la morte”, in questa meravigliosa avventura prendiamo le redini di KI un anima triste e sola, e accompagneremo durante l’avventura la piccola anima al esplorazione del mondo fatato. (anche se realmente non sappiamo dove siamo)

Non soffermandosi troppo sulla narrazione, Evergate dalle prime ore di gioco risulta già molto interessante, il nostro obbiettivo e quello di risolvere ogni puzzle game che affronteremo durante la nostra avventura e riuscire a individuare la giusta via tra i misteri che si celano attorno a questo mondo.

Un aspetto molto fondamentale di questo gioco, e quello di scoprire man mano ogni tipo di collegamento che sta tra un KI e un’altra anima, un ottima scelta fatta dagli sviluppatori, poichè risulterà allo stesso tempo molto utile ed affascinante, grazie ad un comparto tecnico da paura!

Il Piacevole e Scorrevole Gameplay di Evergate:

L’impronta del gioco è molto chiara: è un classico stile da platform 2D, con una visuale in game che merita notevolmente produzioni di questo calibro votate all’azione e all’immediatezza del sistema di controllo implementato nel gioco. L’ugualianza di tale produzione con la serie Ori, sviluppata dal promettente team di Moon Studios e pubblicata da Microsoft Studios, si sente subito una volta avviata la nostra partita, ma nel complesso Evergate riesce a difendersi alquanto bene.

Soffermiamoci invece nel gameplay, noi siamo KI uno spiritello che ha la possibilità di muoversi e fare cose mistiche, ma il pezzo forte del gameplay, è sicuramente la funzione Soulflame che scopriremo aldilà del gioco, questa funzione permette di liberare il potere nascosto in ogni cristallo che incontreremo lungo il nostro tragitto. Inoltre potremmo colpire più cristalli, presenti in game per provare come questi hanno perfettamente una notevole influenza caritevole per superare determinate sfide ostiche che troveremo in partita.

I nemici in vari livelli sono molto cauti, ma tutto sommato con una buona logica e una ottima dose di bravura, riuscirete a completare i livelli senza problemi, altrimenti vi incapperete un paio di volte se non avete mai giocato a questi generi di giochi, o quanto meno se non avete giocato ad Ori. come già detto le sfide all’interno dei vari livelli, dove grazie al completamento di esse, potremo sbloccare delle essenze che ci permetteranno di migliorare e potenziare le abilità di Ki, al fine di ottenere una sempre maggiore potenza nelle fasi avanzate che ci aspetteranno.

Grafica e sonoro di Evergate:

Adesso parliamo un pò del compartimento grafico e sonoro: un problemino legato al gioco sono ai tempi di caricamento, lievemente lunghi, ma facilmente risolvibili con un update, il gioco merita tanto anche sul aspetto degli scenari naturalisti  che troverete con l’avanzare della storia, non risultando mai banali né tanto meno Sgradevoli.

Tanto di capello anche per i disegni e gli scenari e le spettacolari scenografie presentate sono mozzafiato, e ancora una volta premia il lavoro svolto da parte degli sviluppatori che sono riusciti perfettamente a dare un’anima in tutti i sensi a Evergate. 

La musica è tutta un altra storia, musica che combacia perfettamente nell’arco dell’avventura e orcchestrata perfettamente, un applauso agli sviluppatori anche su questo campo.

Per la risoluzione invece non c’è male, il gioco gira tranquillamente con una risoluzione che varia da 1080p a 720p, con ovviamente quest’ultima che fa da capo a una miglior pulizia grafica sfruttando a pieno la natura ibrida della Nintendo Switch.

Conclusioni:

Arrivati alla fine di questa conclusione, vi consigliamo fortemente questo gioco, anche se non avete mai giocato ad dei platform 2D. anche se per le lunghe risulta molto ripetitivo, ah, e armatevi di pazienza perchè il gioco in sè è molto complicato ma molto interessante, che vi farà restare incollati finchè non finite il livello!

 

 

 

 

 

 

VOTO FINALE :

Gioele

Ciao sono Gioele, Giocatore Incallito di videogames! Ho toccato la mia prima PlayStation ad 1 anno! Da allora non ho mai smesso. Sono un Sonaro da paura, ho tutte le console in tutte le versioni! i miei giochi preferiti sono Kingdom Hearts, Final Fantasy, the secret of monkey island, e la serie Metal Gear Solid! i giochi che non preferisco sono TUTTI i Battle Royale! AMO il Retrogame! ODIO le persone che criticano i giochi senza averci mai giocato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.