Doug Bowser condanna Activision Blizzard con un’ e-mail interna.

Nell’ industria videoludica le controversie non sono mai mancate, ma nessuna tra queste è stata così tanto rilevante come quella di Activision Blizzard. Tante accuse di molestie sessuali e di tossicità hanno fatto il giro all’interno della compagnia. In particolare la maggior parte di questi crimini viene accreditata al CEO Bobby Kotick che non viene visto di buon occhio da nessuno.

Più di 1000 dipendenti di Activision vogliono che lui si dimetta all’ istante. E, nel frattempo, i vertici di PlayStation e Xbox hanno condiviso le proprie preoccupazioni sulla faccenda con i propri dipendenti.

Ora, però, a discutere c’è anche Doug Bowser, il presidente di Nintendo of America. Stando al sito Fanbyte, il boss ha mandato un’ e-mail a tutti i suoi dipendenti e ad alcuni studi legati a Nintendo come Retro Studios e Next Level Games. Nella lettera lui mette in scena le sue paure su questi retroscena e più nello specifico dichiara:

 

“Insieme a tutti voi, ho seguito le ultime notizie su Activision Blizzard e le continue segnalazioni di molestie sessuali e di tossicità presso l’azienda. Personalmente trovo questi resoconti angoscianti e inquietanti. Sono in contrasto con i miei valori e con le mie convinzioni, nonché con i valori e con le politiche di Nintendo. “

 

D’altro canto, il colosso di Kyoto s’è sempre impegnato ad apparire come un luogo di lavoro aperto in cui tutti possono essere i benvenuti. Comunque pare che ora i suoi rappresentanti, a detta di Bowser, stiano prendendo dei provvedimenti.

Per il momento non è chiaro a quali azioni ci si riferisce, ma bisogna ricordare che Nintendo, così come Activision, fa parte dell’ ESA, ossia dell’ Entertainment Software Association. Quindi sicuramente cercherà di far consolidare le sue posizioni sugli abusi e sulle molestie della casa di Santa Monica. Infine Bowser afferma:

 

“Ogni azienda del settore videoludico deve creare un ambiente in cui tutti siano rispettati e trattati alla pari e in cui tutti possano comprendere le conseguenze che si verificano quando tutto questo non avviene .”

 

Fonte: Fanbyte

 

 

Nintendo president Doug Bowser talks Switch Pro, licensing and mobile gaming - The Washington Post

Lollo

Videogiocatore sin dal 2007, a partire dal Nintendo DS, curioso, ingenuo, ma simpatico. Oltre all'hobby per i videogiochi, che ho sempre considerato un' arte,m' intendo di archeologia, sono stato boy scout per 8 anni e aiuto nel tempo libero gli amici. Una vita faticosa la mia, ma assai meritata.