News

Diablo IV: è il momento perfetto per giocare su Xbox Game Pass

Diablo IV è ufficialmente arrivato su Xbox Game Pass. Questo significa che ancora più giocatori potranno prendere parte all’eterna lotta tra le schiere angeliche e le forze infernali, scegliendo se iniziare il loro viaggio con un’avvincente campagna o tuffandosi direttamente nella Stagione dei Costrutti, scoprendo una nuova minaccia in agguato sotto le sabbie del Kehjistan. Per tutti coloro che si affacciano per la prima volta al mondo del Sanctuarium questo è il momento migliore per iniziare.

 

Joe Piepiora, Associate Game Director di Diablo e Adam Jackson, Lead Class Designer hanno condiviso i loro consigli per tutti i giocatori che vogliono iniziare il loro percorso nel mondo di Diablo IV.

Di cosa parla Diablo IV?

Diablo IV è ambientato nel mondo di Sanctuarium, creato dalla demoniaca Lilith, figlia di Hatred e Inarius, sua nemesi e amante. Nato come rifugio per sfuggire all’incessante lotta tra Paradiso e Inferno, Sanctuarium si è trasformato presto in un campo di battaglia. Nonostante l’ambiente ostile, gli umani hanno trovato un modo per vivere e prosperare al suo interno, mentre assistono all’incessante lotta per conquistare la Pietra del Mondo, un artefatto indescrivibilmente potente in grado di plasmare e cambiare per sempre il Sanctuarium.

Diablo IV

Joe Piepiora spiega: “Gli esseri umani sono chiaramente sfavoriti all’interno del gioco. Nei panni del Vagabondo i giocatori potranno aiutare le persone all’interno del Sanctuarium e allo stesso tempo aumentare la loro potenza, per fermare i demoni guidati da Lilith. È quell’incredibile sensazione di immenso potere che sta alla base del franchise di Diablo. In tutte le classi di giocatori, infatti, si acquisiscono e si evolvono le proprie devastanti abilità e si collezionano armi leggendarie“.

 

Adam Jackson ha, invece, un modo molto più semplice e metal per descrivere l’etica che guida Diablo IV: “Uccidi i mostri, prendi il bottino“.

 

Il perfetto punto di ingresso per i nuovi giocatori

Come per molti grandi franchise, anche dietro a Diablo IV c’è una grande storia. Per i fan della saga, questo ultimo capitolo rappresenta il proseguo della storia, mentre i nuovi giocatori potranno stare tranquilli: per comprendere il racconto narrato in Diablo IV non è necessario conoscere i fatti avvenuti nei capitoli precedenti.

 

Questo è davvero un ottimo momento, all’interno di Diablo, per introdurre un nuovo ed epico racconto su Sanctuarium“, ha detto Piepiora. “Nonostante le armate infernali siano state tenute a bada per un po’, e il verbo di Lilith sta iniziando a prendere sempre più piede in Sanctuarium. Il giocatore, nei panni del vagabondo, inizierà a comprendere le motivazioni dei vari personaggi man mano che progredirà nella Campagna, conoscendoli meglio. Scoprirà lo scopo dell’umanità all’interno di questa eterna lotta e comprenderà meglio il contributo che lui potrà dare “.

Preparati ai saldi e al Weekend Benedizione della Madre di Diablo IV

Muovere i primi passi in Sanctuarium

A volte può sembrare una grande impresa lanciarsi in un nuovo gioco, ma Diablo IV è stato pensato per permettere ai giocatori di mettersi subito alla prova, in modo semplice e immediato, così da poter prendere confidenza con i propri poteri.

 

Jackson assicura i giocatori sulla campagna: “È fantastica! I giocatori dovranno solo sedersi e godersela. È difficile commettere errori gravi all’inizio del gioco, quindi il mio consiglio per i nuovi giocatori è di sperimentare molto. Ogni classe ha molte build e sub-build differenti che si possono creare; c’è molto da esplorare e provare. I giocatori potranno così acquisire poteri leggendari!“.

 

Intraprendere il proprio viaggio da soli o con gli amici

Nel mondo condiviso di Sanctuarium c’è davvero tanto da esplorare, sia in solitaria che in gruppo con gli amici. Diablo IV permette di giocare seguendo il proprio stile di gioco.

 

I contenuti della storia offrono tante possibilità a chi vuole giocare in singolo. “Nella modalità storia è possibile osservare attentamente i personaggi e ogni dettaglio, assorbendo l’atmosfera e immedesimandomi nel mondo di Diablo“, dice Jackson. “I giocatori possono prendersi il loro tempo e progredire secondo il loro ritmo. Anche giocare in gruppo con altre persone è fantastico: combinare le proprie abilità con quelle degli amici è un’esperienza davvero divertente“.

Diablo IV

Una classe per ogni giocatore

Le classi di Diablo sono state progettate tenendo conto della facilità di approccio, piuttosto che concentrarsi semplicemente sulla difficoltà. Questo permette ai giocatori di scegliere una classe che si adatta al loro stile di gioco e di progettare il loro personaggio in base a questo. Le build di ogni classe sono poi orientate verso opzioni più difficili o più facili.

 

Una classe ideale per iniziare, davvero accessibile, è lo stregone“, spiega Jackson. “Ha un sacco di stili di gioco diversi: può essere utilizzato in mischia o a distanza. Per costruire il personaggio si sceglie un elemento, si trovano le cose interessanti all’interno di quell’elemento e ci si sbizzarrisce. Ci sono abilità come il teletrasporto, oppure si può rimanere al sicuro con lo scudo di fuoco; insomma, c’è qualcosa per ogni evenienza. Per i giocatori più esperti e che amano uno stile di gioco in cui è richiesta maggiore destrezza, il tagliagole è il più adatto. Il tagliagole, infatti, infatti, tantissime opzioni di abilità in stile set-up e payoff da provare“.

 

Un gioco fatto dagli appassionati per gli appassionati

Sin dal giorno del lancio gli sviluppatori di Diablo IV hanno costantemente apportato miglioramenti sulla base delle risposte e dei feedback dei fan. Il suo arrivo su Xbox Game Pass segna un momento cruciale, riportando a Sanctuarium tutti i fan di Diablo della prima ora e facendo entrare tutti i nuovi giocatori desiderosi di provare un’avventura indimenticabile.

 

Jackson afferma: “Mi piace l’idea di portare più persone nel mondo di Diablo. Vogliamo perfezionare Diablo IV e renderlo il miglior gioco di ruolo sul mercato. Abbiamo imparato molto da ciò che motiva le persone: leggiamo i forum, guardiamo i social media e giochiamo tanto. Vogliamo rendere Diablo IV accessibile a tutti i giocatori“.

Francesco

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.