Crea sito

Deadlings – Recensione

La morte è solitaria Ha zero amici sul suo account FaceTome e nessuno con cui uscire. Quindi, per sentirsi meglio, inizia “Project Deadlings”. La morte compra una fabbrica dove può costruire il suo laboratorio e iniziare ad addestrare un enorme esercito di servitori di zombi.

Man mano che l’esercito di Deadling cresce, i labirinti all’interno del laboratorio diventano più mortali, carichi di enigmi e trappole che sfidano la morte. Ogni Deadling ha le sue abilità uniche: Bonesack è agile – può correre e saltare, Creep può arrampicarsi su pareti e soffitti, Lazybrain cammina lentamente ma con attenzione, e Stencher … beh Stencher ha problemi gastrici e può usare le sue potenti nuvole di gas per volare.

 

Che dalla Polonia arrivino idee sempre fresche e allettanti non è più una novità. Si tratta comunque di uno dei paesi più in espansione in Europea soprattutto in ambito informatico. Questo si rispecchia anche nel mondo videoludico, case di sviluppo come la Projekt Red sono ormai un’istituzione, e molte sono quelle emergenti come la 7levels e la ifun4all. Sviluppato da  One more level e distribuito da All in! Games  non fa eccezione e approda su Switch con Deadlings, un apprezzabile gioco uscito nel 2014 per PC e piattaforme mobile. L’impatto iniziale è abbastanza scarno e deludente, non c’è una vera e propria trama, non c’è un alcun filmato o tutorial che ci spieghi le meccaniche del gioco.

 

 

 

 

 

 

 

Gli sviluppatori sono andati un pochino al risparmio in questo ambito, concentrando tutto sulla giocabilità. Ci sono 4 mondi detti fasi, suddivisi a loro volta in 15 livelli ciascuno, con la possibilità di sbloccare altri 10 livelli bonus per un totale di 70 livelli. In ciascun livello l’obiettivo è quello di ottenere 3 stelle, una per il completamento del livello e quindi il raggiungimento della porta d’uscita, una per il tempo richiesto per completare il il livello e una per aver raccolto tutti i cervelli disseminati in ciascun livello. Deadlings infatti ha come protagonisti gli zombie, ciascun livello è disseminato di trappole ed ostacoli, abbiamo a disposizione 4 tipi diversi di zombie da dover alternare per superare le varie avversità, aprire eventuali botole, schiacciare bottoni per liberare un passaggio e arrivare alla meta finale.

Questo è sì un action platform game, che però ha molti elementi da puzzle game che richiedono una certa strategia. Nell’affrontare ciascun livello abbiamo la possibilità di vedere una cartina del livello stesso, in modo da pianificare le nostre azioni e decidere quali zombie utilizzare. Il tutto sembra piuttosto statico nel senso che, una volta che abbiamo pianificato le nostre azioni, non ci resterà che selezionare coi tasti L/R il tipo di zombie che vogliamo utilizzare e scegliere la direzione in cui rilasciare lo zombie con ZL e ZR rispettivamente a sinistra o a destra. Nel momento in cui rilasciamo lo zombie, questo andrà per conto suo, non potremmo fare altro che usare il tasto A per farlo saltare finché non scontrerà qualche muro o altro ostacolo solitamente mortale. Ognuno dei 4 zombie ha delle abilità e delle caratteristiche diverse che ci aiuteranno ad affrontare i livelli: il primo si limita ad andare per conto suo e a saltare, il secondo è una sorta di piovra che si attacca ai muri e che quindi può spostarsi da una superficie all’altra, il terzo si sposterà in aria grazie ai gas che emette, l’ultimo invece si sposterà solo quando glielo diciamo noi con la possibilità quindi di farlo fermare per tempo. Deadlings è un gioco senza troppe ambizioni, l’ideale per le piattaforme mobile e per i giocatori casual che vogliono un’esperienza mordi e fuggi e quindi si adatta bene alla portabilità di Nintendo Switch. Non fatevi ingannare però, nonostante l’aspetto colorato e divertente, Deadlings non è un gioco facile, richiede pazienza, concentrazione e soprattutto pianificazione. È un titolo che personalmente ho trovato molto divertente che però faccio un pochino fatica a consigliare se non dopo un grosso sconto.

E qui siamo di fronte al solito problema che abbiamo con giochi di questo genere che escono su Nintendo switch: la nintentax, ovvero quella tariffa con cui chi compra sulla ibrida Nintendo deve per forza pagare di più. Deadlings è infatti un gioco che su steam costa €4 così come su iOS e Android. Pagare questo gioco il doppio sinceramente è un po’ arduo da consigliare, soprattutto in una fase come questa dove stanno per uscire una marea e mezza di giochi: ci troviamo comunque di fronte a un titolo piuttosto valido da intervallare tra una partita e l’altra fatta ad Astral chain o qualche altro titolone.

Prezzo 7,39 in sconto.

Recensione  a cura di Latini Marco.

Lingue

Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Italiano, Giapponese, Portoghese, Russo, Cinese

Dimensioni del download

1656,75 MB

Puoi aiutare la morte a uccidere la sua noia? Sarai in grado di navigare tra tutti i 60+ livelli disponibili in Deadlings? Completerai Project Deadlings e addestrerai con successo tutti i tuoi servi zombi?

 

VOTO FINALE :

NextPlayer

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.