RecensioneXbox Series X/S

Beyond Good and Evil 20th Anniversary Edition – La remaster del classico di Michel Ancel – Recensione

Beyond Good and Evil 20th Anniversary Edition – la remaster del classico di Michel Ancel – Recensione

In un panorama videoludico che sta continuamente mutando grazie alla presenza di numerosi titoli di differente genere, la nota azienda francese Ubisoft sebbene sia prossima a pubblicare Assassin’s Creed Shadows nei prossimi mesi torna alla carica proponendo una release davvero sorprendente. Stiamo parlando niente meno che di Beyond Good & Evil – 20th Anniversary Edition, celebre produzione targata Ubisoft e realizzata nel 2003 dal leggendario Michel Ancel, creatore di Rayman. Tale release venne pubblicata su PlayStation 2, Xbox e GameCube riscuotendo un discreto successo.

Beyond Good and Evil 20th Anniversary Edition

In questa circostanza Ubisoft ha deciso di pubblicare un’edizione speciale per festeggiare il 20esimo anniversario del titolo. Beyond Good & Evil – 20th Anniversary Edition è disponibile in formato digitale a partire dal 25 giugno 2024 su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series S/X, Nintendo Switch e PC.

Un’avventura emozionante

Beyond Good & Evil propone al giocatore una storia semplice quanto affascinante. In questo titolo vivrete le avventure della tenace Jade, una giovane fotografa che dopo una serie di vicissitudini iniziali che vengono raccontate in game viene reclutata niente meno che da una misteriosa organizzazione clandestina.

Beyond Good and Evil 20th Anniversary Edition

Una volta reclutata all’interno, Jade viene a conoscenza di un mondo corrotto, dove il governo centrale viene sospettato di crimini terribili come rapimento di essere umani. Da quel momento Jade per scoprire la verità diventa una temeraria investigatrice, che servendosi della sua inseparabile macchina da foto cerca con ogni mezzo di far salire a galla tutto il marco di questo terribile mondo.

Un incipit piuttosto affascinante, che mischia diversi generi in un unico solo. Beyond Good & Evil – 20th Anniversary Edition mantiene tutta la linea narrativa del capitolo originale, dimostrando ancora una volta come questa avventura sia stata bistrattata troppe volte.

Modalità di gioco

Sul versante del gameplay, Beyond Good & Evil propone due caratteristiche principali di gioco. La prima pensata all’avventura classica da titolo action adventure, dove il giocatore può esplorare le varie location e interagire con diverse meccaniche in game, l’altra invece pensata al sistema di combattimento.

Beyond Good and Evil 20th Anniversary Edition

Il giocatore impersona la giovane Jade, dove lei può spostarsi liberamente, correndo, saltando e tanto altro ancora. Il titolo sfrutta al meglio una telecamera in terza persona, ottimizzata molto bene per esperienze di questo genere.

Come sottolineato precedentemente l’ambiente di gioco è completamente esplorabile con aree piuttosto grandi, dove noi potremo anche salire a bordo di diversi veicoli. Infine, come potrete immaginare un altro elemento a dir poco indispensabile è la nostra macchina fotografica, che fungerà da vero e proprio punto di riferimento per Jade.

Sistema di combattimento

Il combat system di Beyond Good & Evil è piuttosto abbozzato ma allo stesso tempo è realizzato in maniera soddisfacente. I combattimenti potremo affrontarli con due tipi diversi di armi che sono: un’asta energetica e l’altro sfruttando un potenziamento della macchina fotografica.

Alla base però il sistema di combattimento è semplice quindi potremo attaccare oppure semplicemente schivare i nemici, con un grado di difficoltà alla portata di tutti i giocatori.

In queste circostanze bisognerà prestare particolare attenzione alla telecamera, per non commettere semplici errori di posizionamento che potrebbero costarvi la vita. Naturalmente, nel corso della nostra avventura potrete contare anche su partner che faranno di tutto pur di aiutarvi a non soccombere a diversi nemici che vi troverete ad affrontare.

Una riedizione brillante

Il punto di forza di Beyond Good & Evil – 20th Anniversary Edition è senz’altro il rinnovamento grafico del titolo. Sebbene non sia un remake, il team di sviluppo ha svolto un lavoro piuttosto buono sotto il punto di vista grafico, aggiornandolo laddove è possibile.

Le texture sono state sostituite tutte rispetto al capitolo originale, implementandole con una qualità superiore. Gli scenari e i vari personaggi hanno avuto un sostanziale rinnovamento grafico, con miglioramenti che vanno a migliorare anche le ombre e l’occlusione ambientale.

In fase di recensione abbiamo avuto modo di testare al meglio il titolo su Xbox Series S/X, e siamo rimasti piuttosto soddisfatti per il lavoro svolto. L’esperienza è completamente localizzata in italiano, con un doppiaggio che a distanza di anni rimane ancora oggi piuttosto brillante. Infine, per quanto concerne il comparto sonoro, le musiche si amalgamano perfettamente con l’esperienza di gioco che state vivendo.

Contenuti extra

In questa particolare edizione sono stati inclusi anche interessanti contenuti extra per festeggiare la pubblicazione di Beyond Good & Evil – 20th Anniversary Edition. Il team di sviluppo ad esempio ha inserito una piccola sequenza che funge come vero e proprio collegamento narrativo con il prossimo capitolo della serie.

Mi raccomando, per poterla sbloccare dovrete attivarla prima dell’ultima missione precisamente nell’hangar. Oltre questa interessantissima implementazione, nel menu principale è possibile accedere ad un affascinante archivio di materiali dedicati al titolo inediti e non per la gioia di tutti i giocatori.

Conclusione

Beyond Good & Evil – 20th Anniversary Edition è una riedizione brillante, che laddove è possibile migliora graficamente un’avventura indimenticabile. Ancora oggi l’avventura di Jade rimane un’esperienza ludica davvero sorprendente, che in molti casi è stata ingiustamente criticata. Il nostro consiglio è di valutare l’acquisto a prescindere, sia se siate vecchi o nuovi giocatori, non ve ne pentirete affatto.


Tsubasa

Alessandro, in arte Tsubasa88. Intorno ai 10 anni riceve a Natale da sua nonna come regalo un Game Boy Pocket con Super Mario Land. Fan dalla prima ora di Super Mario, per tutta la sua vita Nintendo ha rappresentato un'autentica passione proseguita con il NES, continuata con il Super Nintendo e Nintendo 64, senza dimenticare le console portatili Game Boy Advance e arrivando ai giorni nostri con il New Nintendo 3DS XL insieme all'immancabile Nintendo Switch. Segue fin da piccolino anche tutto il mondo PlayStation e ama franchise del calibro di Final Fantasy e Kingdom Hearts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.