Crea sito

Arrog  recensione

Arrog  recensione

Arrog è un gioco di avventura ad enigmi sviluppato da Leap Game studio e distribuito da Indienova con grafica disegnata a mano e ambientato in un bizzarro mondo in bianco e nero con accenti di colore. Sperimenterai il viaggio di un uomo che accetta la sua morte attraverso i suoi sogni.

Gameplay

Io gioco è di origine Mobile ed è una breve avventura grafica che punta tutto sulle atmosfere evocative. Il prezzo è consono al titolo che ha una durata di circa 40 minuti e vista la lunghezza dell’esperienza è pensato per essere sorbito in una sola seduta, infatti non è possibile salvare.

Il tutto può essere controllato sia con il pad che con il touchscreen. M preferiremo il secondo dato che con il pad si controlla un cursore che può solo cliccare con la pressione del pulsante A.

L’intero gioco consta di brevi filmati separati da semplici puzzle. L’esperienza narrativa è ermetica e sicuramente pensata per un pubblico adulto portato all’introspezione. Quindi se siete convinti che il gameplay è tutto forse il gioco non fa per voi. Mentre se cercate un’onirica fiaba per la buona notte o una narrazione per estraniarvi da un breve viaggio in treno Arrog potrebbe piacervi.

Analisi tecnica

Tecnicamente siamo ai minimi termini siccome le animazioni non sono renderizzate poligonalmente ma sono dei filmati e durante molte scene si vedono i macro-blocchi della compressione. Peccato perché un occhio allento si fa distrarre dalle aberrazioni grafiche della compressione video, ma se non siete dei puristi difficilmente ve ne accorgerete.

La versione switch ha anche in bug che porta, a volte dopo aver sospeso il gioco, a introdurre uno scatto tra le sequenze video e i puzzle da risolvere rendendo evidente il passaggio tra filmato e gameplay che solitamente è impercettibile. Quindi è sicuramente meglio non sospendere siccome si rischia di rovinare l’esperienza.

Peccato per queste imprecisioni tecniche che in un gioco di così modesto respiro avrebbero dovuto essere limate con molta più cura

Conclusioni

Arrog è un’ esperia breve e piacevole che con i suoi limiti ci porta a completare il suo arco narrativo prima che le sue semplici meccaniche vengano a noia. A volte il più grande pregio potrebbe essere quello di non aver allungato il brodo. Di raccontare una parabola in un videogioco senza la pretesa di strafare.

La recensione di Arrog è stata effettuata grazie ad un codice offerto dal distributore.

Seguiteci sul  WEB oppure su Youtube,  Facebook Email

 

 

VOTO FINALE :

Andrea

Gioco da sempre a tutto, partito con l'apple IIc, ho giocato su tutti i processori della serie 8086 per poi diventare Nintendaro per colpa degli emulatori. Ma ora Voglio solo HW originale oppure scoprire cosa può offire il cloud. Sono forse schizofrenico?