Activision Blizzard ha licenziato 37 dipendenti per cattiva condotta

Activision Blizzard ha licenziato 37 dipendenti per cattiva condotta

Activision Blizzard ha licenziato 37 dipendenti per cattiva condotta già dallo scorso luglio.
Infatti la società era stata citata in giudizio dal California Department of Fair Employment and Housing a causa della sua mancata gestione delle molestie sessuali e della discriminazione contro le dipendenti donne.

Nel tentativo di combattere le accuse di tossicità sul posto di lavoro e l’incapacità di affrontare il problema, la società ha avviato un’indagine sul posto di lavoro sulle accuse di molestie sessuali e altri comportamenti scorretti.
Secondo le fonti del Wall Street Journal, Activision ha ricevuto circa 700 segnalazioni da parte dei dipendenti in merito alla cattiva condotta sul posto di lavoro e altre questioni dalla scorsa estate, cifra contestata dall’azienda riferendo che non fosse giusta, e finora ne avrebbe esaminate circa il 90%.

Activision Blizzard ha comunque confermato che 37 dipendenti sono stati allontanati dall’azienda e altri 44 sono stati puniti nell’ambito della sua indagine sulle accuse di molestie sessuali e altri comportamenti scorretti.
Il report afferma anche che il CEO di Activision Blizzard, Bobby Kotick, ha ritardato la pubblicazione del riepilogo di queste azioni per timore che tutta la situazione poteva sembrare peggiore di quanto già noto.

Fonte

Giusy

Ciao! Sono Giusy e ho intrapreso la strada dei videogame da bambina con il Gameboy e Super Mario Bros, che però abbandonai crescendo. Con l'arrivo di Nintendo Wii mi sono innamorata della saga di The Legend of Zelda, iniziando proprio con Twilight Princess! ❤️ E da qui la passione videoludica non si è più fermata 💜