PS5Recensione

A Little to the Left + Seeing Stars – Recesione

A Little to the Left + Seeing Stars – Recesione

A Little to the Left un titolo che evoca creatività ed organizzazione. Si tratta di un gioco che da un senso al caos dove possiamo mettere ordine tra tutti gli ogetti che ci circondano, un puzzle game dove veniamo disturbati da un gatto mentre ordiniamo casa. Carte sparse in giro, prodotti, cassetti disordinati, cibo per gatto, riordinare i magneti e molto altro. Max Inferno ha dato una svolta ai fiochi di puzzle, piacerà?

Non esiste un modo corretto di riordinare, ma qui dobbiamo trovarlo. Possiamo scegliere come riordinare le cose, non è detto che sia il modo corretto o quello in cui gli altri farebbero. A volte ci sono delle soluzioni multiple ma vi capiterà di pensare “come vuole che li ordino?” , si mi è capitato di essere confusa perchè magari il mondo in cui ordinerei certi oggeti non è quello che il gioco vuole. Ma… non finisce qui, In alcuni livelli ho trovato un gattino dolce e fatidioso, dobbiamo completaare il puzzle prima che il gatto lo fa cadere. Beh, devo dire che non tutti i gatti sono come questo ma tutti amano sedseri sui libri, giocre con la penna mentre scriviamo, e giocherellare con qualsiasi coa che stiamo facendo. Del resto i gatti sono animali curiosi e giocherelloni. La mia fortunatamente non mete in disordine ed è molto attenta a non far cadere nulla.

Mi sono ritrovata più di una volta a fare vari tentativi fino a trovare la posizione esatta dell’oggetto. Una volta che troviamo la posizione esatta l’oggetto resta bloccato, non accade in ogni puzzle.

Funzionalità “Let it be”

E’ tata inserita una funzionalità chiamata “Let it be” basata sul feedback. Con essa possiamo saltare un puzzle e passare al successivo per eviare di restare troppo tempo bloccato in un puzzle che non riusciamo a risolvere. Inoltre c’è un sistema di suggerimenti in cui vediamo uno schizzo disenato a mano con la soluzione dell’enigma, prendi la gomma e cancella. Possiamo scegliere se rivelare solo un pezzo o tutto. E, a mio parere, è un pò troppo, l’indizio non dovrebbe essere la soluzione.

Se amate risolvere gli enigmi fateli senza utilizzarlo.

La maggiorparte degli enigmi sono ben concepiti e hanno una logica, bisogna riconoscere uno schema ben preciso di riordinare e bisogna aver prestato attenzione alle soluzioni degli enigmi precedenti.

Enigmi

Tra i vari enigmi ne troviamo alcuni classici, tipo quello dove dobbiamo incastrare i pezzi di puzzle e comporre un’immagine rettangolare. Un’altro è simile a un tangram, in cui dobbiamo seguire delle regole e posiionare le forme al posto giusto. Ci sono anche delle varianti della torr di Hanoi dove dobbiamo mettere uno sopra l’altro degli oggetti in ordine di grandezza.

Uno di quelli in cui ho avuto difficoltà invece era quello in cui non capivo casa dovevo fare con un mucchio di foglie diverse. Spesso ho avuto la sensazione di dover capire come lo sviluppatore organizzerebbe le sue cose. Osservando poi anhe la grafica questa sensazione si enfatizza.

Grafica e sonoro

Ogni oggetto è stato realizzato con estrema cura e disegnato a mano .Bello sentire il tintinnio degli oggetti o vederli tremare quando li tocchiamo, anche lo scricchiolio del pane croccante e tostato. I toni sono freddi e la tavolozza è di colori pastello. La colonna sonora è stata realizzata con l’utilizzo di strumenti leggeri, tipo lo xilofono, strumenti a corda che riescono a rendere l’atmosfera bella e ariosa.

“Daily Tidy”

Con il Daily Tidy, riceviamo un puzzle OGNI GIORNO con una variazione di uno dei nostri puzzle preferiti, unico per noi. Ogni giorno dobbiamo entrare nel gioco e risolvere il puzzle per ottenere un badge lungo il percorso.

Seeing Stars

E’ il secondo DLC per il sensazionale rompicapo del 2022 ed è incentrato su molteplici soluzioni. Raccogli fino a 100 stelle mentre scopri la logica dietro una moltitudine di modi per riordinare la casa. Piega, sbatti, schiaccia, unisci, attacca, rimbalza, impila, strimpella e distruggi amorevolmente attraverso un’enorme varietà di nuovi oggetti interattivi. Divertiti con un totale di 38 nuovi livelli stratificati con soluzioni facili da trovare e puzzle più impegnativi. Ci saranno anche alcuni visitatori molto carini che faranno la loro apparizione.Con questo nuovo DLC il divertimento e garantito. Non è necessario aver giocato al gioco principale per giocare al DLC, ma se è la prima volta che giochi a A Little to the Left, potresti voler completare il primo capitolo per avere un’idea delle cose.

Conclusione

Tutto in questo gioco è la definizione di accogliente, colori, grafica, musica e anche enigmi e soluzioni. Il gioco in inizia in modo semplice e man mano si complica, ci porta a pensare e ragionare. Un viaggio di circa cinque ore attraverso alcuni brevi minigiochi progettati per mettere alla prova il nostro cervello. Gli enigmi da risolvere sono circa 80 (ho perso il conto), vari e soddisfacenti. Ho Provato il gioco divertente e stimolante. Con questo nuovo DLC il divertimento radoppia con altri 38 nuovi livelli .


Francesco

Sono un giocatore incallito, ho cominciato con il commodore 64 per poi passare al NES e allo SNES, fino alle console attuali. Amo giocare con tutte le console, odio la console WAR. Sono un collezionista da circa 20 anni. I miei giochi preferiti The legend of Zelda, Donkey Kong Country, Metal Gear Solid, God of War e Uncharted.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.